Radici Forti Danno Piante Forti!

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisColtivare Cannabis

Radici Forti Danno Piante Forti!

Quando ci si accinge a coltivare Cannabis, non c'è nulla di più importante che stimolare le piante a sviluppare radici forti e sane.

Affinché una cosa sia forte, deve avere solide fondazioni. Si tratta di un concetto applicabile praticamente in ogni ambito della vita. Sia che lo si intenda in senso letterale, quando si parla di edifici e costruzioni, sia in senso concettuale, come nel caso delle relazioni sociali, dell'educazione e di uno stile di vita salutare. E lo si può applicare anche alla Cannabis. Le radici sono le fondazioni di una pianta di Cannabis, pertanto radici robuste porteranno allo sviluppo di una pianta robusta.

Non si tratta di nulla di complicato: le radici vengono utilizzate dalla pianta della Cannabis per assimilare il nutrimento e l'acqua, essenziali per una crescita sana e vigorosa. Se le radici sono robuste ed operano al massimo della loro efficienza, allora anche la pianta nel suo complesso ne trarrà beneficio.

Ecco a voi, quindi, alcuni suggerimenti per assicurarvi che le vostre radici siano il più sane possibile.

L'OSSIGENAZIONE DELLE RADICI È FONDAMENTALE

Sebbene le radici siano note principalmente per la loro funzione di assorbimento di acqua e nutrimento, non bisogna dimenticarsi che hanno bisogno anche di un buon apporto di ossigeno per poter operare in maniera efficiente. Per essere sicuri che ciò avvenga a dovere dovrete assicurarvi che il terreno non risulti troppo compatto e che contenga perlite, in grado di "rompere" il terriccio creando piccole sacche d'aria.

Se state coltivando in ambiente idroponico, invece, dovrete accertarvi che la giusta quantità di ossigeno venga disciolta nell'acqua (più bollicine ci sono, meglio è). Più bassa è la temperatura dell'acqua, inoltre, maggiore è la capacità di trattenere ossigeno. Ciò non significa che dobbiate utilizzare acqua troppo fredda, ma dimostra quanto sia importante tenere sotto controllo la temperatura.

ASSICURARE UN DRENAGGIO ADEGUATO

Riagganciandoci al punto precedente, un drenaggio adeguato è, inoltre, il modo migliore per assicurare una crescita sana alle radici, in un substrato a base di terriccio. Diversamente, le radici potrebbero inzupparsi troppo, con un conseguente calo di ossigeno e la possibile formazione di muffe e malattie. Assicuratevi che il vostro terriccio contenga perlite, in grado di "rompere" gli strati di terriccio, e che i vasi utilizzati siano forati sul fondo, per permettere all'acqua in eccesso di fuoriuscire.

MANTENERE I GIUSTI LIVELLI DI PH

La maggior parte delle varietà di Cannabis tendono a svilupparsi meglio con un pH neutro. Se ci si allontana troppo da questa "comfort zone", la pianta potrebbe subire un rallentamento nell'assorbimento delle sostanze nutrienti, indipendentemente dall'apporto nutritivo offerto. Si tratta di uno degli errori più frequenti fra i principianti, quando si tratta di valutare le eventuali carenze nutritive, ma, in realtà, è piuttosto facile da tenere sotto controllo. Un buon modo per monitorare il pH è quello di munirsi di un economico rilevatore elettronico di pH. In questo modo potrete leggere in maniera precisa come stanno andando le cose all'interno del vostro terriccio.

Per saperne di più, ed imparare a controllare i livelli del pH, date un'occhiata al nostro articolo, pubblicato di recente sul blog, sull'importanza del pH.

EVITARE CHE LE RADICI SI AGGROVIGLINO

Le radici di una pianta cominciano ad aggrovigliarsi quando hanno bisogno di più spazio per crescere, rispetto a quello concesso all'interno del vaso in uso. Fondamentalmente, in questo caso, le radici tenderanno ad espandersi al di fuori dello spazio a loro disposizione per la crescita, aggrovigliandosi in un unico ammasso. Di conseguenza non solo la crescita della pianta subirà un rallentamento, ma si avranno anche maggiori difficoltà durante le operazioni di travaso, dal momento che per sciogliere il groviglio di radici si potrebbero causare dei danni alla pianta stessa. Se intendete semplicemente travasare una pianta dalle radici aggrovigliate, senza scioglierle, queste continueranno a svilupparsi in un ammasso simile ad una palla, piuttosto che espandersi correttamente nel terreno circostante.

Per evitare un groviglio di radici, assicuratevi che le radici della vostra pianta di Cannabis non fuoriescano mai dallo spazio a loro disposizione. In caso dovesse verificarsi questa situazione, travasate immediatamente la pianta, oppure trapiantate direttamente il vostro piantino in un vaso più grande e definitivo, dove abbia uno spazio sufficiente per svilupparsi durante tutto il suo ciclo vitale.

FORNITE MICORRIZE

Le micorrize sono un ceppo estremamente benefico di funghi in grado di accelerare una crescita sana delle radici, anche quando presenti in grandi quantità. Si tratta di un prodotto totalmente naturale e organico, in grado di aiutare non solo a mantenere le radici sane, ma anche la formazione e il giusto apporto di forme di vita batteriche e microbiche all'interno del suolo. Si tratta di un apporto supplementare, di grande aiuto per il mantenimento di fondazioni solide per la vostra pianta, che vi ripagherà degli sforzi impiegati.

E ora, via! Alcuni di questi suggerimenti sono piuttosto facili da seguire, e attenendovi ad essi garantirete alla vostra Cannabis un'ottima possibilità di sviluppare un apparato radicale sano, oltre a costruire solide fondazioni per una super crescita!