Le tre sostanze psichedeliche più potenti

Pubblicato :
Categorie : BlogSostanze psichedeliche

Le tre sostanze psichedeliche più potenti

Vi siete mai chiesti quali sono le sostanze psichedeliche più potenti al mondo? Noi ce lo siamo chiesti e, facendo qualche indagine, abbiamo trovato le tre più potenti, basandoci sulla quantità necessaria di ciascuna sostanza per indurre effetti allucinogeni.

Vi siete mai chiesti quali sono le sostanze psichedeliche più potenti al mondo? Noi ce lo siamo chiesti e, facendo qualche indagine, abbiamo trovato le tre più potenti, basandoci sulla quantità necessaria di ciascuna sostanza per indurre effetti allucinogeni.

Immergersi negli universi psichedelici è un'esperienza unica. Molte persone vivono esperienze così profonde da aprire le loro menti a nuovi modi di pensare. Tuttavia, circolano un gran numero di sostanze allucinogene e sorge spontanea la domanda: qual è la sostanza psichedelica più potente e concentrata?

Per gettare un po' di luce su questo argomento, abbiamo fatto alcune indagini. Qui di seguito vi elenchiamo le prime tre sostanze psichedeliche più potenti, classificate secondo la loro concentrazione. Delineare con precisione il dosaggio sufficiente ad indurre effetti allucinogeni è impossibile, dato che ogni sostanza psichedelica può avere effetti diversi. Ad esempio, il DMT è capace di indurre esperienze alquanto profonde quando viene assunto in dosi "normali", ma questa quantità rimane piuttosto elevata rispetto ad altre sostanze.

3. 5-MeO-DMT

Se ci riferiamo al peso di sostanza necessaria ad indurre effetti psichedelici, il DMT non rientra tra i più potenti allucinogeni del mondo. Per avvertire gli effetti più leggeri è necessario assumere almeno 1mg di sostanza, mentre per vivere un 'viaggio' più intenso sono necessari 3-5mg. Tuttavia, le cose cambiano se consideriamo il 'trip' in sé! Infatti, anche se il DMT non può essere considerato l'allucinogeno più potente in termini di concentrazione di principi attivi su peso di sostanza, è sicuramente il più forte per esperienza indotta. 3-5mg sono sufficienti ad aprire le porte di un mondo sconvolgente (quando viene inalato). Non esistono altre esperienze psichedeliche paragonabili a questa. È il viaggio più travolgente che uno psiconauta possa mai provare.

2. SALVINORINA-A

La salvinorina-A (principale principio psicoattivo della pianta Salvia Divinorum) è il più potente allucinogeno naturale mai isolato al mondo. È estremamente potente in termini di concentrazione. Assumere questa sostanza pura può diventare estremamente difficile da gestire e potrebbe facilmente trasformarsi in un pericolo per l'incolumità fisica di chi la consuma. I suoi effetti sono percepibili già con dosi da 200 microgrammi, mentre un dosaggio superiore ai 500 microgrammi è classificato come "allarmante".

Nonostante la sua eccezionale potenza, la pianta di Salvia divinorum (molto ricercata dagli psiconauti di tutto il mondo) riesce ad essere anche molto piacevole e facile da gestire quando non si eccede con i dosaggi. Con questo non vogliamo certo dire che sia più potente del DMT, ma è sicuramente una sostanza molto più concentrata! Si tratta di come il nostro organismo assorbe e metabolizza i principi attivi. Le dosi di Salvia divinorum sono piuttosto piccole quando si fuma. Se, invece, vengono masticate le foglie, i principi attivi vengono assorbiti gradualmente, il che aiuta ad evitare che la situazione sfugga di mano.

Prima di affannarvi a cercare salvinorina-A pura, è importante sapere che si tratta di una sostanza allucinogena diversa dalle altre. Questo principio attivo non è un alcaloide, bensì un diterpene. Ciò si riflette nel viaggio indotto, molto meno gestibile per la maggior parte delle persone. Chi ha provato questa forma pura difficilmente è tentato di riprovare l'esperienza. Se siete veramente interessati ad aprire la vostra mente, sappiate che ci sono molti altri migliori modi per farlo.

1. LSD

Senza ombra di dubbio, l'LSD è il più potente allucinogeno che l'uomo conosca, in termini di concentrazioni. I suoi effetti si avvertono con un dosaggio inferiore ai 20 microgrammi, offrendo sensazioni di euforia e di ebrezza. Gli effetti aumentano con dosi maggiori ed un viaggio considerato 'normale' da un consumatore di LSD si può facilmente raggiungere con un dosaggio di 150 microgrammi. Le quantità possono ulteriormente aumentare, fino ad arrivare a 300 microgrammi, considerato il limite massimo anche per la maggior parte degli psiconauti più esperti. Ciò non significa che a dosaggi superiori non si avvertano sensazioni più intense, ma da qui in avanti le cose potrebbero iniziare a diventare veramente difficili da gestire.

Con queste osservazioni abbiamo voluto dimostrare che la potenza di una sostanza psichedelica dipende da fattori soggettivi e chimici. Gli effetti allucinogeni del DMT sono considerati i più profondi e, quindi, i più potenti. Eppure, scientificamente parlando, questo dato è tecnicamente impreciso. L'LSD è la sostanza più potente a parità di concentrazione, riuscendo a generare piacevoli viaggi all'interno dell'anima con quantitativi minimi di sostanza.