Differenze Fra Allucinogeni, Dissociativi E Sostanze Che Inducono Delirio

Pubblicato :
Categorie : BlogEducazione alla drogaSostanze psichedeliche
Ultima modifica :

Allucinogeni, Dissociativi E Sostanze Che Inducono Delirio


Quando la maggior parte delle persone pensa alle droghe psichedeliche, si riferisce di solito ad acidi e funghi. Questa categoria di sostanze è in realtà molto ampia e comprende diverse sostanze che rientrano in tre sottocategorie: allucinogeni, dissociativi e sostanze che inducono delirio.

Gli allucinogeni, altrimenti noti come psichedelici, sono per definizione una classe di sostanze che causano allucinazioni visive, uditive e sensoriali. Possono essere trovati in natura, come nel caso dei funghi e del peyote. Gli ingredienti attivi possono essere estratti da piante, funghi e radici, oppure vengono sintetizzati in laboratorio. Gli allucinogeni dissociativi, che includono PCP e ketamina, funzionano sui recettori N-metil-D-aspartato (NMDA) che si trovano nel cervello.

La differenza di effetti tra composti dissociativi e allucinogeni classici è una notevole depersonalizzazione, cioè la sensazione di trovarsi al di fuori del proprio corpo. In coda alla lista ci sono sostanze che inducono il delirio, come il Benedryl e le benzodiazepine, che sono una classe di farmaci poco consigliabili per un uso ricreativo. Se vengono utilizzate in eccesso, le sostanze che inducono delirio sono note per indurre allucinazioni realistiche e piuttosto sgradevoli. Da qui deriva la loro impopolarità rispetto a funghi, acidi, e anche ketamina.

GLI ALLUCINOGENI DI USO PIU’ COMUNE

Le sostanze psichedeliche che si sono diffuse a partire dagli anni '60 e '70 sono gli allucinogeni ancora oggi più utilizzati, e ci sono delle valide ragioni per questo. Non solo il loro effetto è più puro ed emozionante rispetto a quello di altre droghe qui descritte, ma sono anche le più sicure. Queste sostanze provocano poca dipendenza e praticamente nessun effetto negativo a lungo termine per la salute. Alcuni individui addirittura riferiscono di sentirsi come una nuova versione migliorata di se stessi dopo un buon viaggio con acido o funghi.

LSD

L’LSD, noto anche come acido o trip, è uno dei più forti allucinogeni oggi disponibili. È un composto chiaro e inodore, idrosolubile. Viene estratto da un fungo della segale.

FUNGHI

Funghi Magici

Shrooms, funghi magici e psilocibina sono termini che si riferiscono ad alcune specie di funghi che si trovano in Messico, Sud America e Stati Uniti. I funghi allucinogeni hanno una lunga storia che risale a migliaia di anni fa. In passato erano utilizzati nelle cerimonie religiose e spirituali delle culture indigene. Ai giorni nostri, i funghi sono per lo più utilizzati per scopi ricreativi, oppure assunti in microdosi per apportare benefici alla salute.

I funghi possono essere mangiati crudi, mescolati con altri alimenti o preparati in una infusione. A proposito, il modo più semplice per migliorare il sapore dei funghi è di aggiungerli alle tue tisane (preferibilmente tritati) in una pentola di acqua bollente, e scaldarli per circa 15-20 minuti. In seguito si filtrano i funghi, si aggiunge una bustina per tisane (con qualsiasi sapore preferito) e si lascia in infusione per un po' di tempo.

PEYOTE

Peyote Cactus

Il peyote è un altro psichedelico molto diffuso. A partire dai trip di Jim Morrison nel deserto di Sonora.

Chiamato anche “buttons” o semplicemente mescalina, il peyote è un piccolo cactus che cresce nell'Arizona meridionale, nel sud del New Mexico e in tutta la regione di Sonora, nel Messico settentrionale. La parte superiore del cactus ha piccoli bottoni circolari che vengono tagliati, asciugati e masticati, imbevuti in acqua o lasciati in infusione per fare un tè.

