Fatevi Una Cultura Al Museo Della Marijuana Di Amsterdam

Pubblicato :
Categorie : AmsterdamArte & CulturaBlogEducazione alla droga
Ultima modifica :

Museo Della Marijuana Di Amsterdam


Il museo della marijuana ad Amsterdam è il più vecchio museo del pianeta dedicato alla cannabis. Dimostrazioni ed esposizioni, insieme ad un'ampia collezione di cultura pop ed informazioni sulla pianta, ne fanno sicuramente una destinazione imperdibile nel corso di una visita ad Amsterdam

Dunque fumate cannabis. O la mangiate. O volete soltanto saperne un po' di più. Dove potete andare per trovare tutte le informazioni che potreste desiderare sulla cannabis? Cosa ne direste dello “Hash, Marihuana & Hemp Museum” di Amsterdam? È il più vecchio e celebre museo dedicato alla cannabis.

Esistono altri musei come questo: Barcellona e Berlino ne hanno anche loro una versione. Ma finora, non ne esiste alcuno che possa davvero competere con quello di Amsterdam. E pertanto, vale bene una visita.

Facendo La Storia

STORIA DEL MUSEO

Il museo venne fondato nel 1985 da Ben Dronkers e Ed Rosenthal. Dronkers aveva già alle spalle una storia singolare. I suoi primi anni da adulto li ha passati navigando intorno al mondo come marinaio mercantile, ed ha poi cominciato a sviluppare un interesse per tutto quanto riguarda la canapa. Il museo fu giusto uno dei risultati.

E non è partito sotto i migliori auspici, essendo stato costretto a chiudere il primo giorno. Peggio ancora, l'ordine venne direttamente dal ministro della Giustizia. Comunque, riaprì una settimana dopo, e da allora non ha più chiuso le porte.

Dal 2009, il museo si è anche suddiviso in due siti distinti. Oggi, il museo è incentrato su hashish e marijuana, mentre la galleria della canapa, giù lungo il canale, è dedicata alla canapa industriale. Nel 2012, il museo è stato completamente rinnovato, ed è perfino stato riaperto dal precedente ministro dell'Educazione, Scienza e Cultura.

Finora, ha già raggiunto il suo primo obiettivo: informare un ampio numero di persone sulla valenza di hashish e marijuana in quanto fenomeno globale. Alcune mostre del museo hanno anche viaggiato per il mondo.

Storia Del Museo

EDUCAZIONE IN CORSO

In più di trent'anni, nel mondo della cannabis sono successe un sacco di cose. Il museo si è ampliato fino a coprire ogni sorta di temi interessanti. Le mostre che vengono organizzate regolarmente valgono particolarmente una visita.

Per esempio, il museo ospita attualmente una mostra sulla storia dell'erba in Giappone. I Samurai, ad esempio, incoraggiavano i loro vassalli a coltivare cannabis, e potevano poi vendere la pianta in città a caro prezzo. La canapa era impiegata per farne indumenti, e perfino armi.

C'è poi la collezione di fumetti. Sapevate che Braccio di Ferro ha esordito come personaggio di fumetti pro-cannabis? In molti hanno ipotizzato che i “sovrumani” spinaci di Popeye fossero in realtà marijuana. Ed il suo cane si chiamava Birdseed (“becchime”); a quei tempi, i semi di canapa erano usati come mangime per uccelli.

Poi, naturalmente, c'è la collezione della più divertente propaganda anti-cannabis. Questa comincia con una collezione di film come “Assassin of Youth” e ovviamente il buon vecchio “Reefer Madness”, per continuare con dei romanzi “pulp”. E c'è anche un'intera sezione dedicata alla “Guerra alle Droghe” cominciata negli anni '70.

Il museo comprende inoltre una vasta sezione dedicata ai riferimenti culturali all'erba. Fra questi, molte astute campagne pubblicitarie, incluso per musica, che fanno allusione alla pianta.

Il museo offre anche molte chicche per gli appassionati di cannabis. La canna-cucina costituisce una gran parte della presentazione; in effetti, una nuova mostra temporanea esplora la storia dei commestibili cannabici. Con incluse delle saporite ricette.

Educazione In Corso

PREMI ALLA CULTURA CANNABICA & CANNABIS COLLEGE

Come se tutto questo non fosse sufficiente per divertirvi, c'è ancora dell'altro. Il museo assegna anche, ogni anno, dei “riconoscimenti culturali”. Tra i vincitori delle passate edizioni, degli attivisti che son riusciti a far avanzare la questione della riforma; fra di essi troviamo personalità dello spettacolo, politici, e molti artisti.

In aggiunta a tutto ciò, il Cannabis College, situato sullo stesso canale, si occupa della formazione degli attivisti e crea delle campagne educative. Fondata nel 1988, la scuola possiede un enorme volume di documentazione riguardante i diversi usi della pianta. Il centro dispone anche di molta informazione di immediata utilità: se state valutando l'utilizzo a scopi terapeutici, o volete sapere qualcosa sugli effetti collaterali, qui potete trovare le informazioni che cercate. Il sotterraneo ospita perfino una piccola esposizione di piante vive e fiorite.

Premi Alla Cultura Cannabica & Cannabis College

FACENDO LA STORIA

Gli sforzi, senza fini di lucro, di questo museo, ed altri simili, potrebbero sembrare un po' una “capsula del tempo”. Ma sono delle capsule del tempo molto utili, aiutando la gente a comprendere la storia della pianta, ed i modi in cui la si può utilizzare oggi.

Sono poche le battaglie, nella storia del genere umano, che sono durate tanto a lungo. Grazie al cielo, questa sembra sta giungendo al suo termine. Nel frattempo però, resta da fare ancora un po' di storia. E pure quella potrebbe, un giorno non troppo lontano, finire qui in una mostra.

Posizione E Indirizzo - Museo Della Marijuana Ad Amsterdam

Marguerite Arnold

Scritto da: Marguerite Arnold
Con anni di esperienza di scrittura alle spalle, Marguerite dedica il suo tempo ad esplorare il settore della cannabis e gli sviluppi del movimento di legalizzazione.

Scopri i nostri scrittori

Relativi Prodotti