Il Chillum: Tutto Quello Che C'è da Sapere

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabis

Il Chillum: Tutto Quello Che C'è da Sapere

Usare un Chillum è un modo poco conosciuto di fumare Cannabis, anche se la sua popolarità sta risorgendo: ci sembra giusto, dunque, dare un'occhiata a queste pipe tradizionali.

State cercando un modo un po' retrò, vecchia scuola, per dare un tocco in più alla vostra fumata? Un chillum potrebbe essere la giusta scelta. Questa pipa tradizionale viene ancora considerata una delle maniere migliori per apprezzare la marijuana, soprattutto da parte dei fumatori delle generazioni più vecchie: chi si ricorda i giorni di gloria in cui il chillum era tanto apprezzato?

CHE COS'È UN CHILLUM: UN PO' DI STORIA

Il chillum è una pipa dritta e di forma conica, le cui origini sono sconosciute, tradizionalmente usata per fumare Cannabis e Oppio. Sebbene non vi sia certezza alcuna su chi per primo l'abbia fumato, prime fonti documentate sul suo utilizzo risalgono al XVIII secolo, per mano dei santoni dell'India (Sadhus) e dei Monaci Hindu della Regione Himalayana. Infatti, la tanto amata frase "Boom Shankar" deriva proprio dall'uso del chillum e dal rito praticato dai santoni, che, innalzandolo sulla fronte prima di accenderlo, invocavano Shiva e gli altri Dèi affinché giungessero a loro per condividere l'hashish.

PERCHÈ I CHILLUM ERANO/SONO TANTO POPOLARI?

Il chillum è diventato popolare fra gli stoner occidentali negli anni '60. Allora si diffuse soprattutto grazie al suo significato spirituale, sottolineato dal modo tradizionale di usarlo, ovvero passandosi la pipa fra consumatori in cerchio. Per gli hippie degli anni '60 questa ritualità contribuiva a creare un senso di unità e di famiglia, mentre si fumava, tanto che il chillum divenne un pezzo fondamentale durante gli incontri fra amici. Per questo motivo, i chillum sono ancora tanto popolari fra i fumatori di quella generazione, mentre sono un po' meno conosciuti fra le folle dei più giovani, a causa dell'eccessiva gamma di accessori per fumatori disponibili oggi sul mercato. Le cose stanno lentamente cambiando, tuttavia, il chillum sta ancora una volta ritornando alla popolarità.

GLI EFFETTI DEL CHILLUM

Un'altra ragione per cui il chillum è un pezzo tanto popolare è il suo effetto. Sebbene si tratti di uno strumento di fattura estremamente semplice (soprattutto se paragonato a pipe, bonghe e altri attrezzi più moderni), il chillum offre un'esperienza assolutamente unica. La sua forma e le sue dimensioni permettono un rapido raffreddamento del fumo, oltre ad una quantità notevole di fumo accumulato. Ne risulta un'esperienza eccezionalmente rasserenante ma con un "high" molto più potente di quello che si otterrebbe con una pipa convenzionale. Inoltre, più grande è il chillum e maggiori saranno gli effetti del suo fumo.

USARE UN CHILLUM

In linea generale, avrete bisogno di circa 0,5-1,5g di hashish e abbastanza tabacco (quello contenuto in una normale sigaretta è sufficiente). Potete anche utilizzare le cime, ma normalmente si usa l'hashish.

Dovete, quindi, sbriciolare il tabacco e aggiungervi l'hashish; mescolate tutto nella vostra mano, prima di porre il mix finale nel braciere del chillum, sopra alla pietra.

Per fumare il chillum, ponete un telo/filtro sopra al bocchino, scaldate il braciere e fate un paio di brevi boccate seguite da una profonda inalazione.

Dopodiché, assicuratevi di pulire adeguatamente il chillum dopo ogni fumata. In questo modo eviterete che il chillum assorba le particelle persistenti del fumo, garantendo che il sapore della fumata successiva rimanga fresco e inalterato.

I TIPI DI CHILLUM

Sebbene il design molto semplice del chillum sia rimasto lo stesso nel tempo, i materiali con cui realizzarlo sono leggermente cambiati ed evoluti, offrendo alcune varianti apprezzabili durante l'esperienza nel suo complesso. Ad esempio, un chillum di vetro è molto più efficiente dal punto di vista del raffreddamento del fumo e più facile da pulire rispetto ad un altro in legno. Anche se il chillum in legno può essere decorato con fantasia ed è più vicino alla tradizione. Indicativamente, i chillum possono essere in vetro, legno, pietra ollare o argilla.