Parassiti Della Cannabis: Come Far Fronte A Lumache E Chiocciole

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisColtivare Cannabis
Ultima modifica :

Lumaca e cannabis


Con tanti fattori in gioco nel coltivare cannabis, la battaglia contro lumache e chiocciole può venire trascurata. Ma concedete loro troppo tempo, e questi visitatori quotidiani del giardino possono provocare alle piante danni irreparabili. Sapere come respingerle può essere essenziale per mantenere intatta la vostra erba

La pratica della coltivazione della cannabis non è troppo dissimile dal far ruotare venti piatti sulle due mani. Alcuni aspetti della coltivazione, come temperatura e luce, richiedono un'attenzione costante perché continuino a girare. Vi sono peraltro diversi altri aspetti che richiedono un'azione solo quando appaiono certi segnali. E quali segni staremo cercando? In questo caso, il temuto marchio di lumache e chiocciole.

Lumache e chiocciole non lasceranno dietro di sé una traccia di bava che forma le parole “siamo qui”, ma alcuni segni rivelatori vi allerteranno sulla loro presenza. Il che ha una speciale importanza, dato che preferiscono attaccare le vostre piante E infiorescenze durante la notte; prima che un'ondata di panico vi sommerga e le notti insonni diventino la base della vostra prossima coltivazione, abbiamo per voi alcune superdritte su come rispondere all'attacco.

LUMACHE E CHIOCCIOLE: QUALI SEGNALI OSSERVARE?

Per fortuna, reperire questi animaletti bavosi è faccenda piuttosto semplice. Il primo segnale da osservare è quella caratteristica striscia di bava. Quest'argentea traccia bavosa apparirà sul terreno attorno alle vostre piante, e sulle foglie che avranno deciso di sbocconcellare. Altro segno da cercare sono i “bordi dentellati”: sia chiocciole che lumache fanno un boccone alla volta, lasciando un marchio piuttosto caratteristico. Può essere facile confondere questi danni alle foglie con quelli prodotti dai bruchi, poiché hanno un approccio simile alla distruzione delle vostre piante. Ricordate soltanto, per quanto sia una cosa dolorosa da immaginare, delle morsicature singole che producono un bordo dentellato. Ed infine, non si tratta di un assalto incessante che dura tutto l'anno: la cosa più tipica è che lumache e chiocciole tendono a fare la loro comparsa in primavera, ed attaccano principalmente di notte. Fate giusto attenzione che se non prendete misure per prevenirle od eliminarle, torneranno!

COME RIDURRE IL RISCHIO DI ATTACCHI DA PARTE DI LUMACHE E CHIOCCIOLE

Cannabis, lumache, chiocciole e il cerfoglio

Nella maggior parte degli ambienti di coltura può risultare incredibilmente difficile debellare in modo definitivo la minaccia di chiocciole e lumache. Esistono tuttavia diverse cose che potete fare per proteggere le vostre amate piante e ridurre il rischio di danni eccessivi. Delle barriere fisiche costituiscono la miglior difesa in sé; usare bottiglie di plastica tagliate a metà intorno a ciascuna delle vostre piante è un'ottima forma di protezione. Un metodo meno controllabile è quello di utilizzare madre natura per contrattaccare. Se il vostro ambiente di coltura è all'aperto, le barriere fisiche possono essere molto più difficili da realizzare; invece fate in modo di avere nel vostro giardino rospi, rane e scarafaggi, che si nutrono di queste bestiole moleste e vi aiuteranno a controllarne il numero. Infine, anche spargere in cerchio intorno alle piante calce, gusci d'uovo, o sale, può aiutare a respingere questi assassini bavosi. Fate solo attenzione agli affetti che queste sostanze potrebbero avere sul pH del vostro terreno.

LA BIRRA È VOSTRA AMICA

Lumache e birra

Una dichiarazione audace, ma che può rivelarsi incredibilmente preziosa nel combattere lumache e chiocciole, le quali amano anche il sapore della birra. Ma usate una birra scadente – non vorremmo che si aggiungesse al danno la beffa, dando da bere la vostra buona birra ai parassiti che mangiano la vostra erba! L'idea è sotterrare le lattine attorno alla zona di coltura, in modo tale che l'apertura delle lattine sia al livello del suolo; saranno attirate dalla birra, e nel tentativo di procurarsi piacere cadranno nella lattina. Morire di birra non ha l'aria di essere un modo così orribile di andarsene. State attenti peraltro, le lattine si riempiranno in fretta ed occorrerà controllarle e sostituirle regolarmente.

COME POSSONO ESSERE UTILI LE PIANTE D'ACCOMPAGNAMENTO

Lo scopo delle piante di accompagnamento è uno, ed è stato utilizzato dagli attenti giardinieri nel corso delle epoche. Alcune particolari combinazioni di piante possono avere effetti benefici se coltivate le une accanto alle altre. Fortunatamente per i coltivatori di cannabis, lo stesso principio vale anche per i nostri alti, scuri e preziosi alberelli. Esistono alcune piante che possono essere usate per allontanare chiocciole e lumache. Le lumache non amano le piante con odori forti, pertanto posizionando in modo strategico questi tipi di piante si possono allontanare questi animali nocivi dall'attrazione principale, le vostre gemme!

Grazie ai forti profumi che agiscono come deterrente per chiocciole e lumache, molte piante erbacee possono risultare un buon accompagnamento alle vostre piante di cannabis. Anche se quasi tutte sono utili, alcune di esse forniscono una difesa ottimale. basilico, finocchio, rosmarino, e cerfoglio sono tutte eccellenti scelte sotto questo punto di vista. Il cerfoglio può essere particolarmente utile, perché cresce all'ombra, e il suo forte odore di anice tiene alla larga chiocciole e lumache. L'unica avvertenza con queste piante di accompagnamento, è quella di non usarne troppe e non sommergere le piante di cannabis, togliendo ad esse luce e nutrimenti preziosi. Posizionatele nel lato nord della vostra area di coltivazione, potandole regolarmente in modo da tenere la crescita sotto controllo. Infine, alcune dicerie affermano che alcune piante, come il basilico, possono migliorare il gusto dell'erba. Spesso esso viene usato nei giardini tradizionali per rafforzare il sapore dei pomodori. Vorremmo sottolineare che si tratta solo di insinuazioni, ma, dal momento che il basilico è una pianta assolutamente innocua, forse vale la pena fare un esperimento.

 

         
  Lucas  

Scritto da: Lucas
Lucas anche è redattore part-time e visionario a tempo pieno. Un anonimo psiconauta atterrato nella società in giacca e cravatta, lavora per portare alle masse le prove evidenti prodotte dalla ragione.

 
 
      Scopri i nostri scrittori  

Relativi Prodotti