Nuovo Studio: L'Unico Rischio nel Fumare Cannabis sono le Gengiviti

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisScienza

Nuovo Studio: L'Unico Rischio nel Fumare Cannabis sono le Gengiviti

Uno studio condotto su 1000 volontari ha scoperto che i fumatori di Cannabis a lungo termine sono più propensi a sviluppare malattie gengivali, ma non patologie più gravi rispetto ai non fumatori.

La Cannabis è stata a lungo demonizzata. Tuttavia, una nuova ricerca suggerisce che il suo uso potrebbe non essere così rischioso per la salute umana. La rivista scientifica JAMA Psychiatry ha di recente pubblicato uno studio che mostra come l'uso della Cannabis a lungo termine può effettivamente portare a malattie gengivali, ma non ad altre malattie più gravi. Si tratta sicuramente di una notizia incoraggiante! Per cui, ricordatevi, usate sempre spazzolino e filo interdentale!

LA RICERCA VALUTA IL LEGAME TRA CANNABIS E SALUTE

Questo studio fu condotto da Madeline H. Meier, dell'Università dello Stato dell'Arizona, in collaborazione con la Duke University del North Carolina, il King Collage del Regno Unito e l'Università di Otago della Nuova Zelanda. Il gruppo di ricerca esaminò le eventuali correlazioni tra il fumo della Cannabis ed alcune disfunzioni comuni dell'organismo umano, come pressione sanguigna, funzionalità polmonare, infiammazione sistemica, colesterolo, trigliceridi, controllo del glucosio, indice di massa corporea e circonferenza della vita. I partecipanti reclutati in questa ricerca erano tutti consumatori di Cannabis a lungo termine, con un uso di oltre 20 anni, dall'età di 18-38.

I risultati di questo studio sembrano indicare che il fumo della Cannabis a lungo termine può aumentare la probabilità di sviluppare malattie parodontali, sotto forma di gengive infiammate e recessione gengivale. I ricercatori sottolinearono che tra i 1000 partecipanti allo studio non emerse nessun altro indicatore comune di cattiva salute fisica. Ciò va contro i pregiudizi più comuni dell'opinione pubblica, convinta che i consumatori di Cannabis siano persone poco attente alla propria salute.

Citando le parole esatte del rapporto: "Il consumo di Cannabis per un massimo di 20 anni non può essere associato all'insieme di problemi di salute fisica che si manifestano nella mezza età". Tuttavia, le malattie parodontali che spesso colpiscono i consumatori di Cannabis a lungo termine, dovrebbero essere considerate un segnale di avvertimento. Lo studio confermò anche alcuni danni causati dal fumo di tabacco. "In questo studio possiamo vedere gli effetti che provoca il fumo di tabacco sulla salute fisica, mentre quelli generati dal fumo di Cannabis non sono apprezzabili", dichiarò Madeline Meier. "In alcuni determinati aspetti, la Cannabis può essere dannosa, ma forse non tanto come pensavamo", aggiunse il co-autore dello studio di ricerca Avshalom Caspi, professore di psicologia e neuroscienze presso la Duke University. "Dobbiamo riconoscere che il massiccio consumo di Cannabis a fini ricreativi ha alcune conseguenze negative, ma in questo studio non sono emersi evidenti danni complessivi per la salute fisica".

TENETE SOTTO CONTROLLO LA SALUTE DELLE VOSTRE GENGIVE

Tra i volontari in questo studio, il 55,6% delle persone che aveva fumato Cannabis per 15-20 anni sviluppò una malattia parodontale. Invece, tra coloro che non avevano mai fumato Cannabis, solo un 13,5% delle persone nella stessa fascia d'età sviluppò una malattia gengivale. La conclusione degli scienziati fu che i medici e i dentisti dovrebbero informare i propri pazienti che il fumo di Cannabis, a lungo termine, può causare la perdita di qualche dente. Vale inoltre la pena notare che in questo studio vengono osservati esclusivamente gli effetti del fumo, senza prendere in considerazione l'uso di vaporizzatori o di alimenti a base di Cannabis.

Se non altro, questo studio dimostra chiaramente che i fumatori di Cannabis devono prestare particolare attenzione alla salute delle proprie gengive. È fondamentale spazzolare i denti ed usare filo interdentale regolarmente, in modo da rimuovere fino all'ultimo residuo di cibo. Non abbiate paura di avventurarvi nelle profondità della vostra bocca per una pulizia più accurata. Usando un filo interdentale, i batteri responsabili della recessione delle gengive avranno molte più difficoltà a colonizzare la bocca di un fumatore. Inoltre, consigliamo anche regolari pulizie dei denti realizzate da igienisti o dentisti professionisti.

Ora che la Cannabis sembra ormai sulla buona strada per la normalizzazione a livello mondiale, sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere i suoi reali effetti sulla salute umana. La scienza sembra indicare che un uso regolare di Cannabis non è necessariamente un ostacolo per condurre uno stile di vita sano. Cerchiamo quindi di impegnarci a mangiare bene, fare esercizio fisico e rilassare la mente.

 

         
  Guest Writer  

Redattore Ospite
Di tanto in tanto, abbiamo l'occasione di collaborare con redattori ospiti qui a Zamnesia. Si tratta di persone provenienti dagli ambienti più diversi, il che rende inestimabili la loro conoscenza ed esperienza.

 
 
      Scopri i nostri scrittori  

Relativi prodotti