Il CBG È il Nuovo CBD?


Ultima modifica :
Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisCannabis terapeutica

Il CBG È il Nuovo CBD?


Ci sono più di 100 cannabinoidi nella pianta di cannabis oltre al THC. Si trovano tutti in percentuali piuttosto ridotte, ma portano comunque benefici in ambito medico e ricreativo. ll CBG è uno di questi cannabinoidi pronti a conquistare il mondo.

IL CBG È IL NUOVO CBD?

Il CBG, o cannabigerolo, non è psicoattivo, quindi non ti farà sballare troppo. Ma la sua importanza va ben oltre la questione della psicoattività. Mentre i ricercatori scoprono sempre di più sui cannabinoidi e sugli altri composti presenti nella pianta di cannabis, il CBG si sta rivelando come potenziale cannabnoide terapeutico. Questo cannabinoide non sarà scelto per le sue capacità di inchiodarti sul divano e di migliorare la visione di un film. Molto probabilmente sarà usato per scopi medici.

CHE COSA È IL CBG?

Che Cosa È Il CBG?

Il cannabigerolo (CBG) deriva dal CBGA, il precursore acido di questo cannabinoide. Con l'aiuto di enzimi naturali della pianta, il CBGA si trasformerà in altri cannabinoidi acidi. Questi sono CBDA, THCA e CBCA. Questi sono i cannabinoidi che sono convertiti nei famosi CBD e THC quando vengono decarbossilati (riscaldati).

Questa informazione può aiutarci a capire perché finora non abbiamo sentito molto paralare del CBG, e nemmeno abbiamo trovato varietà con un alto contenuto di questo cannabinoide. Poiché il CBGA si trasforma in altri cannabinoidi, più THC e CBD desidera un coltivatore, meno CBG sarà presente nelle sue piante. La maggior parte dei ceppi avrà meno dell'1%, scendendo fino allo 0,1% di questo cannabinoide. Ma questa tendenza ha già iniziato a cambiare. Forse in futuro vedremo ceppi con alti contenuti CBG. I coltivatori stanno già lavorando su manipolazioni genetiche e incroci per raggiungere questo obiettivo.

Anche l'estrazione è un settore in forte espansione nel canna business, in quanto consente agli scienziati di isolare i cannabinoidi e concentrarli in un estratto potente. Speriamo di vedere tinture e olii di CBG nel prossimo futuro. La popolarità del CBD è salita alle stelle negli ultimi anni, anche nel mercato ricreativo. Siamo quindi curiosi di vedere fino a che punto andrà il CBG.

QUALI SONO GLI EFFETTI DEL CBG?

Quali Sono Gli Effetti Del CBG?

Questo cannabinoide si comporta in modo molto interessante. Sembra entrare in sinergia con altri composti chimici nella cannabis, proprio come il CBD e il THC sono ideali per lavorare insieme. Il CBG è un agonista del recettore CB1 e come tale agisce sul sistema nervoso centrale. Questo aiuta a ridurre la paranoia indotta dal THC che la cannabis può causare. Sebbene il CBG interagisca con i recettori CB1 in un modo molto più debole del THC, i suoi effetti sono comunque osservabili.

È anche noto che il CBG interagisce con il recettore CB2. Non è però completamente compreso come ciò avvenga, e fino a che punto. Sappiamo che inibisce il riassorbimento del GABA. In modo molto simile al CBD, questo aumenta gli effetti di riduzione dell'ansia, della paranoia e della depressione.

QUALI SONO LE DIFFERENZE TRA CBG E CBD?

Quali Sono Le Differenze Tra CBG E CBD??

Sebbene siano entrambi composti non psicoattivi presenti nella cannabis, ci sono alcuni fattori che differenziano il CBG dal CBD. Una delle differenze più evidenti è che il CBD non interagisce direttamente con i recettori CB1 o CB2. Questi sono i due recettori cannabinoidi che si trovano principalmente nel nostro cervello e nel sistema nervoso centrale. Il CBG, d'altro canto, agirà sui recettori come un parziale agonista. Ma l’intensità di questi effetti non è neanche lontanamente paragonabile a quella del THC.

Il CBG aumenta anche la produzione di anandamide, il principale cannabinoide, o "endocannabinoide", endogeno del nostro corpo L'anandamide aiuta a regolare il sonno, l'appetito e la memoria, agendo anche sui recettori CB1 e CB2. Il CBD riduce l'accesso dell'anandamide agli acidi grassi, che agiscono come molecole di trasporto. Ciò significa che è in grado di rallentare l’ingresso della molecola nel sistema.

Ci Sono Dei Benefici Medici?

Sappiamo molto di più su THC e CBD rispetto a questo nuovo cannabinoide, Ma il suo potenziale sta già diventando una realtà. L'unico problema è che la maggior parte degli studi non ha ancora raggiunto la fase clinica. Solo la ricerca futura sarà in grado di trarre conclusioni più attendibili sui benefici del CBG.

Abbiamo letto tutti che la cannabis è diventata una possibile scelta di trattamento per i sintomi di alcuni specifici tipi di cancro. In uno studio del 2009, i ricercatori hanno concluso che il CBG può svolgere un ruolo fondamentale in questa forma di trattamento, non solo per le sue potenziali applicazioni come antidolorifico ma anche per rallentare la crescita del tumore. Non è l'unico cannabinoide coinvolto in questo processo, ma il CBG sembra essere un componente efficace.

