Molly, MDMA ed Ecstasy: Quali sono le differenze?

Pubblicato :
Categorie : BlogScienza

Molly, MDMA ed Ecstasy: Quali sono le differenze?

La questione è una: siete sicuri che l'Ecstasy che state assumendo contiene MDMA?!

Se vi piace fare festa, molto probabilmente avete già avuto l'occasione di provare l'Ecstasy, o XTC. Per molti è una prassi da seguire quasi obbligatoriamente ogni fine settimana. Purtroppo, molte persone sono convinte di assumere esclusivamente MDMA, quando invece non sempre è così. Le pastiglie vendute come Ecstasy, infatti, possono contenere sostanze che non hanno nulla a che vedere con l'MDMA.

Quindi, quali sono le differenze tra il Molly e l'MDMA? Non dovrebbero essere la stessa cosa?

La risposta a questa domanda è sì e no. L'MDMA dovrebbe essere il principale componente del Molly e dell'Ecstasy, ma il più delle volte non è così. L'MDMA viene spesso sostituito con altre sostanze e i termini Molly e XTC vengono usati per indicare cocktail di droghe dalla sconosciuta composizione (la "carne del mistero" del mondo della droga, non si sa mai quello che si sta realmente assumendo).

Con il termine Molly si indica una sostanza cristallina o sotto forma di polvere che dovrebbe essere composta solo da MDMA, ma quasi sempre contiene anche altre sostanze. Queste possono essere polvere di talco, speed, metanfetamina, eroina, fertilizzanti chimici, veleno per topi e altre porcherie chimiche con cui gli spacciatori tagliano la droga per aumentare i propri profitti. Lo stesso discorso vale per l'XTC che, invece di essere venduto in polvere, si trova sotto forma di pillole o capsule.

Per farvi un'idea di quanto sia improbabile che la droga che state assumendo contenga realmente solo MDMA, vi riportiamo un rapporto reso pubblico dalla DEA in America. Di tutte le dosi di Molly sequestrate si è rilevato che solo il 13% di queste conteneva una percentuale, più o meno elevata, di MDMA. Questi dati sono piuttosto spaventosi, considerando soprattutto che la maggior parte delle persone non mettono quasi mai in discussione ciò che stanno assumendo.

Conoscere la propria fonte

Prima di decidere di prendere un po' di MDMA, assicuratevi sempre che ciò che vi stanno offrendo sia di prima qualità. Con questo, non vogliamo certo incoraggiare nessuno all'uso o all'acquisto di sostanze illegali, ma se si decide di farlo è meglio avere un contatto di fiducia che fornisca solo prodotti di alta qualità. Se non avete la possibilità di portarvi la vostra scorta personale ad una festa, cercate almeno di verificare ciò che vi stanno vendendo, soprattutto se si tratta di polvere o pastiglie. Quando vi dicono che è Molly o XTC, chiedete allo spacciatore il contenuto di MDMA. Una fonte affidabile sa esattamente cosa contiene la propria merce.

Se volete avere maggiori informazioni su questo argomento, abbiamo di recente parlato di un nuovo documentario dove si parla proprio di questo con alcuni frequentatori dei party notturni. Date un'occhiata qui.

Inoltre, si possono acquistare per pochi euro dei kit per testare la droga, efficaci e veloci, pronti per essere usati e verificare esattamente cosa contiene la sostanza che si sta per assumere. Se siete interessati e volete fare un test alla vostra scorta personale o ad eventuali futuri acquisti, allora potete fare affidamento sul "EZ MDMA test di purezza", acquistabile sul nostro sito web.

Test droghe & energetico