La Francia legalizza la Cannabis terapeutica

Pubblicato :
Categorie : Blog

La Francia legalizza la Cannabis terapeutica

Il Decreto n° 2013-473 del Codice della Sanità Pubblica, che è diventato effettivo l'8 giugno u.s., ha sostituito completamente una programmazione ed un divieto relativi alla Cannabis attraverso una r

Vittoria in Francia per tutti gli attivisti sostenitori della Cannabis terapeutica e ricreativa.

Il Ministro della Salute e degli Affari Sociali Marilsol Touraine ha spinto il governo federale verso la legalizzazione della Cannabis ad uso medico, dietro presentazione di prescrizione medica, così come la prescrizione di Cannabis di per se stessa, seguendo il recente esempio di altri Stati.

Il Decreto n° 2013-473 del Codice della Sanità Pubblica, che è diventato effettivo l'8 giugno u.s., ha sostituito completamente una programmazione ed un divieto relativi alla Cannabis attraverso una revisione che permette l'uso e la vendita di diversi cannabinoidi a scopo medico, legalizzando di fatto la Cannabis terapeutica in Francia.

La Cannabis "farmaceutica" e i derivati dai cannabinoidi continueranno a sottostare alla supervisione e al controllo dell'Agenzia Nazionale per la Sicurezza Sanitaria, prima che qualsiasi tipo di prescrizione possa diventare effettiva e legale. Tuttavia, la strada per l'uso di Cannabis terapeutica in Francia si è allargata e la recente revisione del codice passerà sotto la supervisione diretta del Ministro della Salute Touraine nel giro di pochi mesi.

Philip Smith, di stopthedrugwar.org, riporta che "La modifica del codice legalizza 'produzione, trasporto, esportazione, possesso, offerta, acquisto o uso di specialità farmaceutiche che contengano una di queste sostanze (derivati dei cannabinoidi)'".

Tali "derivati dei cannabinoidi" dovrebbero includere differenti sostanze cannabinoidi, come il tetrahydrocannabinol (THC) e il cannabidiol (CBD), o farmaci specifici contenenti questi principi attivi o altre tipologie di cannabinoidi.

I ricercatori della Cannabis, in ambito medico, esultano, inoltre, per la maggior libertà d'azione che il nuovo codice della salute permette loro.

In un'intervista rilasciata al magazine online StreetPress (thelocal.fr), Philippe Gaertner, portavoce dell'Unione dei Farmacisti, sottolinea che "La legge ci permette, innanzitutto, di sbloccare ed avviare il processo di ricerca sui cannabinoidi".

Nonostante ciò, il lasso di tempo che intercorrerà tra questa recente vittoria legale ed il momento in cui effettivamente la Cannabis medica e i farmaci derivati da essa potranno essere messi in commercio in Francia non è ancora chiaro. "Non posso affermare ancora con certezza se l'ingresso di questi farmaci sul mercato sarà rapido", prosegue Gaertner.

La Cannabis terapeutica, ed il libero uso dell'erba, hanno subìto una depenalizzazione, se non una completa legalizzazione, in un sempre crescente numero di nazioni, in questi ultimi anni.

Gli Stati Uniti mantengono ancora il THC e i suoi "simili" in Categoria 1, nella classificazione delle droghe. Ma 18 Stati, singolarmente, hanno preso l'iniziativa legalizzando la Cannabis medica. Tre fra questi Stati hanno legalizzato totalmente l'uso di Cannabis (con restrizioni relative al suo possesso ecc.).

Per quel che riguarda l'Europa, Olanda, Germania, Italia, Spagna, Finlandia, Austria, Repubblica Ceca e, ora, Francia hanno federalmente legalizzato la Cannabis terapeutica o i suoi derivati.