Pollinator: Come Produrre Facilmente Hashish in Casa

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisImprenditori All'Avanguardia

Pollinator P150


Il Pollinator è l'emblema di innumerevoli anni di esperienza e passione nell'estrarre tutto il meglio dalla pianta di cannabis. Scoprite in che modo Mila Jansen e il suo team hanno rivoluzionato il processo di realizzazione dell'hashish, dopo anni di tentativi e difficoltà.

L'industria della cannabis è ormai una realtà variegata. Quello che all'inizio nacque come un mercato che offriva solo l'essenziale, ora è in grado di soddisfare ogni capriccio nel "cannabusiness". Con prodotti che vanno dai semplici semi di cannabis ai più sofisticati dispositivi per la coltivazione, questa decade ha visto una crescita repentina nel contenuto tecnologico dei prodotti disponibili in questo mercato.

Qui a Zamnesia siamo lieti di prenderci la briga di elogiare tutti quegli imprenditori all'avanguardia che impavidi guidano l'industria con i loro prodotti, servizi ed idee rivoluzionarie. In questo blog, scopriamo la storia e la gamma di prodotti di Pollinator.

Fumare ganja è una cosa. Essere un vero fattone è tutta un'altra storia. Potete fumare i vostri fiori preferiti ogni volta che volete, ma non otterrete mai degli effetti ottimali se non utilizzate i giusti accessori per fumatori. Vi presentiamo il Pollinator originale, un ingegnoso dispositivo che facilita e automatizza la produzione di hashish casalinga. Scoprite di più in questo episodio della nostra serie speciale dedicata agli esponenti di spicco del settore della vaporizzazione e della cannabis. Questa volta parliamo di: The Pollinator Company.

THE ORIGINAL POLLINATOR: STORIA E MISSIONE AZIENDALE

THE ORIGINAL POLLINATOR

Affrontiamo la realtà: pur offrendo numerosi effetti positivi a livello di salute e benessere mentale, la cannabis non è ancora totalmente accettata dalla società. La marijuana provoca un aumento delle percezioni sensoriali e della creatività, oltre a una maggiore vivacità e positività. I creatori del Pollinator lo hanno compreso appieno. In passato ricavare un hashish di buona qualità era più facile a dirsi che a farsi, a causa dello stereotipo negativo che circondava questa sostanza. Anche se alcune persone hanno preso questa stigmatizzazione alla lettera, il team del Pollinator si è rifiutato di accettare un "no" come risposta.

Pertanto, ha deciso di realizzare hashish in modo autonomo. Per il team, la questione principale era poter fare ciò che desiderava, senza causare danni o problemi a nessuno. Mila Jansen, fondatrice della Pollinator, si trovava di fronte alla propria asciugatrice quando venne illuminata da un'idea straordinaria. In un attimo capì che il macchinario stava applicando un'azione sui vestiti, identica a quella effettuata manualmente per trasformare la ganja in hashish. Quella fu una vera e propria folgorazione per lei.

Il giorno seguente venne assemblato il primo esemplare di Pollinator che, sorprendentemente, funzionò. Per Mila e il suo team fu l'inizio di una nuova avventura, soprattutto perché era necessario ottenere una maggiore copertura finanziaria. Il gruppo non si perse d'animo e continuò ad inseguire il suo obiettivo - un mondo pieno di creatività e beatitudine, con l'aiuto del buon vecchio hashish. Il team investì £2,300 per costruire i primi tre Pollinator. Fu una mossa azzardata, ma fortunatamente, venne ampiamente ripagata.

Il primo prototipo di Pollinator venne presentato al pubblico durante la High Times Cannabis Cup del 1994. Si trattò di un enorme passo in avanti, dal momento che per migliaia di anni i cristalli erano stati separati dalla cannabis manualmente. Da quel momento, le cose andarono sempre meglio, poiché il mercato notò subito il potenziale del macchinario. Molti lo definirono un dispositivo innovativo, perché aveva semplificato notevolmente le vite dei fumatori di ganja.

Sono passati molti anni, e l'azienda vende ancora il dispositivo originale, ma in versione migliorata e perfezionata. Il Pollinator è stato sottoposto a drastiche revisioni, ma contiene ancora le meccaniche originali, la robustezza, e la reputazione che hanno reso questo prodotto una vera e propria star del settore. In effetti, le cose sono migliorate non solo per l'azienda, ma anche per tutti i consumatori di hashish. Oggi, le persone possono usare il Pollinator originale insieme ad altri prodotti Pollinator - l'Ice-O-Lator inventato e lanciato sul mercato nel 1998, e il Bubbleator, entrato in scena nel 2005.

