Le Varietà Di Cannabis Indica E Sativa Fanno Sì Che Le Preparazioni Commestibili Abbiano Effetti Differenti?

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabis

Le Varietà Di Cannabis Indica E Sativa Fanno Sì Che Le Preparazioni Commestibili Abbiano Effetti Differenti?


Dal modo in cui il nostro corpo reagisce alle Sativa o alle Indica, alle aspettative che ci facciamo prima di consumare dei commestibili, molteplici influenze condizionano le nostre esperienze mangerecce.

Gli amatori di cannabis possono apprezzare le molte differenti varietà disponibili, ciascuna delle quali ha il suo proprio particolare effetto. Dalle Sativa energizzanti, alle Indica che ci fanno rilassare dopo una lunga giornata, entrambe recano con sé i loro benefici unici. Ma vi siete mai chiesti come cambiano gli effetti di Indica e Sativa nelle preparazioni commestibili, ed anzi se cambiano in qualche modo?

Sebbene la risposta non sia un sì o no definitivo, ci sono molte ragioni per cui “dipende” è una conclusione appropriata. Dal modo in cui il nostro corpo risponde alle Sativa ed Indica, alle aspettative che ci creiamo prima di consumare dei commestibili di cannabis, molteplici influenze condizionano le nostre esperienze mangerecce.

LA DIFFERENZA FRA INDICA E SATIVA

Sativa vs Indica

Se chiedete a qualcuno perché preferisce la Sativa, è probabile che vi risponda che dà loro dell'energia, è stimolante, e accende la creatività. Dall'altra parte, gli amatori di Indica vi diranno probabilmente che preferiscono la calma e il relax. Certamente, tutti hanno le loro buone ragioni per amare Indica e Sativa. Tuttavia, gli scienziati ed altri professionisti hanno messo alla prova le differenze degli effetti già per un certo tempo, portando molti a chiedersi come mai i consumatori le vedano in modo differente.

Molte compagnie produttrici di commestibili, come Botanica, vendono prodotti che portano entrambe le etichette, Indica e Sativa. La loro linea di commestibili Spot porta queste etichette, e c'è davvero una differenza fra i loro due tipi di prodotti.

“Ci sono all'incirca 150 molecole che interagiscono con il nostro corpo quando assumiamo della cannabis, non può esserci solo il THC. Il CBN agisce come analgesico, il CBD è un antiinfiammatorio, il THCV in proporzioni diverse può rendervi più o meno paranoici. È questione di alchimia della pianta”.

Data l'importanza del conoscere le differenze dei composti chiamati cannabinoidi, gli artisti dell'infuso a Botanica si sforzano di mantenere i profili chimici processando delicatamente le varietà di partenza e cuocendo lentamente a basse temperature. Tutto ciò contribuisce a preservare le parti più importanti della pianta; il che comprende molto più che non il solo THC.

Un'influenza ugualmente importante la hanno i terpeni, gli oli essenziali che danno alla cannabis il suo forte profumo. Per di più, i terpeni alterano anche gli effetti del THC e di altri cannabinoidi. Per questa ragione, viene prestata più attenzione a queste miscele fragranti al momento di scegliere delle specifiche varietà per i loro effetti. D'altra parte, non tutti si trovano d'accordo su cosa esattamente, rispetto agli effetti, renda le Indica diverse dalle Sativa. La direttrice del marketing Eileen Namanny, di The Goodship, ci spiega cosa accade quando si usa il loro metodo di estrazione.

“Nel nostro procedimento di estrazione, i profili dei cannabinoidi sono mantenuti, ma i profili dei terpeni si perdono. Quindi, se l'effetto è basato più sui terpeni che sui cannabinoidi, quell'effetto andrà perso, a meno che non si aggiungano i terpeni in un secondo tempo. Oppure, se sono le proporzioni dei profili dei cannabinoidi, e son quelle che determinano l'effetto, allora penso che si potrebbero mantenere”.

Le differenze fra le Indica e le Sativa possono dipendere dai cannabinoidi, dai terpeni, o perfino da una combinazione di entrambi. Ma potete distinguere l'una dall'altra quando le mettete in forno?

COMMESTIBILI: POTETE NOTARE LA DIFFERENZA FRA LE INDICA E LE SATIVA?

In sostanza, se volete che si noti una differenza fra i due principali tipi di cannabis quando li mettete al forno, farete bene a scegliere due varietà completamente diverse. Precisamente, una Sativa ed una Indica. E persino infornandole alla stessa temperatura e per lo stesso tempo di cottura, è possibile distinguerle senza sapere qual è l'una o l'altra?

Quando facciamo qualcosa in forno, se non lo facciamo correttamente i risultati possono essere radicalmente alterati. Per esempio, omettere di amalgamare bene il burro vi farà ottenere un'infornata diseguale. In altre parole, una persona può pescare un pezzo di dolce di una potenza letale, mentre un'altra può prenderne uno che non fa gran che, o niente del tutto. Ed in questo modo è ancora più difficile concludere se si possa o meno distinguere nettamente fra i due tipi.

