I 3 migliori modi di assumere foglie di Kratom

Published :
Categories : BlogErbe e SemiRicette

I 3 migliori modi di assumere foglie di Kratom

Ci sono diversi modi per dosare la polvere di Kratom, basandosi sulle proprie necessità. È per questo motivo che abbiamo deciso di proporvi i tre migliori metodi per farlo.

Il Kratom è stato utilizzato per secoli come rimedio naturale dagli effetti analgesici, energizzanti e rilassanti, per mente e corpo (oltre a molte altre potenziali applicazioni). Il Kratom in polvere è una sostanza estremamente versatile. Ecco qui tre metodi interessanti con cui sfruttare appieno tutte le sue proprietà.

1. AGITARE CON ACQUA ED INGERIRE

Mescolare la polvere nell'acqua è il modo più rapido e semplice di ingerire Kratom. È realmente facile. Basta fare un piccolo sorso d'acqua, trattenerla in bocca, aggiungere la dose di polvere desiderata, agitare il tutto direttamente in bocca e ingerire.

2. CAPSULE FATTE IN CASA

Un altro metodo altrettanto facile per controllare il dosaggio da assumere è utilizzando capsule di Kratom. Dovrete procurarvi solo alcune capsule in gelatina (o, nel caso foste vegetariani, senza gelatina). Una volta che disporrete di alcune pillole vuote, potrete iniziare a riempirle con la polvere e sigillarle...e il gioco è fatto!

Esiste un ulteriore vantaggio nel farsi da soli le proprie capsule di Kratom: possono essere conservate per lunghi periodi di tempo, facilitando il dosaggio e rendendo l'assunzione molto più veloce.

Le capsule possono essere riempite a mano, ma il processo potrebbe richiedere troppo tempo. Se volete invece ridurre i tempi e riempire le vostre capsule di Kratom con il minimo sforzo possibile, potete fare affidamento sul kit di riempimento per pillole, progettato per caricare simultaneamente più capsule.

3. FARE UN TÈ

E per concludere, il terzo miglior modo per assumere Kratom è miscelando la sua polvere nel tè. Gli alcaloidi del Kratom sono abbastanza resistenti alle alte temperature. Ciò non toglie, però, che sia meglio evitare di farlo bollire nell'acqua per troppo tempo. Piuttosto, fate scaldare l'acqua con il Kratom a fuoco basso. Per aumentare la solubilità degli alcaloidi nell'acqua, potete aggiungere il succo di 1 limone, o qualche goccia di acido citrico (se avete la possibilità di procurarvelo facilmente). L'aggiunta di questi ingredienti apporta alla bevanda sapori deliziosi e rilassanti, soprattutto se si aggiungono anche miele o cannella! Se siete interessati a fare il tè di Kratom potete leggere la nostra ricetta qui.

Esistono comunque molti altri sistemi per utilizzare correttamente il Kratom nella sua forma in polvere. Se conoscete altri interessanti modi di assumere Kratom che non rientrano tra quelli qui riportati, fatecelo sapere!

comments powered by Disqus