Recensione film: The Culture High

Published :
Categories : Arte & CulturaBlog

Recensione film: The Culture High

Il documentario The Culture High non è certo privo di difetti, ma affronta tematiche piuttosto interessanti. Ora vi spieghiamo il perché.

The Culture High, diretto dal regista Brett Harvey, è uno dei più recenti documentari a favore della legalizzazione della marijuana. Questo film evidenzia i veri interessi che preoccupano gran parte della società moderna (spesso contraria ad una possibile depenalizzazione della Cannabis).

In queste due ore di film, troviamo interessanti interviste intervallate da servizi su casi reali, mettendo in risalto le opinioni di personaggi famosi e esperti nel settore della marijuana. Dalle interviste si percepisce un sentimento di rifiuto verso il divieto di questa sostanza, ostacolata da interessi farmaceutici, manovre politiche e false dichiarazioni rilasciate dai media. I nostri governi sono mossi solo dai propri interessi, dall'applicazione di leggi che possono in qualche modo ostacolare il business di questo settore alle questioni più disparate, come la fuga di informazioni dalla NSA (Agenzia di Sicurezza Nazionale).

Purtroppo, anche se vengono affrontati punti importanti e molto interessanti, si avverte una certa confusione negli argomenti trattati da Harvey, come ad esempio le interviste, che passano da una questione all'altra senza un'apparente connessione. Ciò che ci è risultato altrettanto strano è stata la scelta degli ospiti intervistati. Alla domanda su quali fossero le opinioni in merito a questa sostanza, in molti hanno risposto con dichiarazioni banali e semplici cliché, piuttosto che con tematiche costruttive capaci di apportare concetti didattici e seri al documentario. Tuttavia, anche se il regista Harvey ha in gran parte tralasciato il discorso sulle vere "paure degli stoner", si coglie piuttosto bene il concetto che vuole trasmettere al pubblico. Le interviste agli ex-funzionari di polizia, economisti e specialisti nel mondo delle tossicodipendenze danno un forte messaggio a favore della legalizzazione.

Pur presentando qualche difetto, nel complesso, "The Culture High" è un frammento di cinema ben elaborato. Gli argomenti meno noti sulla legalizzazione riescono a trasmettere concetti piuttosto brillanti e le varie dichiarazioni rilasciate non sono banali sproloqui, anzi, hanno una base logica e molto rilevante. Nonostante non brilli per raffinatezza, Culture High trasmette un messaggio chiaro, forse un po' contorto, ma pur sempre esplicito: bisogna lottare per la legalizzazione, senza dare per scontato che prima o poi cadrà dal cielo. Nel documentario emergono alcuni importanti aspetti della nostra società, ancora troppo propensa a mantenere questa situazione di illegalità.

Per questa ragione consideriamo che "The Culture High" merita di essere visto. Chi di voi fa uso di Cannabis e vive in questo ambiente da diversi anni non verrà particolarmente colpito dagli argomenti trattati nel documentario. Tuttavia, i pochi aspetti meno conosciuti e la passione con cui è stato girato, meritano sicuramente un po' della vostra attenzione.

comments powered by Disqus