Con i commestibili è importante capire che ognuno di noi è differente. Non solo i nostri organismi rispondono alla cannabis in modi diversi, ma anche i nostri metabolismi cambiano in risposta all'erba.

 

Cannabis edibles

Cioè, come dice Will Ritthaler, di Goodship, controllare il sistema endocannabinoide di qualcuno non è possibile.

“Non c'è modo di controllare i sistemi endocannabinoidi di persone diverse. I test di laboratorio vi daranno dei risultati sulla potenza, ma dovrete sempre tornare in qualche modo ad un filtro soggettivo”.

Infatti, il filtro personale a cui Ritthaler si riferisce svolge un ruolo vitale nel modo in cui chiariamo le esperienze di Indica e Sativa, così come ciò che ci aspettiamo da loro. Per esempio, un soggetto con bassa tolleranza ai commestibili potrebbe sperimentare una schiacciante ansietà dopo aver mangiato una fetta di dolce molto potente; tuttavia, un consumatore di commestibili più esperto, con una tolleranza più alta, può mangiare dello stesso dolce e ciò non gli provocherà lo stesso effetto. Detto questo, le nostre esperienze e il modo in cui i nostri corpi reagiscono ad esse hanno un grande rapporto con il modo in cui differenziamo Sativa ed Indica.

Allora, sappiamo che ciò che facciamo al forno in casa potrebbe non darci risultati concludenti. E per quanto riguarda i commestibili fatti da professionisti?

COMMESTIBILI SFORNATI DA PROFESSIONISTI: C'È UNA DIFFERENZA SENSIBILE FRA LE SATIVA E LE INDICA?

Su certe etichette di prodotti che si vendono separatamente come Sativa o Indica, generalmente non vengono specificati gli effetti che si sentiranno. Le etichette tipiche indicano solo “Indica” o “Sativa”; ma sapreste distinguerle se non aveste nessun indizio su qual è l'una o l'altra?

Per la verità, i risultati di questo test possono variare secondo la nostra percezione. Per esempio, diciamo che siete qualcuno che durante la giornata sente solo effetti tonificanti; se prendete un commestibile durante il pomeriggio, e ciò stimola il vostro umore ed il vostro livello di energia, ne concluderete che si tratta di Sativa. Ma se prendete dell'altro, la notte, e questo vi stende, allora concluderete che si tratta di un'Indica.


Sapendo che si tratta dell'una o dell'altra di due, sarete portati a basare la vostra risposta su ciò che già sapete ed avete sperimentato con ciascuna delle due. Allo stesso tempo, la vostra risposta potrebbe essere completamente erronea proprio perché avete scelto di basarla sulla vostra percezione. In definitiva, la risposta del vostro corpo è ciò che in fondo vi ha orientato sulla vostra risposta.

Per dirla diversamente, cosa sarebbe successo se aveste saputo qual era l'una o l'altra? Avreste reagito diversamente? Cosa succederebbe se prendeste entrambe la mattina, o il pomeriggio, o la notte? Si tratta solo di alcuni punti controversi, che richiedono ulteriori ricerche. Oltretutto, trovare le risposte a questi interrogativi può aiutare i consumatori a trovare i prodotti che funzionano meglio per loro ed i loro bisogni. Lena, di Botanica, sembra essere d'accordo.

“Vogliamo un prodotto che faccia uscire i consumatori da questa mentalità centrata sul THC. Abbiamo voluto creare un marchio che vi consenta di rapportarvi all'esperienza da un punto di vista emotivo.

 

Sativa or indica

Potreste dire 'Mi piace il concetto di un commestibile alla Sativa', oppure 'Mi piace l'idea di un commestibile all'Indica'. Ma doveva essere qualcosa di più profondo di un concetto; doveva essere provato nell'esperienza del vostro corpo.”

CONCLUSIONE

Nonostante le risposte restino incerte rispetto alle differenze fra le Indica e le Sativa, ci sono dei fatti incontestabili riguardo ai commestibili, che è importante conoscere.

Prima di tutto, occhio alla vostra tolleranza; dato che un'alta tolleranza può sopportare maggiori dosi di cannabis, quelli che hanno una tolleranza bassa dovrebbero tenersi su dosi minori. Secondo, fate attenzione al momento della giornata; dopo tutto, il nostro corpo ha più energie a certe ore che ad altre. Terzo, dei commestibili fatti in casa potrebbero non produrre gli stessi effetti; per esempio, potreste non amalgamare correttamente gli ingredienti di un dolce, e produrre così un'infornata di biscotti di potenza diseguale. E quarto, forse il punto più importante: ciò che vi aspettate è ciò che sentirete; per dirlo chiaro, se vi aspettate di addormentarvi, è probabile che vi addormenterete.

 

         
  Guest Writer  

Redattore Ospite
Di tanto in tanto, abbiamo l'occasione di collaborare con redattori ospiti qui a Zamnesia. Si tratta di persone provenienti dagli ambienti più diversi, il che rende inestimabili la loro conoscenza ed esperienza.

 
 
      Scopri i nostri scrittori  

Relativi Prodotti