Recensione: HempVAP, il vaporizzatore a penna per CBD

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabis terapeuticaTecnologia

Recensione: HempVAP, il vaporizzatore a penna per CBD

I riconoscimenti ricevuti in questi ultimi anni da CBD e vaporizzatori vanno di pari passo. Il più recente ed innovativo esempio è l'HempVAP, un vaporizzatore concepito per un consumo sicuro di CBD.

Gli oli contenenti alte concentrazioni di CBD stanno diventando sempre più popolari. Le persone si stanno rendendo conto che i prodotti naturali possono aiutare laddove i farmaci da prescrizione hanno fallito (responsabili, in alcuni casi, anche di effetti collaterali devastanti). Il CBD è un cannabinoide contenuto nella Cannabis e nella canapa che non provoca alcun effetto psicoattivo, il che lo rende legalmente commercializzabile in quasi tutto il mondo. Diversi problemi di salute, come dolori cronici, epilessia, ansia, DSPT (Disturbo da Stress Post Traumatico), artrite, schizofrenia ed infezioni, vengono alleviati dal CBD, con risultati più che soddisfacenti. Alcuni di questi hanno avuto un riscontro così positivo da permettere ai pazienti di abbandonare la più comune medicina allopatica. Grazie all'innovativo HempVAP avrete la possibilità di assumere comodamente la vostra medicina anche fuori casa.

Il kit dell'HempVAP consiste in un vaporizzatore a penna, dotato di batteria, caricatore USB e due atomizzatori. Un atomizzatore HempVAP contiene 1 grammo di olio di canapa ricco di CBD, disponibile in tre diversi sapori: fragola, melata o papaia.

Le penna

La penna presenta una rifinitura liscia, di colore nero, concepita per essere elegante e discreta. È poco più grande di una normale penna per scrivere, rendendo il suo uso alquanto riservato, senza destare l'attenzione dei passanti. Se in passato avete avuto la possibilità di provare una sigaretta elettronica, allora il suo funzionamento non potrà cogliervi impreparati. Non necessita di particolari spiegazioni, se non forse la modalità di sicurezza a 5-click. Per attivare l'elemento riscaldante, premere 5 volte il pulsante che sporge su uno dei lati della penna. A questo punto, si accenderà una luce nella parte inferiore della penna, indicando che il dispositivo è pronto per l'uso. Successivamente, premere il pulsante mentre si aspira attraverso il bocchino, permettendo così la fuoriuscita di una boccata di vapore. Premendo altre 5 volte il pulsante si disattiva l'elemento riscaldante.

I sapori

Tutti e tre gli oli emanano un vapore denso e molto piacevole sulla gola, facile da aspirare e che non irrita i polmoni. La scelta dei sapori è solo una questione di gusti. Nessuno degli odori emessi durante l'espirazione richiamano in alcun modo quelli della Cannabis.

Fragola - Ho particolarmente apprezzato questo sapore. Ricorda molto quello della fragola, riproducendo la sua fragranza in tutta la sua autenticità, molto fruttata e dolciastra. Mi sono venute alla mente quelle deliziose caramelle dure. Ma, che dire, io sono di parte. Amo il sapore della fragola...

Melata - Secondo il mio parere, questo sapore si merita il secondo posto. Si apprezzano aromi di melone, in contrasto con quelli che dovrebbe invece sprigionare questo tipo di olio. Non è dolce come quello alla fragola, ma pur sempre zuccherino.

Papaya - Per i miei gusti, questo sapore non rientra tra quelli più intensi, solo leggermente fruttato. Ma, d'altra parte, questo può essere un punto a suo vantaggio, soprattutto per chi non apprezza i sapori troppo intensi del vapore.

Effetti del CBD

Personalmente, non ho mai avertito sensazioni psicoattive. Per me questa proprietà è essenziale, dal momento che devo mantenere una profonda lucidità mentale mentre scrivo il mio libro e mentre lavoro (se avessi scritto questa recensione sotto gli effetti di una sostanza psicoattiva avrei impiegato un'intera giornata per terminare il lavoro). Dopo qualche boccata sono rimasto piacevolmente sorpreso nel notare che il mio indicatore del mal di schiena è passato dal rosso all'arancione, fino ad arrivare alla colorazione giallo scuro. Soffro di scoliosi a doppia curva e riuscire a ridurre il dolore fino al giallo scuro (senza prendere altri antidolorifici) mi risulta assolutamente eccezionale! Inoltre, usando questo vaporizzatore mi sono reso conto che non esiste problema di "secchezza delle fauci", come avviene sempre, invece, quando fumo marijuana. Dando una rapida occhiata al riflesso nello specchio, non vedo alcun rossore negli occhi.

Conclusione

L'HempVAP è un robusto dispositivo che esegue perfettamente il suo compito. È facile da usare e molto discreto, con sapori squisiti (e non credo che sia un'opinione personale, dato che le vostre papille gustative sono molto simili alle mie). Lo consiglio vivamente.