I Migliori Artisti Psytrance – 10 Performer A Rappresentare Il Passato, Presente E Futuro


Ultima modifica :
Pubblicato :
Categorie : Arte & CulturaBlogFunghi MagiciSostanze psichedeliche

Artisti Psytrance


Diamo uno sguardo ai 10 migliori artisti Psytrance, che combinano elementi vecchi e nuovi per produrre per le masse la coinvolgente Psichedelia del XXI secolo

Dire che la Psytrance sta conoscendo un periodo d'oro è tanto riduttivo quanto sono massicce le linee di basso confezionate dai seguenti artisti. Con l'avvento dei social media ed un aumento dei festival e dei fan di musica elettronica, la Trance Psichedelica ha raggiunto le masse, nonostante i suoi inizi locali.

A partire dalla diffusione popolare del rock psichedelico da parte degli hippy occidentali negli anni '70, Goa, in India, divenne il luogo di nascita della Psytrance così come la conosciamo oggi. Con le sue radici nei primi anni '90, la Psytrance ha raggiunto un pubblico mondiale dalla metà degli anni '90, fino al nuovo millennio.

Con un fulcro tematico sulle droghe allucinogene, l'universo, e l'espansione della coscienza, la Psytrance come genere si è evoluta da un punto dei vista dei suoni man mano che sempre nuovi artisti hanno apportato il loro input creativo alla miscela. Qui di seguito, diamo un'occhiata ai più monumentali gruppi del momento, analizzando i 10 migliori artisti Psytrance che rappresentano il passato, presente, e futuro di questo genere musicale.

INFECTED MUSHROOM

Formato da Erez Eisen ed Amit Duvdevani nel 1996, le superstar Psytrance israeliane di Infected Mushroom son diventate una delle performance più riconoscibili e leggendarie di questo genere. Classificato per due volte da DJ Magazine fra i “10 Migliori DJ”, Infected Mushroom ha aperto la via per molti artisti Psytrance di successo di oggi.

Il gennaio 2017 segna la pubblicazione dell'undicesimo album in studio di Eisen e Duvdevani, “Return to the Sauce” – davvero un energico ritorno alla forma. Essendo stati pionieri di molte tendenze della Psytrance, Infected Mushroom hanno compiuto sperimentazioni con un assortimento svariato di stili e testure musicali, che li hanno consolidati come artisti fra i più interessanti e dinamici oggi in attività.

Che siano i loro nuovi mix, o i brani del loro recente LP, Infected Mushroom escogitano ritmi da lancio di astronave, intrecciando scoppi di house progressiva e dubstep, che culminano in vibrazioni da festa di danza cosmica, adatte alla corte di una regina aliena.

Duo che non si è mai limitato ad una sola corsia, il lavoro di Infected Mushroom campiona melodie pop fra scoppi di frizzanti ed intrecciati ritmi di basso e tempi accelerati. Uno dei brani principali di Return to the Sauce, “Nutmeg”, ci offre un assalto di ansiose costruzioni di riff su un beat di dance oscura, che abbraccia molto del loro lavoro degli inizi.

Infected Mushroom mostra al suo pubblico un'esperienza dal vivo totalizzante, sonoramente e visivamente. Con l'impiego di strumenti analogici insieme a sintetizzatori e bassi, ed a proiezioni multimediali, questa formazione dà vita a performance impressionanti. Infected Mushroom è spesso in tour, e compare nei maggiori festival come l'americano Burning Man ed il brasiliano Ipanema Beach.

ASTRIX

Altro artista chiave che ha contribuito a consolidare la scena della musica elettronica in Israele è Astrix. Con profonde radici nella scena underground, Avi Shmailov/Astrix ha prodotto quattro album in studio che presentano il suo caratteristico suono “ascendente”. Fra un tour e l'altro intorno al mondo, Astrix produce brani precisi ed euforici, con melodie forti e linee di basso trascinanti, che combinano un classico suono full-on con sviluppi originali.

