Germania: Dusseldorf si Muove Verso la Legalizzazione

Pubblicato :
Categorie : Blog
Ultima modifica :

Germania: Dusseldorf si Muove Verso la Legalizzazione


Dusseldorf si prepara a diventare la nuova capitale tedesca della Cannabis. Diamo uno sguardo più da vicino a come e quando Dusseldorf si avventurò in questo viaggio verso la legalizzazione della Cannabis a fini ricreativi.

A Dusseldorf si respira aria di legalizzazione. Il movimento tedesco per la legalizzazione della Cannabis sta facendo enormi progressi e la diga del proibizionismo sembra ormai destinata a crollare.

Dopo la proposta da parte del Ministro della Salute Hermann Grohe, nel 2017 la marijuana a fini terapeutici sarà legale ed accessibile a tutti i pazienti tedeschi che ne avranno bisogno. Questo potrebbe essere l'inizio della rinascita della Cannabis in Europa.

Dusseldorf è il capoluogo della regione della Renania Settentrionale-Vestfalia, la settima città più popolata della Germania. Anche conosciuta come la capitale tedesca della moda, questa città sembra intenzionata a diventare la prossima capitale della Cannabis.

NUOVE POLITICHE PER I CONSUMATORI DI MARIJUANA

Già nell'estate del 2015 Dusseldorf accese l'allarme dei nostri "canna-radar". Il consiglio comunale di Dusseldorf approvò una risoluzione che apriva la strada a nuovi programmi pilota per la Cannabis a fini ricreativi che, in caso di successo, sarebbero stati destinati al solo pubblico maggiorenne.

Il quartiere centrale e cuore di Berlino, Friedrichshain-Kreuzberg, fu il primo ente locale a richiedere una licenza per la Cannabis nel giugno 2015. Purtroppo, questa prima iniziativa berlinese fu soppressa dall'Istituto Federale di Medicinali (BfArM), che fece appello alla violazione di una legge sugli stupefacenti tuttora vigente.

La "coalizione a semaforo" composta da SPD, FPD e Verdi dimostrò di essere un cocktail politico sufficientemente forte da consentire al progetto di Dusseldorf di non appassire lo scorso autunno, insieme a quello presentato a Berlino.

GRAZIE SCIENZA

Allo stato attuale, il Dipartimento di Salute di Dusseldorf sta richiedendo una particolare licenza, con l'intento di evitare gli stessi esiti negativi di Berlino. Il progetto sulla Cannabis ricreativa a Dusseldorf sarà impostato come "studio scientifico", per analizzare il possibile impatto sui consumatori, sulla città e sulla società in generale.

Il progetto di Berlino aveva nobili aspirazioni e voleva toccare argomenti della politica sulle droghe molto più ampi, come la "riduzione dei danni". Il suo progetto si basava principalmente sulla legalizzazione della Cannabis per frenare lo spaccio in parchi e spazi pubblici e ridurre la criminalità. Purtroppo, queste motivazioni furono fin troppo facili da abbattere da parte delle frange anti-marijuana.

A dicembre, è in programma un "Simposio della Cannabis" nel municipio di Dusseldorf, che ha come obiettivo quello di trovare una strategia coerente che consenta di delineare le fasi del processo e, se dovesse avere esito positivo, di ampliarlo ad altre regioni.

UN FUTURO PIÙ VERDE

Di tutti i partiti politici tedeschi, il partito dei Verdi è, come molti si sarebbero aspettati, il più grande alleato nel Bundestag per i consumatori di marijuana tedeschi. Il CDU di Angela Merkel sembra disinteressarsi completamente alla Cannabis, mostrando la sua più totale indifferenza anche quando si tratta di legalizzare la Cannabis a fini terapeutici, giustificandosi con ragioni infondate.

Tuttavia, i pascoli più verdi non sembrano così lontani, in quanto l'uso di Cannabis a fini sia ricreativi che terapeutici è sempre più accettato dalla maggioranza dei tedeschi.

Le prossime elezioni federali sono previste tra il 27/08/2017 ed il 22/10/2017 e Angela deve ancora confermare la sua candidatura, anche se sembrerebbe interessata al suo quarto mandato.

Anche i consumatori di Cannabis tedeschi andranno alle urne e il movimento per la legalizzazione manterrà questo suo slancio, nella speranza di portare avanti progetti come quello di Dusseldorf. Siamo convinti che nel 2017 saranno molte di più le fazioni politiche ad appoggiare il voto per la marijuana.

 

         
  Top Shelf Grower  

Scritto da: Top Shelf Grower
Veterano della coltivazione della Cannabis ed originario di Dublino, Irlanda, oggi vive nel sud della Spagna. Impegnato nella diffusione delle sue recensioni, fino a quando non verrà catturato o ucciso.

 
 
      Scopri i nostri scrittori  

Relativi Prodotti