Le Migliori Varietà per Fare Alimenti a Base di Cannabis

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisRicetteTop
Ultima modifica :

Cannabis Alimenti


Mangiare Cannabis può provocare effetti molto più intensi di quelli indotti da una canna o una bonga. Ma quali sono le migliori varietà da cucinare? Ovviamente quelle più di vostro gradimento, sia dal punto di vista degli effetti che dei sapori. Nonostante ciò, vi proponiamo alcune varietà che potrebbero interessarvi.

La questione sull'uso di più varietà di Cannabis per realizzare gli edible solleva ancora accesi dibattiti. Negli Stati Uniti molte aziende alimentari producono i loro edible usando gli scarti della manicure delle infiorescenze provenienti da diverse colture di Cannabis.

Quando invece si ha la possibilità di cucinare a casa propria, si può scegliere quale varietà usare e ciò andrà ad influenzare direttamente la potenza e gli effetti degli edible.

Ovviamente, a seconda della varietà di Cannabis usata gli effetti dell'edible saranno più o meno forti. A maggiore potenza di marijuana corrisponderà un edible più forte. Negli Stati Uniti si discute ancora sulla quantità di THC riportata sulle etichette dei prodotti alimentari a base di Cannabis e il loro reale contenuto. Secondo le leggi statali del Colorado, una porzione di edible non può contenere più di 10mg di THC, a prescindere dalla sua natura.

Gli edible provocano effetti molto diversi da quelli indotti dai cannabinoidi inalati sotto forma di fumo. Gli effetti non vengono avvertiti con la stessa velocità, ma risultano essere molto più intensi e prolungati. Chi ha già provato un edible sarà d'accordo con noi nel dire che questo metodo d'assunzione tende a provocare un "high fisico" molto forte.

Ovviamente, quando si ha la possibilità di cucinare i propri edible tra le comode mura di casa si può scegliere la varietà da usare, il che significa che si può indicativamente determinare la potenza dell'alimento che si andrà ad ingerire. Tuttavia, non sempre è facile distribuire la Cannabis in parti omogenee in tutto l'impasto. Potreste quindi ritrovarvi a sfornare una teglia di brownie con potenze diverse.

E per quanto riguarda la differenza tra gli effetti di un edible prodotto con una varietà Sativa e quelli di uno contenente una Indica? Nessuno si è ancora pronunciato su quest'argomento, ma ciò non è certo il punto più importante della questione. Alla fine dei conti, la Cannabis è una sostanza che provoca effetti diversi da individuo a individuo. Ognuno di noi può reagire in modo diverso e il miglior modo per scoprire come agisce sul proprio organismo è quello di sperimentare.

Una parola di avvertimento, soprattutto per i principianti. Non importa quanto possa eccitare l'idea di poter ingerire un alimento a base di marijuana, è sempre meglio procedere con estrema cautela piuttosto di eccedere e ritrovarsi a gestire situazioni poco piacevoli. Per rendere il più omogenee possibile le porzioni di edible bisognerebbe sempre usare l'olio o il burro di Cannabis. In questo modo il THC liquido in forma di olio può amalgamarsi uniformemente in tutto l'impasto da cucinare.

LE MIGLIORI VARIETÀ SATIVA CON CUI FARE EDIBLE

Secondo numerose testimonianze, gli edible provocano effetti diversi a seconda della varietà di Cannabis contenuta, Sativa pura o Indica pura. Ciò è dovuto principalmente ai composti presenti all'interno delle piante e a come i cannabinoidi e gli altri principi attivi interagiscono tra di loro. Il CBD, ad esempio, ha la capacità di moderare gli effetti del THC. Anche i terpeni, o oli essenziali, influenzano le sensazioni indotte dalla marijuana ingerita. Inoltre, gli stessi composti chimici contenuti nelle piante di Cannabis interagiscono con gli altri ingredienti aggiunti nell'impasto dell'edible. Il meccanismo conosciuto come "Effetto Entourage" si basa proprio su questa teoria.

