Occhi Rossi: Perché la Cannabis è una causa e che cosa fare in merito

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabis

Occhi Rossi: Perché la Cannabis è una causa e che cosa fare in merito

Non c'è nessun modo di evitarlo: la Cannabis fa venire gli occhi rossi. State a sentire perché accade e cosa potete fare esattamente in proposito.

Il temuto effetto occhi-rossi. È il segnale spia del consumo di marijuana, e la maggior parte dei consumatori di Cannabis ne è ben cosciente, soprattutto in quei Paesi dove prendersi il piacere di fumare qualche cima è considerato un divieto assoluto. In realtà non vi è un'unica causa, ma alcuni fattori determinano il fenomeno più di altri. La buona notizia è che esistono alcune precauzioni che potete prendere per prevenire e minimizzare il suo impatto.

Bandite gli occhi rossi, probare Open Your Eyes.

Le tre cause degli Occhi Rossi

La causa principale dell'arrossamento degli occhi dipende dall'abbassamento della pressione sanguigna. I cannabinoidi presenti nella Cannabis, indipendentemente che questa venga fumata o ingerita, sono noti per la capacità di abbassare la pressione e dilatare i vasi sanguigni, senza eccezione per i vasi presenti nei bulbi oculari. Nel momento in cui questi si dilatano, risultano molto più visibili sul bianco dei vostri occhi. Ed è questo il motivo principale per cui la marijuana è realmente un trattamento efficace contro il glaucoma, dal momento che la dilatazione dei vasi sanguigni diminuisce la pressione, altrimenti eccessiva, sull'occhio, prevenendo il glaucoma e i relativi danni provocati sulla retina.

Il secondo fattore che contribuisce al fenomeno degli occhi rossi è il fumo stesso. Gli occhi di alcune persone si irritano più facilmente se esposti al fumo, e se questi soggetti fumano marijuana in un ambiente non ventilato, allora, inevitabilmente, i loro occhi si arrosseranno e cominceranno a dare fastidio.

Il terzo fattore è l'idratazione. Come potete facilmente immaginare, quando siete disidratati, anche i vostri occhi saranno più "secchi". Ciò provoca irritazione, che si tramuta in arrossamento degli occhi. L'acqua viene usata dal corpo per rimuovere determinate sostanze, come il THC dal flusso sanguigno, quindi, per quanto non si possa ritenere reponsabile la Cannabis di essere una causa diretta di disidratazione, indubbiamente ne è un fattore.

Come porre rimedio agli Occhi-Iniettati-di-Sangue

Idratare
Dal momento che la disidratazione può irritare i vostri occhi rendendoli "secchi", è molto importante bere molta acqua. In questo modo non solo aiuterete i vostri occhi, ma ridurrete anche alcuni effetti tipici, come la bocca impastata, e la fame chimica sarà meno profonda. L'ideale sarebbe riuscire a bere 5 bicchieri di acqua per ridurre al minimo il problema.

Uso del collirio
Il collirio è un modo veloce per assicurarsi che i propri bulbi oculari siano lubrificati e privi di irritazioni. Queste gocce possono agire come barriera contro il fumo e ridurre al minimo il fenomeno degli "occhi iniettati di sangue". Fate però attenzione a non esagerare (mai più di 3 gocce per occhio). Troppo collirio potrebbe addirittura aumentare la gravità dell'arrossamento.

Indossare occhiali da sole
Nel peggiore dei casi, potete sempre mettere su un bel paio di occhiali da sole. Attenzione però: un tizio seduto sul divano del salotto con indosso un paio di occhiali da sole potrebbe diventare facilmente oggetto di sguardi straniti. Ma se siete all'aperto, ed è giorno, si tratta del modo migliore e più semplice per coprire i vostri occhi.

Purtroppo, non esiste alcun modo miracoloso per prevenire gli occhi rossi provocati dal consumo di marijuana, dal momento che le cause sono molte e varie. Tutto ciò che potete fare in proposito è attrezzarvi con tutti i possibili rimedi a vostra disposizione, e sperare che vada bene. Quindi: mantenetevi idratati e portate sempre con voi un flacone di collirio!

Relativi prodotti