Recensione varietà: Pineapple Kush

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisRecensioni sulle varietà

Recensione varietà: Pineapple Kush

La Pineapple Kush è un carattere forte, saporito, in grado di dar beneficio sia ai consumatori per scopi terapeutici che a quelli interessati all'aspetto ricreativo. Con i suoi effetti edificanti ed il piacevole aroma tropicale, questa varietà ...

si adatta bene agli "aficionados" della Cannabis di tutti i tempi.

La Pineapple Kush è un raffinato esempio di una varietà di Cannabis che sfrutta genetiche della "vecchia scuola" per offrire una meraviglia senza tempo. Sebbene le origini primordiali della Pineapple Kush siano sconosciute (o comunque mantenute ben segrete), le prime apparizioni sulla scena di questa varietà sconvolgente fanno presupporre ad un incrocio di Pineapple e Master Kush. Nel tempo questa pianta è stata adattata e raffinata dai numerosi coltivatori e ricercatori che hanno cercato di mantenere le qualità che hanno reso famosa questa bellezza esotica, pur migliorandone le caratteristiche. Un primo esempio di questo lavoro lo troviamo alla Royal Queen Seeds, dove la Pineapple Kush è stata creata dall'incrocio di una Pineapple con una OG Kush. Il risultato è una pianta in grado di produrre cime di qualità migliore, pur mantenendo il medesimo "high" e il sapore dell'originale.

L'esperienza

Come il nome potrebbe suggerire, la Pineapple Kush ha un aroma molto forte e distinto di Ananas, come si può avvertire anche dal sapore del fumo stesso, con l'aggiunta di retrogusti terrosi ed un tocco extra di dolcezza. Una boccata è sufficiente per trasportarvi in un paradiso tropicale. La dura potenza con cui la Pineapple Kush è in grado di colpire vi trascinerà in un'immediata euforia, proiettando la vostra mente in alto, nel cielo. Mentre la vostra mente fluttua, la Pineapple Kush vi lavora attraversandovi il corpo, rilassando i muscoli ed allontanando le tensioni da essi derivanti. È estremamente facile che avvertiate la stretta necessità di sdraiarvi sul divano, grazie a questa varietà, quindi la cosa migliore sarebbe assecondare questa esigenza (a meno che non siate amanti dei salti nel buio). Anche i fumatori più esperti dovranno affrontarla con la dovuta cautela, dal momento che potrebbero ritrovarsi sopraffatti anche dopo solo un paio di boccate.

Pineapple Kush

Non si tratta solo di puro svago, ma anche i consumatori a scopo terapeutico potranno trarne beneficio

In termini di uso terapeutico, la Pineapple Kush non fallisce mai. Grazie alla sua capacità di migliorare l'umore e alla sua potente forza, viene spesso usata come rimedio contro stress, ansia, depressione e dolori. Testimonianze, inoltre, parlano di una sua possibile applicazione in caso di DDAI/ADHD (Sindrome da deficit di attenzione e iperattività), emicranie, disturbo bipolare e artriti.

Alcune analisi hanno messo in luce come la Pineapple Kush contenga un livello di THC compreso fra il 18% e il 23% ed un contenuto di CBD tra l'1% e il 4%.

La Pineapple Kush in una Grow Room

La Pineapple Kush è una pianta standard da coltivare, e può essere affrontata anche dai principianti con una certa facilità, per quanto in circolazione ci siano varietà più facili da gestire. In mani esperte, la Pineapple Kush potrebbe diventare davvero rigogliosa ed arrivare a produrre cime di qualità superiore. In un ambiente indoor questa meraviglia può raggiungere altezze di 70-120cm, con un periodo di fioritura di 7-8 settimane. All'aperto, la Pineapple Kush può diventare anche molto più alta, arrivando a toccare anche i 180cm. In simili condizioni, sarà pronta per essere raccolta verso la fine di Settembre. Durante la sua crescita produce cime spesse e resinose che si ricopriranno di una foresta di peletti arancioni: l'arancione arriverà addirittura a sovrastare il colore verde, aggiungendo alla pianta un tocco di misticismo esotico! In termini di rese, la Pineapple Kush può produrre un raccolto nell'ordine dei 500-550 g/m² indoor e dei 500-550 grammi per pianta outdoor, dimostrando una generosità di tutto rispetto.

Nel complesso, la Pineapple Kush è una campionessa. Ha la potenza. Ha il sapore. Ha la resa. Se amate il lato più fruttato della gamma Cannabis, allora dovete assolutamente provare la Pineapple Kush. E anche nel caso le vostre preferenze si rivolgano altrove, questa pianta avrà modo di farsi apprezzare.

Avete avuto modo di provare la Pineapple Kush? Avete provato l'ebbrezza di cavalcarla durante la sua potente corsa tropicale? Fateci sapere cosa ne pensate inserendo il vostro commento nello spazio sottostante.

Disponibile da: