Recensione Varietà: Chemdawg

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisRecensioni sulle varietà

Recensione Varietà: Chemdawg

Una leggenda vivente. La Chemdawg ha un nome destinato a non morire troppo facilmente. La combinazione di varietà di qualità superiore, dal sapore unico e dall'effetto intenso la rendono un'indiscutibile potenza, riconosciuta da tutti.

La Chemdawg è una varietà che domina sui mercati odierni, frequentemente sfruttata anche come base per la realizzazione di molti degli ibridi in circolazione. Nonostante la sua indiscussa notorietà, le origini della Chemdawg sono ancora oggi avvolte da una spessa coltre di mistero: nessuno ne conosce davvero la reale discendenza. Si mormora che la Chemdawg sia la combinazione di OG Kush e Sour Diesel, due nomi assolutamente di rilievo che avrebbero portato la Chemdawg all'interno della cerchia degli intenditori più esperti. Ma nonostante ciò, si tratta solamente di supposizioni e sentito dire. È probabile che le vere origini di questa superpotenza siano destinate a rimanere per sempre avvolte dal mistero.

Quando si ha la possibilità di fumarla, la Chemdawg esprime al massimo il suo potenziale. Il suo sapore è forte e sa di carburante, con retrogusti terrosi e di pino. Il suo effetto è molto forte e cerebralmente edificante, in grado di travolgere rapidamente. Se è nei vostri piani fumarla, cercate di non farlo troppo in fretta, perché la vostra mente potrebbe venire proiettata fuori dal vostro corpo, lasciandovi piacevolmente inchiodati. I fumatori inesperti dovranno fare un grande esercizio di pazienza ed affrontarla con la dovuta cautela: non c'è nessun bisogno di fare un salto nel buio.

In termini di potenziale medico, diverse testimonianze parlano di un grande sollievo in caso di stress, dolore e depressione. Viene utilizzata anche per alleviare l'ansia, l'emicrania e DPTS.

ChemDawg

Per quel che riguarda la coltivazione della Chemdawg, questa pianta si adatta bene sia indoor che outdoor, per quanto raggiunga la sua situazione ottimale in climi più caldi, in caso optaste per l'aperto. Sviluppa caratteristiche Sativa e si può gestire facilmente anche in piccoli spazi. Nonostante ciò, ha un periodo di fioritura molto inferiore rispetto ad una classica varietà Sativa, richiedendo circa 65-70 per completare la maturazione. Al momento del raccolto, sarà possibile cogliere fino a 800 grammi/m2, se cresciuta da mani esperte e con tecniche di coltivazione avanzate (la Chemdawg risponde molto bene alla tecnica ScrOG). Ma non è solo l'abbondante produzione a rendere affascinante questa varietà: in media la Chemdawg sviluppa livelli di THC che si aggirano intorno al 20%.

Bisogna dirlo chiaramente: questa varietà è una leggenda. E facilmente, per molti intenditori delle comunità pro-Cannabis, occupa un posto ai vertici fra le varietà favorite, nonostante il passare degli anni. Da essa sono stati generati molti discendenti, e continua a divertire e stupire. Non canteremo mai abbastanza le sue lodi. Se non l'avete mai provata, non dovete perdere più l'occasione.

 Disponibile da:

Humboldt Seeds