Con la pubblicazione di “He.art” nel 2016, Astrix prosegue la sua tradizione di perfezionismo, mentre fa apparizioni in discoteche e nei maggiori festival di tutto il mondo. Il duplice ruolo di Astrix come DJ e produttore gli consente di elaborare brani emotivi che perdurano come inni della Psytrance.

Uno dei recenti mix di Astrix, intitolato “Psy-fi Book of Changes Mix”, abbraccia alcune delle più gratificanti transizioni di qualunque artista Psytrance del momento. La sua sicurezza è evidente in ogni sequenza, così come la sua dedizione alle estetiche di questo genere, nuove e tradizionali.

BLISS

BLiSS, di Yonatan Marcow, presenta il tipo di Psytrance ardita che conquista nuovi adepti. Con dei ritmi consistentemente disfunzionali, BLiSS non ha paura di sganciare bombe che catapultano l'ascoltatore al di là della Via Lattea. L'intensità di BLiSS ci viene costruita come una teiera che grida e sibila per poi esplodere nel suono.

Marcow ha pubblicato nella sua carriera due album da solista: “The Rhythmus Gene” del 2006, che lo ha proiettato alla fama stellare, e “The Looney Bin” del 2008. Perlopiù, Astrix è attivo in tour e con brani per compilation, come i due del suo progetto parallelo “A-TEAM” in collaborazione con Painkiller.

Fatto il suo debutto nel 2004, BLiSS è diventato rapidamente un grosso calibro della scena Psytrance di Tel Aviv. Come Infected Mushroom, BLiSS trae ispirazione da molte fonti, compreso l'heavy metal, il che contribuisce al suo aggressivo suono full-on. Sebbene BLiSS sia uno dei parecchi DJ e produttori che sono emersi nel decennio passato, la mentalità anticonformista di Marcow ha fatto sì che non scivolasse nei limiti di una perpetua convenzione.

1200 MICROGRAMS

1200 Micrograms come gruppo ha vissuto una storia tumultuosa, ma ha nondimeno pubblicato un'impressionante collezione di album ed EP fra 2002 e 2016. Il progetto, basato a Ibiza, si compone di quattro membri: Riktam e Bansi Quinteros, Raja Ram, e Chicago. Tutti i membri hanno fatto parte di altri progetti musicali, ed hanno scatenato varie dispute gli uni con gli altri riguardo ad oneri di lavoro ed affidabilità.

Nel 2016, 1200 Micrograms si è ufficialmente sciolto con la pubblicazione dell'EP “Ritualism”, 17 anni dopo la sua formazione nel 1999. “Ritualism” non rappresenta necessariamente una grande svolta in termini di suono o struttura, ma il gruppo riesce con successo a mixare dei riff di chitarra analogici con sequenze ascendenti, che suonano come monete che precipitano da un'eterea slot-machine.

SHPONGLE

Il duo inglese Shpongle è formato da Hallucinogen (Simon Posford) e Raja Ram, famoso componente di The Infinity Project e 1200 Micrograms. Shpongle è noto per la fusione di musica ambient e world in classiche linee di basso Psytrance.

Profondamente ispirato da esperienze psichedeliche vissute, Shpongle raccoglie svariate influenze sonore per esprimere sensazioni di espansione della coscienza e stati allucinatori.

Con sei album in studio (il più recente, CODEX 6, deve essere pubblicato nel 2017, in data imprecisata), oltre a tre EP, Shpongle evolve senza perdere di vista le origini del genere.

L'epico brano “Divine Moments of Truth”, dall'album d'esordio “Are You Shpongled?” del 1998, è la quintessenza di Shpongle: la combinazione di strati di suoni ambient e costruzioni melodiche cadenzate – in questo caso, sopra una registrazione di Terence McKenna che racconta la sua esperienza di assunzione di DMT. Come la sua voce si arresta, l'ascoltatore è precipitato in un viaggio psichedelico di proporzioni da Alice nel Paese delle Meraviglie, completo di apprensivi suoni di orologi ticchettanti.

