Il Sacro Giglio Blu

Pubblicato :
Categorie : BlogErbe e Semi

Il Sacro Giglio Blu

La Nymphaea caerulea è una straordinaria pianta, esteticamente suggestiva e dagli effetti altrettanto seducenti. È in grado di indurre sensazioni sia afrodisiache che rilassanti.

Il Giglio Blu, o Blue Lily, non è una specie vegetale di recente scoperta. Infatti, già gli antichi egizi veneravano questa pianta per i suoi straordinari effetti. Possiamo ritrovare il suo fiore raffigurato in numerosi geroglifici all'interno delle piramidi, oltre ad alcuni resti alcaloidi riesumati all'interno della tomba del faraone Tutankhamon. Gli egiziani consideravano il Giglio Blu come la divina manifestazione di Nefertem, ed era una pianta spesso utilizzata in cerimonie e feste. Ancora oggi il Blue Lily è considerato molto importante in Egitto.

Quasi sicuramente siamo di fronte ad una pianta autoctona dell'Egitto, data la quantità di esemplari che crescono naturalmente lungo le sponde del Nilo. Dal Nord Africa la pianta si diffuse lentamente fino al subcontinente indiano e in Thailandia, dove oggi viene coltivata da aziende specializzate. A causa delle loro caratteristiche estetiche molto simili, il Giglio Blue viene spesso confuso con il Loto Sacro (Nelumbo nucifera), conosciuto anche come Loto Blu.

Afrodisiaco, rilassante e leggermente enteogenico

Il Blue Lily è da considerarsi una pianta alquanto interessante. Ha dimostrato di possedere un'ampia gamma di effetti, che vanno dal risveglio sessuale alla pacata euforia. Il primo cambiamento nella percezione sensoriale si avverte molto rapidamente ed è caratterizzato da un generale senso di rilassamento, simile, sotto certi aspetti, a quello provocato dall'alcool. Le capacità cognitive vengono considerevolmente ridotte, mentre quelle motorie mantengono una certa elasticità. Gli effetti che induce potrebbero essere paragonati ad un'ubriacatura, tuttavia non arrivano ad essere così inebrianti e travolgenti come l'alcool. La sensazione generale è molto gradevole e leggermente sedativa.

Il Giglio Blu offre alle persone socialmente timide una spinta in più per affrontare le proprie paure, abbassando considerevolmente le inibizioni e le barriere emotive. Anche queste proprietà sono simili a quelle indotte dall'alcool ed è per questo che esiste una forte connessione tra alcool e Blue Lily. Molte civiltà sfruttavano questa efficace combinazione durante le cerimonie tradizionali, in cui venivano miscelati i due ingredienti in un'unica bevanda.

Il Giglio Blu offre anche effetti afrodisiaci, ma la sua proprietà sedativa non rende questa pianta particolarmente indicata a questo uso. La sensualità migliora nettamente, ma si tratta solo di una leggera stimolazione della libido.

A dosi più elevate, il Blue Lily offre effetti enteogenici. Queste sue proprietà si apprezzano soprattutto quando viene assunto insieme a miscele da fumare. Tuttavia, alcune testimonianze sostengono che sia in grado di indurre vere e proprie esperienze psichedeliche.

Come usare il Giglio Blu

Il Blue Lily si può assumere in quattro principali modi: fumandolo, miscelandolo con un tè, immergendolo in infusioni con alcool o utilizzandolo sotto forma di tintura.

Le prime tre opzioni sfruttano le proprietà dei petali che crescono intorno al fiore (qui disponibili).

Fumare:
Un metodo molto semplice ma, secondo noi, il meno salutare. Fumare non solo danneggia i polmoni, ma risulta essere anche un metodo piuttosto inefficace con cui sfruttare appieno le proprietà del Blue Lily. In ogni caso, è sufficiente aggiungere un pizzico di petali alle erbe che siete soliti fumare, e il gioco è fatto.

Tè di Blue Lily
Per realizzare il tè bisogna immergere 5 grammi di Giglio Blu in acqua calda per circa 15-20 minuti e, successivamente, bere l'infuso. Da questo momento, i composti psicoattivi della pianta si saranno disciolti completamente nell'acqua.

Infuso d'alcool di Blue Lily
Il metodo più tradizionale per assumere il Giglio Blu è immergerne 5 grammi (per persona) in una bottiglia di vino rosso per un paio di giorni, agitandola di tanto in tanto. Il vino risulterà piuttosto amaro, ma molto più inebriante.

Tintura di Blue Lily
La nostra tintura di Giglio Blu è un estratto concentrato di semi di Blue Lily. Questo processo d'estrazione rende questa pianta ancora più potente ed efficace. È sufficiente aggiungere uno o due contagocce pieni in una bevanda e ingerirla. La tintura di Giglio Blu è qui disponibile.

Se siete viaggiatori psichedelici di vecchia data o semplicemente esordienti nel mondo delle piante psicoattive, il Blue Lily è una pianta molto interessante da esplorare.