Ottenere cime enormi con il silicato di potassio

Published :
Categories : BlogCannabisColtivare Cannabis

Ottenere cime enormi con il silicato di potassio

Il silicato di potassio ha la capacità di elevare una pianta di Cannabis ad un livello superiore, offrendo vantaggi estremamente importanti al suo sviluppo.

Avete mai provato a dare alle vostre piante di Cannabis un po' di silicato di potassio? Il silicato di potassio sta ricevendo sempre più attenzioni per la sua eccezionale azione stimolante, capace di spingere le piante di Cannabis ai limiti del loro potenziale. È stato comprovato che l'apporto di questa sostanza nutritiva aumenta le percentuali di THC, rafforza la struttura della pianta e migliora l'efficienza delle sue funzioni vitali.

SILICIO, IL TESORO NASCOSTO

I ricercatori hanno ormai confermato che nel mondo vegetale sono presenti 17 sostanze nutritive indispensabili per la corretta crescita di una pianta. Tuttavia, il silicio non rientra tra queste, o almeno fino a poco tempo fa. Il silicio è il secondo elemento più abbondante sulla crosta terrestre, il che significa che si trova nei tessuti cellulari di quasi tutti gli esseri vegetali. Come tale, si dovrebbe riconsiderare l'importanza di questo elemento, facendo rientrare anch'esso nella lista delle principali sostanze nutritive per la crescita delle piante.

Naturalmente, l'apporto supplementare di silicio non è essenziale per la corretta crescita delle piante di Cannabis. Tuttavia, è stato comprovato che si tratta di una sostanza nutritiva particolarmente benefica e le analisi sperimentali realizzate fino ad oggi hanno dato risultati molto positivi.

COME SI USA IL SILICIO NELLE COLTURE DI CANNABIS

Per poter essere assimilato dalle piante, il silicio dev'essere presente sotto forma di acido monosilicico, ovvero silicio di potassio, il sale di potassio dell'acido silicico. Una volta assorbito dalla pianta, è distribuito in tutte le parti vegetali, depositandosi come silice, biossido di silicio idrato.

Il silicio viene sfruttato dalla pianta come base su cui costruire, mattone dopo mattone, una crescita sana e vigorosa, facilitando tutti i processi interni e rendendo le funzioni vitali ancora più efficienti.

I BENEFICI DEL SILICIO

Aggiungendo il corretto dosaggio di silicato di potassio nelle soluzioni di concime per le vostre piante di Cannabis, potrete ottenere diversi ed interessanti vantaggi. Data la loro particolarità, cercheremo di elencarli uno ad uno:

Stimola la produzione cellulare - Quando il silicio si deposita sulle pareti cellulari ne rimane saldamente afferrato attraverso il legame silice-cellulosa. Ciò porta alla formazione di pareti cellulari in tempi molto più ridotti, più di quanto non lo fosse in assenza di silicio. Di conseguenza, la Cannabis mostra una crescita più vigorosa.

Migliora la forza cellulare - Dopo aver stimolato la produzione cellulare, il silicio è in grado di migliorare anche l'integrità strutturale della Cannabis. Si tratta di una proprietà che salta agli occhi, dato che le piante iniziano progressivamente a mostrare ramificazioni e foglie molto più spesse e forti. Questo vigore contribuirà ad accelerare la diffusione delle sostanze nutritive, grazie alle ramificazioni più grandi. Anche questo processo permette alle piante di crescere con una spiccata esuberanza.

Aumenta la resistenza a parassiti e malattie - Lo sviluppo di pareti cellulari più robuste e di maggiore spessore ha il vantaggio di ostacolare l'attacco dei parassiti. Lo spesso tessuto superficiale aiuta anche ad allontanare gli agenti patogeni e le malattie, così come i funghi. Infatti, quando si verifica un'infezione fungina, il silicio viene spinto verso la zona infettata, dove in pochi istanti reagisce, dando un'efficace risposta immunitaria ai funghi.

Aiuta a prevenire i metalli tossici - In un substrato colturale il silicato di potassio tende a competere con le piante per assimilare i metalli in eccesso, impedendo a questi ultimi di essere assorbiti dalla Cannabis.

Regola l'assimilazione delle sostanze nutritive - Il silicio aumenta la disponibilità di azoto e di molti altri importanti macro e microelementi. Inoltre, bilancia anche l'assorbimento del fosforo, che potrebbe raggiungere facilmente livelli tossici (quando non si realizzano gli opportuni controlli).

Aumenta la produzione di cime - Grazie alle suddette migliorie, le piante di Cannabis producono cime molto più grandi, forti e potenti. Non solo, anche le ghiandole di resina acquisiscono una maggiore resistenza agli eventuali danni esterni. Infatti, una cima cresciuta con i giusti apporti di silicio offre una potenza maggiore, con effetti dalla lunga durata. Ciò vuol dire che la potenza, i sapori e gli aromi tenderanno a mantenere le loro qualità molto più a lungo di quanto non lo facessero in assenza di silicio.

AGGIUNGETE SILICIO AL VOSTRO FERTILIZZANTE

Fortunatamente, tutti i vantaggi che vi abbiamo riportato richiedono pochi sforzi e pochi soldi. I prodotti per piante a base di silicio sono facilmente acquistabili on-line e possono essere facilmente aggiunti alle miscele di concime normalmente utilizzate.

Se non conoscevate le potenzialità del silicio come sostanza stimolante, allora vi consigliamo di non sottovalutarne le qualità. Si tratta di un elemento in grado aumentare la resistenza complessiva delle piante di Cannabis, offrendo importanti vantaggi strutturali e funzionali. Le cime risulteranno molto più grandi e potenti, le più apprezzate quando la giornata volge al termine. Un consiglio a chi coltiva con impianti idroponici: in natura, il terreno contiene di per sé piccole percentuali di silicio, invece le soluzioni idroponiche ne sono prive. Considerate quindi i potenziali vantaggi che potreste avere apportando un po' di silicio alle vostre colture.

comments powered by Disqus