JUNO REACTOR

Juno Reactor si è formato nel 1990, quando Ben Watkins decise di portare avanti un progetto musicale collaborativo e sperimentale. Con un approccio alla creazione orientato più in senso artistico che commerciale, Watkins & Co. hanno dato vita a svariati progetti d'arte visiva e performance.

Con la pubblicazione del primo album Psytrance di Juno Reactor, “Transmissions”, il gruppo divenne sinonimo di innovazione del genere, miscelando Goa trance tradizionale con le sue prospettive musicali uniche.

Le influenze di Juno Reactor abbracciano gran parte della musica elettronica, compresa la Psytrance. Attraverso la fusione delle distinzioni fra musica orchestrale ed elettronica, il gruppo è in costante sviluppo e sperimentazione sonora.

Dai suoi inizi, Juno Reactor si è composto di una serie di membri variabile. Attualmente, la formazione è composta da sei membri: Ben Watkins (batteria), Johann Bley (batteria), Taja Devi (voce), Hamsika Iyer (voce), Amir Haddad (chitarra) e Sugizo (chitarra).

Dei suoi otto album in studio, nel 2013 vide la luce “The Golden Sun of The Great East”, un variegato mix di trance evocativa e world music. In linea con l'autoproclamata “visione cinematica” di Juno Reactor, la ricca varietà di suoni dell'album evoca immagini potentemente emotive.

Il brano principale di “Great East”, “Final Frontier”, imposta una cadenza deliberatamente pressante, adatta al potenziale dell'album come grande successo di pubblico.

Juno Reactor partecipa frequentemente ad eventi e festival, compreso l'inglese Glastonbury Festival, e Fuji Rock.

ASTRAL PROJECTION

Ascoltando i primi secondi di gran parte dei brani di Astral Projection, vi rendete presto conto di quanto sia appropriato il nome del gruppo. Piena di linee di basso da era spaziale, ed una solida ossatura Goa trance, la discografia di Avi Nissim e Lior Perlmutter nei panni di Astral Projection li ha consolidati come una delle performance più meritatamente popolari della Psytrance.

Conosciutisi alle scuole elementari, Nissim e Perlmutter furono coinvolti individualmente nella scena della musica elettronica di Tel Aviv degli anni '80. Più tardi si unirono per produrre “Monster Mania” nel 1990, che divenne un grande successo.

“Monster Mania” venne pubblicato anni prima che Astral Projection si sviluppasse ufficialmente negli anni 1993-95. Quando si stavano pubblicando le raccolte “Trust In Trance: Psychedelic Vibes”, il terzo, innovativo album di Astral Projection “Dancing Galaxy” vide infine la luce nel 1997.

Dopo che hanno continuato a pubblicare musica in maniera costante nel corso degli anni successivi, l'ultimo EP ufficiale di Astral Projection, “Ten” fu pubblicato nel 2004. Il gruppo negli ultimi anni ha costantemente pubblicato brani singoli, ed anche un “Goa Classics Remixed” nel 2014. Come annunciato, questo mix mette in evidenza elementi Goa trance di energia classica. Al momento, il sito web del duo dichiara che la coppia sta attualmente lavorando su della nuova musica.

NEELIX

Henrik Twardzik, di Neelix, è un produttore di trance progressiva ed house progressiva, proveniente dalla Germania. Dopo aver debuttato come DJ, Neelix ha pubblicato i sui primi brani da solista nella primavera del 2000, seguiti dal suo album d'esordio “Resident” nel 2003.

Il suono propulsivo di Neelix è onnipresente in tutta la sua musica. Nonostante dissemini nei suoi brani una varietà di melodie uniche e momenti di calma, vi è sempre nel suo lavoro un movimento in avanti, che lo rende allo stesso tempo ballabile e facile da ascoltare. Neelix fa anche frequente uso di voci, e compie arrangiamenti dal vivo e remix del suo lavoro. Negli anni passati a produrre musica nei panni di Neelix, lo stile di Twardzik oscilla fra un misto interdisciplinare di generi.