Si trattava di una rivoluzione annunciata, e Mila & co. avevano lavorato duramente per raggiungere il loro scopo. Sapevano quanto fosse importante rendere la vita dei fumatori di ganja più facile e comoda, e questo traguardo era possibile automatizzando le procedure. Oggi, Pollinator continua ad evolvere e a perfezionare i suoi prodotti. In fondo, tutti abbiamo bisogno di una boccata di ganja rilassante, no?

MILA, FONDATRICE DELLA POLLINATOR COMPANY

Mila, Fondatrice Della Pollinator Company

Mila Jansen, fondatrice della Pollinator, è nata nel 1944 a Liverpool. Durante l'infanzia si trasferì spesso, dall'Indonesia ad Amsterdam, dall'Olanda al Regno Unito.

Mila è sempre stata una fervente sostenitrice delle potenzialità della cannabis. La ragazza di Liverpool entrò in scena in un periodo in cui la pianta era circondata da profondi stereotipi. Ma lei non si demoralizzò. Anzi, ciò non fece altro che accrescere la sua passione per i fiori di ganja. Dopo aver provato il suo primo spinello nel 1964, Mila realizzò che la cannabis era la sostanza perfetta per lei, infatti continua a fumarla ancora oggi, a distanza di 50 anni.

Dopo aver compiuto 22 anni, Mila aprì il suo primo negozio chiamato Kink 22. La boutique venne inaugurata in un'epoca in cui la cannabis era guardata con disappunto dall'intera società. Per questo motivo, il negozio venne battezzato "tea shop", e la cosa interessante è che al suo interno non c'era nulla in vendita. Era aperto solo per permettere agli avventori di condividere il loro hashish - che in genere proveniva da Libano, Turchia e Afghanistan.

Come si può immaginare, le autorità scoprirono presto la vera natura delle operazioni, e il tea shop fu costretto a chiudere. Mila lasciò l'Europa insieme alla figlia, e si stabilì in India. Entrambe vissero felicemente lì per 14 anni. Alla fine, Mila ottenne i mezzi per avviare un'azienda tessile, che esportava maglioni in California e vestiti decorati di paillettes a New York. La sua attività ebbe molto successo ma, si sa, l'unica cosa certa nella vita è il cambiamento, e le due donne si trasferirono nuovamente ad Amsterdam. Dopo poco tempo Mila entrò nuovamente nel settore "verde" della cannabis, e il resto è storia.

LA GAMMA DI PRODOTTI POLLINATOR

POLLINATOR P150

Il Pollinator P150 è una setacciatrice di facile utilizzo, alimentata a tamburo rotante, in grado di separare i cristalli da 150 grammi di cannabis in un unico ciclo. Congelate la vostra ganja per due ore in una busta sigillata prima di inserirla nel dispositivo. Dopo aver messo la busta nel Pollinator, ricordate di azionare la macchina per 2-5 minuti la prima volta.
In questo modo verranno setacciati i cristalli più sottili, ottenendo un hashish di prima qualità. La caratteristica più interessante del Pollinator P150 è la sua semplicità, che lo rende perfetto sia per i principianti che per i più esperti.

Pollinator 150Vedere Pollinator 150

BUBBLEATOR B-QUICK

Il Bubbleator B-Quick è un estrattore di cristalli dal design semplice e discreto. È quindi ideale per ogni tipo di coltivazione, da quella commerciale a quella domestica. È dotato di manici incorporati, che lo rendono più facile da trasportare. Occorrono dai 5 ai 10 minuti per completare il processo di separazione dei cristalli dalla pianta - tempistica eccellente per un dispositivo portatile.

Bubbleator B-QuickVedere Bubbleator B-Quick

NOTIZIA CORRELATA
Come Estrarre Hashish Di Qualità Con Il Bubbleator B-Quick

Vi siete mai chiesti quale procedimento bisogna seguire per produrre hashish? Non sapete come riciclare gli scarti ricoperti di resina delle vostre piante?

ICE-O-LATOR PICCOLO E DA VIAGGIO

Creare delle palline di cristalli da soli oggi è possibile grazie a Ice-O-Lator. Questa macchina offre un'esperienza deliziosa ed entusiasmante. Il risultato finale è un sapore intenso, e cristalli di eccellente qualità. Se siete coltivatori in costante movimento, l'Ice-O-Lator Travel è il dispositivo che fa al caso vostro. È dotato di un filtro a 220 micron, abbinato ad uno da 70 micron, che permette di setacciare al meglio gli scarti, separandoli dai cristalli. Inoltre, può lavorare fino a 25 grammi di cannabis in un unico ciclo.

Vedere Ice-O-Later

Scrittore di Zamnesia

Scritto da: Zamnesia
A volte, qui a Zamnesia abbiamo persone che contribuiscono al nostro blog. Provengono da svariati ambienti ed esperienze, rendendo la loro conoscenza inestimabile.

Scopri i nostri scrittori

Relativi Prodotti