Come Assumere La Kanna: Sniffarla, Fumarla o Masticarla?


Ultima modifica :
Pubblicato :
Categorie : BlogCome si faErbe e Semi

Come Assumere La Kanna


La Kanna è una pianta che agisce sull'umore ed è autoctona del Sudafrica. La pianta contiene alcaloidi che fungono da inibitori della ricaptazione della serotonina, portando i suoi consumatori ad avere un umore risollevato ed euforia mentale. Ecco le diverse modalità d'assunzione della kanna.

La Kanna, conosciuta anche come Sceletium tortuosum è una pianta succulenta abbondante in tutto il Sudafrica. In altre lingue il suo nome significa "cose masticabili" oppure "qualcosa da masticare", in chiaro riferimento all'uso tradizionale della pianta.

È stato riferito che i cacciatori-raccoglitori sudafricani dell'era preistorica usavano la kanna per migliorare l'umore. Questa pianta era utilizzata in mille modi diversi: per ottenere gli effetti desiderati, poteva essere masticata, sniffata o fumata. Della pianta sono state preparate anche compresse, infusioni e tinture, tutte in grado di veicolare i suoi effetti euforizzanti.

Praticamente tutti gli usi tradizionali della kanna ruotano attorno al suo potenziale terapeutico. Si dice che era usata per alleviare il dolore ed anche per attenuare la fame. Si crede che la kanna possa anche migliorare l'umore e, in questo caso, attenuare i sintomi di stress, ansia e tensione nervosa.

KANNA RICREATIVA

KANNA RICREATIVA

La kanna è anche ampiamente usata a scopi ricreativi, specialmente nella community degli psiconauti simpatizzanti delle piante psicotrope. Anche se molti credono che la kanna abbia proprietà allucinogene, in realtà non ve n'è riscontro a sufficienza. Tuttavia, è risaputo che è capace di indurre sensazioni di euforia, rendendone interessante la sperimentazione.

La composizione farmacologica della kanna è piuttosto interessante, visto che è costituita per l'1,5% da alcaloidi. Uno di questi è la mesembrina, presente nelle foglie, negli steli e nei fiori della pianta. La mesembrina agisce come inibitore della ricaptazione della serotonina, una classe di composti ben conosciuta nel trattamento di diverse condizioni mentali come attacchi di panico, fobie, disturbo ossessivo-compulsivo ed attacchi d'ansia generalizzati.

La serotonina è un neurotrasmettitore che si crede giochi un ruolo decisivo nella regolazione dell'ansia e dell'umore, e gli inibitori della ricaptazione della serotonina ne impediscono l'intercettazione rendendo il composto disponibile in quantità maggiori. La kanna contiene anche l'alcaloide mesembrenone, anch'esso inibitore della ricaptazione della serotonina.

NOTIZIA CORRELATA
Studio Rivela che la Kanna è Ben Più di un Semplice SSRI

Le proprietà della Kanna possono agire sullo stato d'animo stimolando il rilascio di determinate molecole chimiche? Una nuova ricerca...

COME ASSUMERE LA KANNA

Come già anticipato, la kanna trova diversi impieghi. Alcune persone possono essere estremamente interessate alla pianta per le implicazioni che ha come inibitore della ricaptazione della serotonina. Altri, invece, potrebbero vedere la kanna come una sostanza ricreativa che val la pena provare.

Entrambi questi gruppi di persone saranno felici di sapere che esistono diverse modalità di assunzione della kanna, in grado di soddisfare qualsiasi esigenza. Si va dai metodi più semplici come la masticazione fino ai più complessi tinture e tonici.

MASTICARE LA KANNA

MASTICARE LA KANNA

La masticazione della kanna è il metodo tradizionale di assunzione. È estremamente semplice e facile da eseguire, la scelta preferita di tutti coloro affascinati dalle tradizioni aborigene di consumo delle piante psicotrope. Il metodo tradizionale consiste nel masticare le foglie, gli steli e le radici della pianta fermentati. La saliva viene ingoiata mentre la materia vegetale viene sputata per essere riutilizzata in seguito.

Per fortuna, sono stati sviluppati metodi di masticazione più moderni che rendono questo processo ancora più semplice. Per esempio, una tecnica di queste prevede il mescolamento della kanna con un pezzo di gomma da masticare al fine di produrre la saliva che verrà poi ingoiata. La dose consigliata per questo metodo è di 50-150mg per produrre un effetto leggero. Se desiderate un effetto più potente, potete provare con dosaggi fino ad 1g di materiale vegetale. Quantità dell'ordine 200-400mg sono considerate la via di mezzo.

VIA SUBLINGUALE

kanna - VIA SUBLINGUALE

L'assunzione per via sublinguale consiste nel posizionamento di una sostanza al di sotto della lingua. Una volta posizionata, la sostanza entra nel corpo per diffusione nel sangue attraverso i tessuti che formano questa zona. Esistono diversi vantaggi nell'assunzione sublinguale. Per esempio, è il metodo più veloce dato che offre alla sostanza una via diretta nella circolazione venosa, bypassando il primo step metabolico, nel fegato.

L'uso per via sublinguale della kanna consiste nel posizionamento del materiale vegetale sotto la lingua per un certo periodo di tempo. Gradualmente gli alcaloidi all'interno della materia vegetale cominceranno ad essere assorbiti per poi indurre nel consumatore gli effetti desiderati. I dosaggi sublinguali sono molto simili a quelli della masticazione: 50-100mg indurranno un effetto leggero, 200-400mg produrranno delle sensazioni moderate, mentre dosi prossime al grammo apriranno le porte verso esperienze più intense.

