Imponente Coltivazione Indoor Scoperta a Buckingham Palace

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisEuropa

Imponente Coltivazione Indoor Scoperta a Buckingham Palace

Nonostante le leggi del suo Paese, sembrerebbe che la Regina d'Inghilterra gradisca un po' d'erba. Un'enorme coltivazione indoor è stata scoperta a Buckingham Palace.

Buckingham Palace è da sempre considerato un luogo di prestigio e nobiltà. Attira ogni giorno lunghe file di visitatori e turisti ed è sorvegliato dalla Guardia della Regina. Eppure, la Regina e il suo palazzo stanno per guadagnarsi una nuova reputazione, piuttosto insolita per uno status regale di simile portata: all'interno delle loro mura è stata scoperta un'enorme coltivazione di Cannabis.

Sembrerebbe che Sua Maestà nutra un certo interesse per lo psicoattivo. Non troppo tempo fa, fu misteriosamente scoperta una coltivazione di funghi magici nei giardini del palazzo e, oggi, si parla addirittura di una coltivazione di erba all'interno del palazzo stesso! Secondo alcune fonti interne, si tratterebbe di una coltivazione che difficilmente farebbe pensare ad un semplice hobby, se si considera che stiamo parlando di più di 500 piante! Inizialmente mantenuta segreta, oggi la notizia ha cominciato a diffondersi e a generare un gran numero di domande.

Per quanto scioccante, la rivelazione sembrerebbe essere confermata niente meno che dal Ministero degli Interni, responsabile di aver dato licenza alla Regina di coltivare Cannabis all'interno delle mura del palazzo reale. Il Principe Filippo, consorte della Regina e grande sostenitore dell'industria agricola britannica, avrebbe dichiarato:

"A me e Lizzy è sembrato semplicemente naturale espandere la nostra passione per l'agricoltura con un'area indoor per la coltivazione. Non solo così abbiamo a disposizione grandi scorte personali, ma possiamo anche godere di un'eccezionale seconda fonte di reddito a cui ricorrere nei momenti di maggiore austerità. Senza considerare l'aiuto che possiamo dare al nostro locale negozio per coltivatori! Uno spettacolo dannatamente bello, se doveste chiedermelo! Non capisco perché la maggior parte delle persone non coltivi personalmente la propria erba, che occasione persa!".

Sembrerebbe che la natura illegale della coltivazione della Cannabis sfugga al Principe. Il portavoce della Regina non ha voluto commentare la situazione.

Tra le piante coltivate a palazzo, troviamo esemplari di alta classe, come Amnesia Haze, OG Kush, White Widow e Jack Herer, che costituiscono la prevalenza del raccolto. Grazie all'ampia squadra di botanici e giardinieri specializzati presente a palazzo, si può affermare che le cime prodotte dalla Regina non temano rivali, in termini di qualità. Per questo motivo esiste già una lunga lista privata di residenti londinesi molto esclusivi in attesa di poter mettere le mani su qualche esemplare.

Un cliente della Regina che non ha avuto alcun timore a uscire allo scoperto è Sir Richard Branson, multimiliardario britannico e portavoce nella battaglia per la fine della Guerra alla Droga:

"È come una boccata d'aria fresca vedere che la monarchia britannica sta facendo la sua parte per mettere fine ad una guerra ingiusta e dannosa. Grazie al loro lavoro, ci si sta aprendo al dialogo su Cannabis, proibizionismo e coltivazione personale. La Regina ha posto un precedente e io sarò al suo fianco lungo questo cammino".

Una cosa è sicura, il governo del Regno Unito sta andando incontro a tempi duri, dovendo giustificare il perché la Regina possa coltivare erba mentre la gente normale, per gli stessi motivi, continua ad essere perseguitata e incarcerata. Ci auguriamo che queste notizie scioccanti possano dare la giusta scossa al movimento per la lotta al proibizionismo.

 

         
  Josh  

Scritto da: Josh
Redattore, psiconauta e "aficionado" della Cannabis, Josh è l'esperto di casa a Zamnesia. Trascorre le sue giornate immerso nella campagna, andando alla scoperta delle nascoste doti psichedeliche della natura.

 
 
      Scopri i nostri scrittori