L'elevata efficienza delle coltivazioni aeroponiche

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisColtivare CannabisTecnologia

L'elevata efficienza delle coltivazioni aeroponiche

La coltivazione aeroponica della Cannabis offre ai coltivatori più esperti un modo davvero efficace di produrre le proprie cime. Vi proponiamo qui una breve introduzione a questo sistema di ...

... coltivazione spesso sottovalutato: sarebbe bene tenerlo in seria considerazione.

Quando ci si avvicina a metodi di coltivazione avanzati, andando a coltivare la Cannabis senza impiego di terriccio, viene abbastanza naturale pensare prima di tutto all'idroponia. Tuttavia, una coltivazione idroponica non è l'unica opzione avanzata ed efficace cui ricorrere. Esiste, infatti, anche il meno conosciuto sistema aeroponico.

CHE COS'È UN SISTEMA AEROPONICO?

In maniera molto simile all'idroponica, il metodo di coltivazione aeroponico non impiega terriccio come substrato per la crescita delle piante. Tuttavia, diversamente dall'idroponica, che sfrutta qualcosa di diverso, ovvero l'acqua, come substrato, l'aeroponia non usa nulla, mantenendo semplicemente le radici sospese in aria. Le radici vengono, quindi, alimentate con una soluzione di acqua e nutrienti fornita ad intervalli regolari, in modo da garantire il giusto sostentamento per la pianta.

PERCHÉ PREDILIGERE L'AEROPONIA RISPETTO ALL'IDROPONIA?

Ciò che attrae maggiormente in un sistema aeroponico è la sua maggiore efficienza, rispetto ad un sistema idroponico. Il vantaggio principale è l'ossigenazione delle radici, che possono, così, spingere maggiormente la propria crescita. Inoltre, grazie ad una fornitura di alimenti in forma nebulizzata, le sostanze nutritive vengono assorbite con maggiore efficacia, riducendo in linea generale la necessità di fertilizzanti.

Un altro considerevole vantaggio sta nelle minori difficoltà di impiantare un sistema aeroponico rispetto ad uno idroponico. Potete procurarvi praticamente tutto il materiale necessario in qualsiasi negozio per il bricolage, mentre per la realizzazione di un sistema idroponico avreste bisogno di un equipaggiamento particolarmente specializzato.

Le piante coltivate con sistema aeroponico, inoltre, sono molto più facili da trapiantare. Non esistendo un substrato di coltivazione, le piante non subiranno alcuno shock venendo trapiantate da un sistema aero ad un altro. I vantaggi rappresentati da questo aspetto sono enormi, soprattutto per un coltivatore con un grande numero di piante da spostare, permettendogli una maggiore flessibilità e libertà d'azione.

La coltivazione aeroponica permette, inoltre, di osservare la crescita delle piante in ogni loro aspetto, senza disturbarle in alcun modo. Questo può essere d'aiuto rendendo molto più facile determinare il giusto mix di nutrienti da apportare, ma anche identificare e risolvere alcuni potenziali problemi prima che questi sfuggano di mano.

Ma anche il sistema aeroponico, oltre a numerosi pro, ha anche qualche contro. Ad esempio, bisogna essere molto più precisi ed attenti nel controllo del pH, dal momento che le radici sono molto più vulnerabili. Allo stesso tempo, un sistema aeroponico dovrebbe essere preso in considerazione esclusivamente da coltivatori particolarmente capaci ed esperti, ovvero, in teoria, più capaci di gestire una tecnica tanto avanzata.

I VANTAGGI DELL'AEROPONIA

L'aeroponia non brilla solo quando viene messa a confronto con l'idroponia. Ci sono diversi altri vantaggi nel suo utilizzo.

Un esempio su tutti, forse il migliore: la Cannabis coltivata con un sistema aeroponico cresce molto più velocemente. Questo non solo perché le radici assorbono i nutrienti in maniera più efficace, ma anche perché hanno una fornitura di ossigeno in un rapporto di 24/7. Non si può dire altrettanto per nessuno degli altri metodi di coltivazione della Cannabis conosciuti.

Un altro vantaggio rappresentato da un assorbimento di nutrienti più efficace è la minore richiesta, da parte della pianta, di apporto di acqua e alimentazione. Un sistema aeroponico è, inoltre, molto più facile da gestire, dal momento che ha ridotte necessità di spazio ed offre al coltivatore un raggio d'azione, in termini di mobilità delle piante, maggiore. Ci sono innumerevoli motivi per amare questa tecnica!

ALTA PRESSIONE AEROPONICA (HPA)

Grazie alle menti della NASA, oggi abbiamo accesso all'HPA - High Pressure Aeroponics (Alta Pressione Aeroponica). L'HPA migliora un sistema ad alta pressione per creare una nebulizzazione molto sottile, con goccioline di dimensione compresa fra i 30 e gli 80 micron di diametro. Questo permette all'acqua e alle sostanze nutrienti di venire assorbite dalle radici direttamente dall'aria. Ma non solo, il sistema ad alta pressione atomizza anche la soluzione nutriente, fornendo ulteriori vantaggi. La combinazione di questi due fattori può ridurre la richiesta di acqua e nutrimento, da parte della pianta, anche del 90%!

Come avrete potuto intuire, esistono numerosi vantaggi nell'impiego di un sistema spesso sconosciuto o sottovalutato. Per poter adottare questa tecnica colturale dovrete dimostrare di essere coltivatori molto precisi e competenti, ma i molti veterani in circolazione non potranno che rimanere affascinati dalla possibilità di un simile cambiamento! E, una volta acquisita la tecnica, anche voi potrete diventare un coltivatore di cime tanto compatte come non ne avete mai viste prima!