Il CBG può anche contribuire in modo significativo al trattamento del glaucoma. Questo non sorprende. Un tempo questa condizione era il trucco più noto per ottenere una prescrizione di cannabis medica. Prima del 1990, i ricercatori pensavano che il THC fosse l'unica sostanza responsabile di questo effetto. Successivamente concluso che anche il CBG è molto utile nella lotta contro il glaucoma.

La cannabis ha anche recentemente sfidato i pregiudizi dimostrando di funzionare come agente neuroprotettivo. Ciò significa che può prevenire le condizioni legate all'età e alla degenerazione delle cellule del cervello e del sistema nervoso. Nel 2015, uno studio ha esaminato gli effetti del CBG sui topi con la malattia di Huntington. I risultati hanno confermato le capacità neuroprotettive del CBG.

Una ricerca del 2017 dimostrava come una forma purificata di CBG fosse molto efficace come stimolante dell'appetito nei ratti. Questo cannabinoide potrebbe quindi diventare un potente complemento per altri trattamenti convenzionali che hanno come effetto collaterale la perdita di appetito. Il futuro sembra luminoso per il CBG e di conseguenza per la comunità della cannabis nel suo insieme. Ora che sei più informato sul CBG e su cosa può fare, tocca a te aiutare a diffondere la notizia.

NOTIZIA CORRELATA
La Cannabis Può Migliorare le Funzioni Cerebrali?

Vi hanno mai detto che siete pigri o poco motivati per il semplice fatto di consumare cannabis? Adesso potrete controbattere tali affermazioni.

STRAIN RICCHI DI CBG DA ZAMNESIA

Strain Ricchi Di CBG Da Zamnesia

Come abbiamo visto, è difficile trovare varietà ricche di CBG. La ricerca non è andata molto in profondità perché la domanda è ancora molto bassa, ma con l'espansione del mercato della cannabis sempre più persone sono alla ricerca di modi diversi per aiutare la propria condizione.

Per ora, il team di Zamnesia offre alcune genetiche con contenuti di CBG significativi. Questi non sono ceppi a dominanza di CBG, poiché al momento questa non è una realtà. Le tre varietà che elenchiamo qui di seguito sono però note per le loro concentrazioni di CBG superiori alla media.

QUALI SONO LE GENETICHE CBG?

Diamo prima un'occhiata a Destroyer. Questo grande mix di Meao Thailand con un ibrido messicano e colombiano crea una varietà rara che è tra le pochissime sativa pure a sopravvivere oggi nel mondo. Con una percentuale di THC del 20%, questo ceppo soddisferà sicuramente lo stoner esperto. Anche se forte, genera un effetto mentale lucido, che si accoppia con rinfrescanti e dolci aromi floreali e di lavanda. La percentuale esatta di CBG non è nota, ma si dice che sia relativamente alta.

Abbiamo poi Exodus Cheese. Questa bellezza a predominanza Indica con CBG attorno allo 0,26% sarà un altro ottimo punto di partenza per chi è interessato a sperimentare ceppi ricchi di questo cannabinoide. Questa varietà ha il 2% in meno di THC rispetto al Destroyer sopracitato, rendendo quindi il CBG più evidente. Con i suoi boccioli ricoperti di tricomi, Exodus Cheese offre un solido sballo con sapori molto terrosi e legnosi. Gli effetti non sono immediati, ma sicuramente ti piaceranno quando sentirai che travolgeranno il tuo corpo.

E infine, abbiamo dovuto portarti la Williams Wonder di Sickmeds Seeds. Con lo 0,66% di CBG, questa è probabilmente la genetica più ricco di CBG. Non sentirai gli effetti del CBG perché qui c’è oltre il 20% di THC, ma sarà sicuramente un grande sballo. Essendo una Indica al 100%, preparati per un effetto super morbido e rilassante. Questa è anche un'ottima scelta se stai cercando di affrontare depressione, ansia, dolore, nausea e persino insonnia. Complessivamente è un capolavoro di indica.

OLIO CBG DA ZAMNESIA

Olio CBG Da Zamnesia

Il CBD (cannabigerolo) è un cannabinoide unico. Alcune ricerche su questo composto non psicoattivo ne hanno evidenziato il potenziale effetto terapeutico, utile per varie applicazioni. L'olio biologico al CBG 5% MediHemp prende vita nelle piantagioni di canapa biologica certificata, di proprietà della MediHemp, situate nella splendida Austria. Grazie ad un processo di lavorazione privo di sostanze chimiche, dalla terra al consumatore, avrete la garanzia che il prodotto assimilato dal vostro organismo è il più puro possibile. I semi spremuti a freddo e gli estratti dell'intera pianta vengono combinati insieme per produrre questo olio vitale. L'olio al CBG 5% MediHemp è ricco di aminoacidi e acidi grassi essenziali, oltre a fenoli, vitamine e minerali. Per sperimentate la sua potenza sono sufficienti venti gocce al giorno.

Francisco

Scritto da: Francisco
Francisco è uno scrittore e fotografo di 20 anni. La sua passione per la cannabis lo ha spinto ad operare in questo settore a livello professionale. Con l'obiettivo di attenuare i pregiudizi che circondano i consumatori di marijuana, Francisco scrive articoli costruttivi e progressisti.

Scopri i nostri scrittori

Relativi Prodotti