Il più recente album in studio di Neelix, “Face-Lift / RMX”, è apparso nel 2012, seguito dal LP del 2015 “Remixed” e dal singolo del 2016 “You Can Change the World”. Come molti dei più grossi nomi della Psytrance odierna, Neelix ha un'intensa attività di tour, ed ama creare spettacoli totalizzanti che alimentano il desiderio della sua base di fan per nuove produzioni.

EARTHLING

Presentato come la performance Psytrance dal vivo dell'uomo del rinascimento elettronico DJ Celli, Earthling presenta il meglio del suo materiale, pubblicato o no, sotto forma di “esplosiva musica psichedelica da far perdere la testa”.

Celli risiede nel Regno Unito, e come DJ è uno degli elementi portanti dei festival psichedelici. Appare come componente di vari progetti solisti e collaborazioni, quali SOUNDAHOLIX, THIRD EAR AUDIO, ed EVERBLAST.

Da giovane, nei primi anni '90, Celli era una presenza costante nella scena Psytrance di Ibiza, dove lavorava come organizzatore di feste underground.

Il più recente album di Earthling, “INTERSTELLAR MOONSHINE”, è uscito nel 2016 e comprende dodici brani. Fra i brani salienti, il primo, “Hippy Daze”, prepara il terreno per esplosioni successive; come il brano 6, “Houdini”, in collaborazione con Ajja: una linea di basso oscura e ruminante che evolve in una scena di caccia con intersezioni di ritmi di pistole laser.

Finora DJ Celli ha pubblicato un totale di otto album in studio e 145 brani originali, più un elenco impressionante di collaborazioni dentro e fuori dal genere Psytrance.

PSYSHARK

PsyShark è uno dei tre progetti musicali concepiti e sviluppati dall'artista israeliano Valentino Jorno. In aggiunta ai suoi due altri progetti distinti, Valentino Jorno (melodic trance) e VJorno (melodic psytrance, downtempo), PsyShark è Psytrance essenziale. Jorno possiede due etichette discografiche, PsyShark Records e Jorno Records, con le quali produce la sua propria musica.

Tutti e tre gli album in studio di PsyShark son stati pubblicati con l'etichetta PsyShark Records. La pubblicazione nel 2013 di “PsyShark - Return of Psyshark” è stata preceduta da “PsyShark - Acid Rules” nel 2008, e l'esordio del 2007, “PsyShark - God Vs Satan”.

In “Return of Psyshark”, il produttore allaccia la cintura di sicurezza dell'ascoltatore per imbarcarlo in un giro d'ottovolante – sparandoci sulla Luna, per poi precipitarci rapidamente in un relativo silenzio. Come evidenziato dall'ampiezza dei progetti elettronici assunti da Jorno, gli stili dell'album sono svariati, e presentano squarci di hip hop ed house progressiva.

Jorno è saltuariamente in tour come PsyShark. Si è recentemente preso una pausa, adducendo ragioni personali come il conseguimento, con gran dispendio di tempo, di due titoli di studio: una laurea in leggi ed un master in gestione aziendale.

I sopraelencati 10 artisti Psytrance offrono un variegato assaggio di questo genere musicale, comprendendo il vecchio e il nuovo. Di essi vi è molto da apprezzare, ma non sono che alcuni fra gli eclettici e vibranti artisti della scena. Quindi se amate la Psytrance, non esitate ad usarli come punto di partenza, e partite all'avventura! Buon divertimento!

 

         
  Guest Writer  

Redattore Ospite
Di tanto in tanto, abbiamo l'occasione di collaborare con redattori ospiti qui a Zamnesia. Si tratta di persone provenienti dagli ambienti più diversi, il che rende inestimabili la loro conoscenza ed esperienza.

 
 
      Scopri i nostri scrittori  

Relativi Prodotti