La Magia di Palo Santo

Pubblicato :
Categorie : BlogErbe e Semi

La Magia di Palo Santo

Il Palo Santo è un legno da incenso con una lunga storia spirituale e medicinale alle spalle. Per questo, riteniamo che valga la pena dargli un'occhiata.

Come molti di noi sanno, il mondo è ricco di straordinarie varietà botaniche che possono essere utilizzate in svariate maniere. Come capita sovente, molte hanno raggiunto la fama con la civilizzazione umana, diventando particolarmente apprezzate e, addirittura, idolatrate. Un ottimo esempio sono i funghi magici, magico fiore all'occhiello dell'antica civiltà azteca, o il Blue Lily (Giglio Blu), particolarmente stimato dagli antichi egizi. Un altro di questi tesori è il Palo Santo, legno del Sud America usato come incenso sia per scopi guaritivi che spirituali. Viene utilizzato anche nei tradizionali rituali Ayahuasca.

Palo Santo, che in spagnolo vuol dire "Legno Sacro", è stato sfruttato per secoli in Sud America. Il suo potere è stato ampiamente riconosciuto in tutta l'area, tanto da diventare parte integrante dei rituali dei Santoni locali. Quando viene bruciato, sprigiona un aroma di menta citrica, rinfrescante e molto leggero, per questo considerato uno dei legni più fragranti del mondo.

GLI EFFETTI DEL PALO SANTO

Palo Santo

Allora, che cos'ha di tanto speciale il Palo Santo? Dunque, tradizionalmente, si ritiene che questo legno abbia poteri sia terapeutici che medicinali, da qui il suo impiego. Parlando in termini di possibili moderne applicazioni, il Palo Santo viene utilizzato per alleviare i sintomi di stress, ansia, mal di testa, comune raffreddore ed infiammazioni. Viene impiegato anche per i suoi benefici spirituali, aiutando i consumatori travolti da difficoltà emotive a ritrovare un equilibrio: per queste sue proprietà, il Palo Santo viene usato, in forma di olio, durante l'aromaterapia.

Come potrete immaginare, grazie a simili proprietà, diversi scienziati si sono interessati alla sua effettiva composizione e al suo contenuto biochimico. Una delle cose più interessanti emerse dagli studi su questo legno è che contiene un olio essenziale che sembrerebbe detenere proprietà anticancerogene per il tumore al seno MCF-7. Siamo solo all'inizio e c'è ancora molto da scoprire, bisogna effettuare ricerche molto più approfondite, ma il fatto che, anche solo in via ipotetica, il Palo Santo possa avere un impatto positivo sul nostro benessere è degno di tutto il nostro interesse.

COME USARE IL PALO SANTO

Tradizionalmente, vengono bruciate le parti essiccate del legno. Il fumo sprigionato rilascia tutto l'aroma magico del legno, insieme a tutte le sue potenzialità benefiche. Tuttavia, non tutti sono bendisposti ad inalare il suo fumo. In questi casi, il legno può essere bollito in acqua calda per qualche minuto, creando una sorta di tè infuso al Palo Santo. Dal Palo Santo si può, inoltre, estrarre un olio, che, quando riscaldato e vaporizzato, offre un'esperienza molto più piacevole a livello polmonare.