BERE UN INFUSO DI KANNA

BERE UN INFUSO DI KANNA

Si dice che l'infuso (o tè) di kanna abbia il sapore del tè verde, anche se leggermente sgradevole. Spesso l'infusione è un modo gradevole di assumere una sostanza, che raramente viene eguagliata da altri metodi. L'infuso di kanna è un modo più soft di godersi la pianta.

Gli effetti sono meno intensi rendendo necessaria più materia vegetale per produrre gli effetti desiderati. Per questi motivi, l'infusione potrebbe essere un ottimo modo di acquisire familiarità con la kanna. Qualsiasi dosaggio tra i 200 ed i 500mg va bene per un'infusione. Se si desiderano degli effetti più intensi, si possono usare dosi fino a 2g. Tuttavia, dosaggi di questa portata sono stati associati ad effetti collaterali indesiderati come le vertigini.

Di solito, si usa del miele come dolcificante naturale per migliorare il gusto della bevanda. Gli effetti dell'infusione di kanna tendono ad essere più sedanti che euforizzanti. Per questa ragione, l'infuso potrebbe essere indicato per coloro che hanno problemi di insonnia oppure che sono in cerca di rilassamento.

INSUFFLAZIONE

kanna - INSUFFLAZIONE

L'insufflazione è un modo piuttosto formale di riferirsi alla pratica dello "sniffare" la kanna. Usare la kanna come fosse tabacco da fiuto sembra indurre effetti più immediati, perciò è un'ottima opzione per coloro che non vogliono aspettare che la sostanza entri in circolo. Inoltre, si dice che gli effetti indotti dall'insufflazione siano tra i più euforizzanti se comparati con quelli indotti da altri metodi. Probabilmente queste considerazioni interesseranno non poco i consumatori ricreativi e gli psiconauti.

Prima di sniffare la kanna, il materiale vegetale dovrebbe essere triturato fino a diventare una polvere estremamente fine. Lo svantaggio principale di questo metodo risiede nel fastidio che si prova al naso, che può arrivare a provocare sanguinamenti e ostruzioni.

Una dose leggera di kanna da insufflare si attesta sui 50mg. Una dose media invece va dai 50 ai 100mg. Effetti più forti possono essere indotti assumendo fino a 250mg di polvere, con dosi estreme che si attestano sui 500mg.

NOTIZIA CORRELATA
Cosa Fare Quando Si Ha Difficoltà Ad Addormentarsi?

Non dormire correttamente può avere conseguenze negative sulla vita di tutti i giorni. In questo post esamineremo alcuni dei prodotti più...

FUMARE LA KANNA

FUMARE LA KANNA

Che si tratti di cannabis o kanna, molti consumatori preferiscono la "via del fumo" per ottenere gli effetti psicoattivi, ed è facile capire il perché. Mettersi comodi con i propri amici per fumare delle piante è spesso molto rilassante e terapeutico. Tradizionalmente, la kanna è stata usata come ingrediente di misture di altre erbe da fumare, e si dice che vada a braccetto con la cannabis.

Quando fumata, la kanna inizia ad aver effetto dopo circa 30 minuti e dura per un totale di un paio di ore. Una dose di 100-250mg indurrà effetti modesti mentre dosi fino a 500mg provocheranno effetti più intensi.

VAPORIZZARE LA KANNA

VAPORIZZARE LA KANNA

Vaporizzare gli "smart liquid" di kanna è un'opzione più salutare che fumare la pianta. In più questo metodo è più pratico e molto più portatile, per non citare il fatto che vaporizzare è molto più discreto e può essere fatto in movimento senza dare nell'occhio. Gli smart liquid di kanna possono essere usati con qualsiasi sigaretta elettronica.

ESTRATTI E TINTURE

kanna - ESTRATTI E TINTURE

Gli estratti e le tinture sono mezzi d'assunzione della pianta interessanti e versatili. Il Kanna Extreme ne è un ottimo esempio: un estratto in polvere molto potente che induce una forte ed immediata sensazione di euforia. La polvere può essere fumata, vaporizzata, assunta per via sublinguale e persino sniffata.

Il Kanna Honey è un altro esempio eccellente. Questo prodotto contiene anche valeriana ed induce nel consumatore un umore tranquillo e rilassato. Il Kanna Honey può essere usato in qualsiasi bevanda calda, dal caffè od il tè fino alla cioccolata calda.

Il Kanna 10x Extract è uno dei prodotti a base di kanna più forti in circolazione ed è un'ottima scelta quando si è in cerca di un rimedio per migliorare l'umore e rilassare la mente.

Il Kanna Extract UB40 è un estratto di prima qualità pensato per essere vaporizzato, ed induce degli effetti intensissimi che vanno ben oltre quelli di un normale liquido per vaporizzatore.

AVVERTENZE

Poichè lo Sceletium tortuosum è un inibitore della captazione della serotonina, non dev'essere mai assunto in concomitanza con altri SSRI o inibitori delle monoamino ossidasi (MAOI). È noto anche che la kanna reagisce malamente con altre droghe come l'MDMA e potrebbe portare ad una sindrome serotoninergica. Se state assumendo dei farmaci o soffrite di una condizione clinica particolare, consultate sempre il medico prima di assumere la kanna.

Luke Sumpter

Scritto da: Luke Sumpter
Luke Sumpter è un giornalista basato nel Regno Unito, specializzato in salute, medicina alternativa, erbe e terapie psichedeliche. Ha scritto per media come Reset.me, Medical Daily e The Mind Unleashed, coprendo queste ed altre aree.

Scopri i nostri scrittori

Relativi Prodotti