Funghi magici - 5 gustose ricette

Pubblicato :
Categorie : BlogFunghi MagiciRicetteSostanze psichedeliche

Funghi magici - 5 gustose ricette

Noi di Zamnesia adoriamo i gustosissimi tartufi magici: sanno di terra e muschio, sono gommosi e anche un po' speziati. Ma possiamo capire che non tutti possano essere tanto appassionati al sapore fungino e, per questo, vi presentiamo qui 5 ricette gustos

Noi di Zamnesia adoriamo i gustosissimi tartufi magici: sanno di terra e muschio, sono gommosi e anche un po' speziati. Ma possiamo capire che non tutti possano essere tanto appassionati al sapore fungino e, per questo, vi presentiamo qui 5 ricette gustose con cui camuffarlo:

Tartufi al cioccolato
Le antiche tribù del Messico e dell'America Centrale furono le prime a scoprire il potere dei semi del cacao Theobroma. Gli Aztechi stessi mescolavano quello che chiamavano chocolatl (una prima versione dell'odierno cioccolato) con i loro "magici segreti". Tuttora il cioccolato viene tenuto in grande considerazione, tanto che la parola "theobroma" viene letteralmente tradotta in "cibo degli dei". Ciò, probabilmente, a causa degli effetti stimolanti della theobromina, una sostanza strettamente correlata alla caffeina, ed è per questo che cioccolato e tartufi vanno così bene insieme.

Per ottenere risultati ottimali utilizzate cioccolato di alta qualità, grezzo e biologico. Procuratevi il cioccolato più nero che trovate. Per far sciogliere la barretta fino a farla diventare una crema, utilizzate un bollitore oppure una padella, ma fate attenzione a non far bruciare il cioccolato. Quando la crema sarà pronta, ponetela ancora calda in una forma (andrà bene un qualsiasi stampo per caramelle o per cubetti di ghiaccio) e lasciatela raffreddare il più possibile senza lasciarla, però, solidificare. A questo punto potete aggiungere e mescolare qualche tartufo finemente tritato e porre il tutto in freezer per farlo indurire.

I tartufi non amano il calore, pertanto assicuratevi che la crema di cioccolato sia sufficientemente fredda prima di mescolarli insieme, altrimenti potrebbero perdere la loro potenza.

Tea ai tartufi
Il tea ai tartufi è un ottimo modo per consumare la "magia", dal momento che il tea è molto più saporito e più facilmente digeribile rispetto ai tartufi freschi o essiccati. Per molte persone, il tea è il metodo preferito per ingerirli. Per fare il tea, prima di tutto tagliate i tartufi in pezzettini molto piccoli, o tritateli con cura. Il che vi aiuterà ad aumentare la superficie da cui si sprigioneranno le sostanze attive. Portate ad ebollizione una tazza d'acqua e lasciatela raffreddate per 15-20 minuti. Dopodiché aggiungete i tartufi e mescolate di tanto in tanto per circa 5 minuti. Colate il tea e divertitevi! Per addolcirlo potete aggiungere un po' di miele o qualche cucchiaino di zucchero.

Palline di energia
Le palline di energia racchiudono una salutare dose di proteine e possono essere facilmente realizzate senza bisogno di cottura. Inoltre potrete aggiungerle a diverse vostre ricette e sperimentare il sapore che desiderate. La ricetta base prevede che mescoliate tutti gli ingredienti in un grande recipiente: fiocchi d'avena, burro di arachidi, semi di lino, scaglie di cocco, cacao in polvere, miele, cannella, un po' di vaniglia in polvere e, naturalmente, i tartufi magici finemente macinati. Mescolate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo, fate le palline e ponetele in frigo a solidificarsi. Voilà: palline magiche piene di energia.

Yogurt, succo d'arancia e chai
Si tratta di una ricetta semplice. Mescolate i vostri tartufi finemente macinati con uno yogurt alla frutta (quello alla ciliegia è il migliore per coprire il sapore fungino!) in un bicchiere di succo d'arancia o in una tazza di tea chai. I sapori si mescolano bene e non vi accorgerete quasi della presenza del gusto dei tartufi.

Capsule
Se avete davvero intenzione di provare i tartufi magici ma non volete assolutamente saperne del loro sapore, allora questa è la ricetta che fa per voi. Prima di realizzare le capsule dovrete assolutamente far essiccare e macinare i tartufi (la soluzione migliore sarebbe farlo con un macinino da caffè). Date un'occhiata alle nostre capsule vegetariane: sono realizzate in pura cellulosa vegetale e sono disponibili di due dimensioni. Tenete in considerazione che ci vorrà un po' perché si manifestino gli effetti dei tartufi, dal momento che prima sarà necessario che la cellulosa delle capsule si disciolga nello stomaco. Per accelerare leggermente il processo, potete forare in qualche punto la capsula con un ago.

Siate creativi!
Ricordatevi che i tartufi magici non amano il calore, ma questo non è assolutamente un limite a ciò che potete fare con essi. Perché non aggiungerli ad un frullato o a un frappé? Oppure consumarli con qualche mandorla imbevuta nel miele?