Recensione Varietà: Blueberry Automatica (Zamnesia Seeds)

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisRecensioni sulle varietà

Recensione Varietà: Blueberry Automatica (Zamnesia Seeds)

La classica Blueberry è stata sulla cresta dell'onda per decenni e, ora, la Blueberry Automatica promette di offrire le stesse qualità fruttate in appena 8-9 settimane dalla semina. Vediamo insieme se ne è veramente capace.

La Original Blueberry, creata dal leggendario breeder DJ Short alla fine degli anni '70, sembrava quasi impossibile da battere: una varietà molto resistente, piuttosto facile da coltivare e capace di assumere tonalità blu e viola nelle ultime settimane di fioritura. Questa nuova varietà non solo assomiglia all'autentica Blueberry, ma sprigiona anche sapori e profumi di frutti di bosco freschi. Induce effetti rilassanti a predominanza Indica che entusiasmano sia i consumatori a fini ricreativi che quelli a fini terapeutici.

Scopriamo insieme come può la Blueberry Auto riprodurre tutte le migliori qualità di sua madre, ma in tempi più ridotti.

CARATTERISTICHE DI CRESCITA

Abbiamo piantato i nostri semi di Blueberry Automatica direttamente nei vasi definitivi, usando una miscela di terriccio composto da torba, perlite e un po' di calce dolce. Come impianto d'illuminazione abbiamo usato una lampada HPS da 600 watt, con un ciclo di 20 ore di luce e 4 di buio. I semi sono germinati rapidamente, lasciando emergere in pochi giorni i cotiledoni dalla superficie del substrato, seguiti dalla prima coppia di foglie vere e proprie.

I primi pistilli sono comparsi durante la terza settimana di crescita e le piante hanno raggiunto la loro altezza finale di 70cm subito dopo la quarta settimana. Alla fine del ciclo di vita abbiamo raccolto piante di piccole dimensioni con grandi cime centrali e numerose più piccole sulle ramificazioni laterali, molto più compatte di quanto potessimo aspettarci (ma non così tanto come quelle prodotte dalla versione fotoperiodica). La qualità delle cime ci è sembrata molto elevata, con un'abbondante quantità di resina. La consistenza leggermente più soffice delle cime facilita le eventuali manovre di estrazione.

Abbiamo deciso di aspettare fino alla decima settimana prima di tagliare le nostre piante di Blueberry Automatica, in modo da verificare il punto massimo di ingrossamento delle cime. Tuttavia, abbiamo notato poca differenza nelle dimensioni e nella densità dei fiori, a parte la variazione cromatica color ambra nei tricomi. Una volta tagliate, essiccate e conciate, abbiamo ottenuto dai 30 ai 50 grammi di cime per pianta, ma avremmo potuto ottenere rese maggiori apportando una maggiore quantità di fertilizzanti. Tutte le varietà Blueberry Auto sono famose per mostrare segni di bruciatura da concimazione, anche quando l'apporto è lieve. Per questo abbiamo preferito non apportare sostanze nutritive.

La nostra Blueberry Automatica ha mantenuto colorazioni verdi, con leggere sfumature bluastre verso la sesta settimana. Abbiamo così abbassato leggermente le temperature, stimolando tonalità più blu e viola, sia su fiori che su foglie. Non abbiamo ottenuto i colori intensi che ci aspettavamo, ma l'intensità cromatica è aumentata durante la concia. Nel complesso, siamo rimasti molto soddisfatti dell'aspetto finale e delle sensazioni offerte dalle nostre cime essiccate.

Blueberry Automatic (Zamnesia Seeds) Fem.

SAPORI ED AROMI

Vi è mai capitato di fumare una canna così buona da domandarvi di che erba si trattava? Ecco, questo è ciò che vi accadrà con la Blueberry Automatica. La pianta ancora viva sprigiona una miscela di profumi di mirtilli dolciastri, con lievi sentori di limone, ma le fragranze tendono ad intensificarsi durante la fase di maturazione, diventando ancora più pungenti e Skunk. I suoi odori sono così inebrianti da diffondersi in una stanza intera, raggiungendo e stuzzicando la curiosità di chi vi sta intorno, che non potrà fare a meno di chiedere un assaggio di questa deliziosa erba.

I sapori sono altrettanti buoni, con sentori leggermente dolciastri di mirtilli accompagnati da note delicate di uva e fiori. Fumare quest'erba è molto piacevole, non irrita la gola e accarezza il palato come la seta. Anche i fumatori meno esperti della nostra compagnia sono riusciti ad assaggiarla senza tossire. Se doveste ottenere cime molto compatte dalla Blueberry Automatica, dovrete seguire le normali raccomandazioni per essiccarle e conciarle correttamente.

EFFETTI

La Blueberry Automatica è a predominanza Indica e gli effetti sono fedeli a questo profilo genetico. Non arriva a far decollare la mente, ma a livello corporeo si avvertono effetti molto rilassanti, con un leggero intorpidimento iniziale soprattutto su viso e parte superiore della testa, prima di notare come gli effetti si insinuano lentamente fino alla punta delle dita dei piedi. Mentalmente, vi sentirete a vostro agio e rilassati, senza alcuna ansia.

Anche se consideriamo che non arrivi a colpire con la stessa violenza di altre varietà Blueberry non autofiorenti, abbiamo apprezzato una potenza ancora travolgente. Solo i fumatori più esperti con alti livelli di tolleranza dovrebbero consumare quest'erba nelle ore diurne. Tutti gli altri dovrebbero assumerla solo nelle ore serali, quando ci si vuole riposare.

CONCLUSIONE

Per concludere, abbiamo trovato che la Blueberry Automatica è una straordinaria varietà sia dal punto di vista colturale che da quello sensoriale. La crescita è stata rapida e la coltivazione facile come ci avevano anticipato, senza incorrere in problemi nella stanza di coltivazione. I suoi colori e profumi sono inizialmente molto piacevoli e si intensificano durante il processo di concia. Non arriva ad essere così forte e compatta come la versione fotoperiodica, ma era prevedibile, trattandosi pur sempre di un buon compromesso con cui ridurre di due o tre mesi i tempi complessivi di raccolta. Saremo ben felici di coltivarla nuovamente e la consigliamo a tutti coloro che cercano un ibrido autofiorente veloce ed affidabile.

 

         
  Laura  

Scritto da: Laura
Redattrice ospite con cui spesso collaboriamo, Laura vive nel cuore selvaggio della East Coast americana. Risiede nella fattoria di famiglia, dove con il tempo ha sviluppato un profondo rispetto per la Cannabis, riuscendo a dominarne ed affinarne la coltivazione.

 
 
      Scopri i nostri scrittori