La Cannabis Può Migliorare la Visione Notturna?

Pubblicato :
Categorie : BlogScienza
Ultima modifica :

La Cannabis Può Migliorare la Visione Notturna?

In passato si pensava che la Cannabis potesse migliorare la visione notturna, ma, nella maggior parte dei casi, si trattava di semplici aneddoti. Oggi, una nuova ricerca sembrerebbe confermare il legame tra Cannabis e visione notturna. La marijuana può migliorare la visione notturna? Scopritelo attraverso questo recente studio!

In passato, la letteratura scientifica aveva già sollevato la questione delle possibili proprietà della Cannabis e dei suoi effetti sulla visione notturna. Nel 2004, un team di ricercatori condusse uno studio su alcuni pescatori marocchini. Dai risultati emerse che dopo una generosa quantità di kif locale, il senso d'orientamento dei pescatori rimaneva invariato e la loro visione notturna sembrava addirittura più sensibile. Effetti simili furono osservati anche in alcuni pescatori giamaicani, evidenziando l'esistenza di uno stretto legame tra Cannabis e visione notturna.

Per quanto intriganti potessero apparire questi risultati, erano le uniche ricerche a sostenere i possibili effetti della Cannabis sulla visione notturna, almeno fino a poco tempo fa. Di recente, un gruppo di ricercatori dell'Ospedale ed Istituto Neurologico di Montreal hanno voluto vederci chiaro realizzando test più approfonditi.

Lo studio fu condotto su alcuni girini (lo stadio larvale delle rane), ai quali furono somministrati sia cannabinoidi presenti nel loro sistema nervoso che quelli contenuti nelle piante di Cannabis. Ciò che emerse fu che l'occhio ed il cervello di questi anfibi erano stimolati a comunicare con maggiore efficienza e rapidità, migliorando la visione notturna e confermando le osservazioni fatte in passato.

I PRINCIPI SU CUI SI BASA IL MIGLIORAMENTO DELLA VISIONE NOTTURNA DA PARTE DELLA CANNABIS

In un ambiente buio l'occhio riceve inevitabilmente meno informazioni. Ciò rallenta i tempi di risposta agli stimoli visivi da parte del nostro cervello. Secondo lo studio, i cannabinoidi sono capaci di accelerare le comunicazioni tra occhio e cervello, compensando questa carenza di informazioni. Si tratta, quasi sicuramente, dello stesso principio su cui si basavano i risultati osservati sui pescatori marocchini e giamaicani più di un decennio fa.

Le osservazioni fatte nel 2004, insieme a quelle trapelate da questo nuovo studio, sono molto promettenti, anche se la scienza non sembra ancora pronta ad esporsi a favore di tali risultati. In futuro si dovranno condurre ulteriori ricerche su mammiferi, ad esempio su topi da laboratorio. Anche se i risultati sembrerebbero confermare gli effetti positivi della Cannabis sulla visione notturna, ci vorranno ancora alcuni anni di studio per comprendere appieno questa relazione.

LA CANNABIS POTREBBE AVER AIUTATO I PRIMI ESSERI UMANI

È interessante speculare sui potenziali effetti benefici della Cannabis sulla nostra visione notturna, che, in passato, potrebbero aver giocato un ruolo importante nell'evoluzione e nella storia dell'essere umano. Per migliaia di anni, gli esseri umani hanno fatto uso di Cannabis e la percezione visiva è indiscutibilmente il senso più importante per l'uomo, grazie al quale i nostri antenati sono potuti evolvere. Quindi, non è inverosimile pensare che il consumo di Cannabis possa aver migliorato la visione notturna dei primi esseri umani, aiutandoli a sopravvivere e a cacciare. La Cannabis potrebbe aver giocato un ruolo molto importante nella nostra storia, più di quanto ci saremmo mai aspettati!

 

         
  Georg  

Scritto da: Georg
Stabilitosi in Spagna, Georg dedica gran parte delle sue giornate non solo al suo computer, ma anche al suo giardino. Mosso da una grande passione per la coltivazione della Cannabis e per la ricerca di sostanze psichedeliche, Georg è un vero esperto del mondo psicoattivo.

 
 
      Scopri i nostri scrittori  

Relativi prodotti