In California La Cannabis Verrà Consegnata Tramite Droni

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisTecnologia

In California La Cannabis Verrà Consegnata Tramite Droni

I fortunati abitanti della California potrebbero presto ricevere la loro erba grazie ad un servizio aereo di consegna.

La società moderna sta cercando di sfruttare i droni nei modi più impensabili. Per quanto le autorità continuino a mostrare le loro perplessità sui problemi di sicurezza e privacy derivanti dall'uso di questi dispositivi, si tratta di strumenti con innegabili potenzialità. Tra queste, troviamo anche il trasporto di sostanze stupefacenti. In questi ultimi mesi siamo addirittura venuti a sapere che un gruppo di criminali è riuscito a consegnare droga all'interno di una prigione tramite droni. Una compagnia americana autorizzata a vendere legalmente marijuana ha deciso di prendere spunto da quest'idea con l'obiettivo di consegnare i propri prodotti su scala commerciale e offrire ai propri clienti un servizio di spedizione quasi istantaneo, grazie, appunto, all'uso dei droni.

Per quanto questa notizia possa sembrare piuttosto assurda, bisogna ammettere che le potenzialità offerte da questi dispositivi sono assolutamente impressionanti. L'azienda che ha lanciato questo innovativo servizio di consegna è una start-up americana chiamata Trees Delivery, con sede a San Francisco, dove la Cannabis terapeutica è legale. La compagnia è ancora in attesa dell'autorizzazione definitiva da parte della Federal Aviation Administration. In caso di approvazione, la Trees Delivery porterà alla ribalta sia la vendita della Cannabis che il settore dei droni, due mercati relativamente nuovi. Questo servizio di spedizione potrebbe offrire grandi vantaggi al futuro business della marijuana.

Tuttavia, quando un prodotto innovativo viene lanciato sul mercato senza essere previamente testato in campo, quasi sempre, tende a generare problemi. Il primo che balza subito in mente quando si tratta di droni è il rischio di furto. Vedere un drone in volo carico di marijuana potrebbe attirare facilmente l'attenzione e non dovrebbe sorprendere se qualcuno dovesse iniziare a specializzarsi nella cattura di droni impiegati per questo tipo di consegne. Si tratta di un'eventualità da prendere seriamente in considerazione, dato che nessuno sa ancora come evitarla. È un problema che anche altre grandi aziende stanno affrontando con particolare attenzione, come Amazon, con l'obiettivo di poter un giorno usare i droni per le proprie consegne, senza il pericolo di intercettazioni esterne.

In ogni caso, se le cose dovessero andare avanti, i residenti della California in possesso di una valida licenza per l'uso di marijuana terapeutica potranno accedere al sito web della Trees Delivery, ordinare un pacchetto di Cannabis e ricevere l'ordine il giorno stesso. L'azienda si propone di offrire ai propri clienti tre diversi pacchetti. La confezione "Bud", con al suo interno varietà particolari ed esotiche per i più esigenti intenditori; la confezione "Extracts" che, come il nome stesso suggerisce, conterrebbe estratti di Cannabis; e infine, la confezione "Beginners", per offrire ai clienti alcune cime di ottima qualità accompagnate da tutti gli accessori necessari per la loro assunzione, come cartine, accendino e grinder.

Ci troviamo forse di fronte al futuro della vendita di Cannabis al dettaglio? Certo, ci sono ancora alcuni ostacoli da superare e divergenze da appianare, ma non si può negare che i droni abbiano tutti i requisiti per il trasporto di pacchetti leggeri e di piccole dimensioni, come la Cannabis. Potrebbe rivelarsi un buco nell'acqua, ma la sola prospettiva di poter approfittare un giorno di questo servizio ci sembra molto emozionante.