Proteste contro la proibizione: Pacifica partecipazione in Devon

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisLeggi sulle droghe

Proteste contro la proibizione: Pacifica partecipazione in Devon

A fine settembre, il Devon Cannabis Club organizzerà un incontro per protestare apertamente contro la proibizione della Cannabis.

La fine della proibizione della Cannabis è direttamente legata all'educazione pubblica. I politici non prenderanno mai in considerazione questo aspetto fino a quando il popolo non avrà compreso ciò che può realmente offrire questa pianta. I cittadini devono sapere che le diaboliche descrizioni che, per così tanti anni, hanno accompagnato la Cannabis non sono fondate.

Questo è l'obiettivo del Devon Cannabis Club, un gruppo di appassionati e responsabili consumatori di Cannabis della contea di Devon, Regno Unito. Il loro messaggio "di fumo" vuole essere una dimostrazione pubblica di questo semplice concetto. Il prossimo "Pic-nic del raccolto" si svolgerà il 27 settembre dalle 14:00 alle 18:00 presso i campi sportivi Flowerpot a Exeter. L'anno scorso si presentarono circa 60 persone e quest'anno si prevede un'affluenza ancora maggiore.

Il motto: "Vieni e unisciti al nostro pic-nic. Consuma erba in opposizione ai falsi concetti e alle ridicole leggi".

Questi eventi consentono al pubblico di partecipare e vedere come il consumo di Cannabis non sia pericoloso per la società. Le persone che fanno uso di questa pianta non sono violente, anzi, è gente amichevole che vuole dimostrare quanto siano assurde le leggi che regolano l'utilizzo dell'erba (soprattutto se paragonate ad altre droghe legali come l'alcool).

Come potrete immaginare, lo scorso anno lo spiegamento delle forze dell'ordine fu considerevole, ma dopo un susseguirsi di episodi pacifici non fu registrata nessuna detenzione nei confronti dei partecipanti. Un portavoce della polizia riconobbe che fumare Cannabis rimane un atto illegale, ma ciò non toglie che la protesta si sia svolta in pace e nel rispetto dei diritti civili. Un risultato sicuramente positivo, che dimostra una certa tolleranza anche da parte della stessa polizia, sebbene non approvi ancora la "libertà di sballo" di un consumatore di Cannabis.

Per ulteriori informazioni, date un'occhiata al seguente link: www.facebook.com/events/1474880729464041