Ciò significa che a seconda dei composti contenuti in una specifica varietà di Cannabis, gli effetti degli edible possono essere più o meno "cerebrali" ed "energizzanti" (soprattutto se l'alimento viene fatto con varietà Sativa). Ma ovviamente per sapere come può reagire il proprio organismo bisogna sperimentare.

TRAINWRECK

Trainwreck Humboldt Seeds

La potente Trainwreck è tecnicamente un ibrido a predominanza Sativa. Questa varietà provoca un "high" euforico e cerebrale quando viene fumata. Offre anche interessanti proprietà terapeutiche efficaci contro il dolore. Inoltre, è caratterizzata da pungenti sapori di limone e spezie, che si apprezzano anche quando viene ingerita. Grazie alle sue elevate rese produttive, è molto popolare tra i coltivatori domestici che cucinano edible di Cannabis.

WHITE WIDOW

White Widow Zamnesia Seeds

La White Widow è un ibrido a predominanza Sativa forse tra i più famosi di tutti i tempi. Quando viene fumato, sprigiona profonde e rinfrescanti fragranze di pino, grazie ai suoi aromi e sapori speziati. Ovviamente, questo profilo aromatico influenza direttamente anche i sapori di un edible fatto in casa. Si tratta di una pianta facile da coltivare e molto produttiva, un'altra varietà molto apprezzata dai coltivatori che cucinano alimenti a base di Cannabis.

LE MIGLIORI VARIETÀ INDICA CON CUI FARE EDIBLE

Normalmente, le varietà Indica tendono ad "appesantire" maggiormente rispetto alle Sativa. Il classico effetto da "blocco-divano" viene spesso associato a queste varietà di marijuana. Inoltre, la loro composizione tende ad essere molto efficace contro il dolore, in modo particolare quando vengono mangiate. Ovviamente esistono anche gli ibridi contenenti parte di genetica Sativa. Queste varietà tendono ad avere un alto contenuto di CBD che ha la capacità di ammortizzare gli effetti del THC.

Soprattutto ai principianti, consigliamo di realizzare una scorta di burro di Cannabis (cannabutter) da aggiungere negli edible.

BUBBA KUSH

Bubba Kush Dinafem

La Bubba Kush è un ibrido autofiorente a predominanza Indica con un alto contenuto di THC. Ciò lo rende particolarmente adatto per coloro che cercano sollievo dal dolore o un aiuto per conciliare il sonno. L'elevata produzione di resina di questa pianta è sinonimo di alte concentrazioni di oli essenziali nelle cime. I cuochi che saranno capaci di estrarre correttamente questi composti potranno ottenere potenti cannabutter con cui elaborare deliziosi piatti.

SKYWALKER

Skywalker Dutch Passion

I genitori della Skywalker hanno vinto diverse Cannabis Cup per quattro anni di seguito. Il primo all'High Times Cannabis Cup occupando il secondo posto. I tre anni successivi hanno vinto il terzo premio, il secondo e il primo. In poche parole, questa varietà è composta da una genetica pluripremiata di prima categoria. Cresce e fiorisce in tempi ridotti ed è molto apprezzata dai cuochi di edible. Attenzione però, tende ad avere odori molto pungenti. In una coltivazione indoor, questa pianta al 90% Indica si fa sentire a metri di distanza. Provoca effetti molto potenti e rilassanti che allontanano dolori e preoccupazioni. Aggiunta negli edible, questa pianta diventa la compagna ideale con cui conciliare sonni profondi.

 

         
  Marguerite Arnold  

Scritto da: Marguerite Arnold
Con anni di esperienza di scrittura alle spalle, Marguerite dedica il suo tempo ad esplorare il settore della cannabis e gli sviluppi del movimento di legalizzazione.

 
 
      Scopri i nostri scrittori  

Relativi Prodotti