COMUNI DROGHE DISSOCIATIVE E CAUSANTI DELIRIO

Compresse, Capsule, O Polveri

La PCP (fenciclidina) è stata sintetizzata negli anni '50 per essere utilizzata come anestetico generale per gli interventi chirurgici, ma in seguito è stata bandita. Oggi viene utilizzata solo per scopi ricreativi. Può essere trovata in diverse forme, tra le quali compresse, capsule, liquidi o polveri. Questo permette di consumarla in modi diversi: la si può sniffare, iniettare, fumare o ingerire.

Un’altra sostanza che sta guadagnando popolarità è la ketamina, abilmente soprannominata "Special K" Questo farmaco veniva utilizzato inizialmente come anestetico per esseri umani e per gli animali, ma viene oggi rubato spesso dai veterinari per essere rivenduto sulla piazza.

Nessun elenco di farmaci da trip sarebbe completo senza parlare dello sciroppo per la tosse, noto anche come DXM o robo. Questa è una delle sostanze allucinogene più abusate dagli adolescenti e dai giovani.

Le sostanze che inducono il delirio non sono molto popolari a causa delle sgradevoli sensazioni e delle allucinazioni che possono produrre. Fra questi troviamo atropina, scopolamina (iosina), difenidramina (Benadryl) e benza (benzodiazepina).

QUALI SONO GLI EFFETTI DI QUESTE SOSTANZE?

Bad Trip

Gli effetti a breve termine degli allucinogeni comprendono, ovviamente, allucinazioni che possono durare anche fino a 12 ore. Ma quando si tratta di trip, il viaggio può andare in modi diversi. Può essere un buon trip, che di solito è mentalmente stimolante e divertente, oppure può succedere qualcosa che viene chiamato “bad trip”.

Un bad trip può diventare un incubo totale, con sensazioni di paura, ansia e disperazione. Naturalmente, quello che succede dipende tutto dalla quantità ingerita, dalla personalità dell'utilizzatore, dal suo umore, dal suo metabolismo e da cosa sta succedendo attorno a lui o a lei. Di seguito sono riportati alcuni effetti a breve termine specifici per ogni sostanza.

LSD

LSD

  • Aumento della pressione sanguigna, della frequenza cardiaca e della temperatura corporea
  • Stordimento e insonnia
  • Mancanza di appetito, bocca asciutta e forte sudorazione
  • Vertigini, debolezza e tremori
  • Impulsività
  • Rapidi cambiamenti nell’umore

Psilocibina

  • Sensazione di rilassamento (simile agli effetti della cannabis)
  • Nervosismo, paranoia e reazioni di panico
  • Esperienze introspettive e spirituali
  • Avvelenamento, se per errore viene ingerito il fungo sbagliato

Peyote

  • Aumento della temperatura corporea e della frequenza cardiaca
  • Incapacità di coordinare i movimenti (atassia)
  • Forte sudorazione
  • Sensazione di svuotamento

Le droghe dissociative (ketamina, PCP, sciroppo per la tosse, etc.) producono anche allucinazioni visive e uditive, e sono accompagnate da sensazioni di totale distacco dalla realtà. Altri effetti a breve termine comprendono ansia, perdita di memoria, funzioni motorie compromesse, convulsioni o contrazioni muscolari gravi, e perfino aggressività e tendenze violente.

Anche le sostanze che inducono il delirio hanno dei sintomi piuttosto spiacevoli. Oltre a generare un effetto psichedelico misero, sono anche note per causare tachicardia, ipertermia, e in alcuni casi insufficienza cardiaca. Sono stati condotti pochissimi studi sugli effetti a lungo termine di questo tipo di droghe.

QUINDI, QUALE SOSTANZA È LA PIU’ SICURA?

ICSD

Secondo una recente ricerca, i funghi magici sono la droga ricreativa più sicura in assoluto. Lo studio condotto dal Global Drug Survey ha esaminato i casi di oltre 120.000 persone per scoprire le percentuali di ricorsi al pronto soccorso dopo l'uso di diverse sostanze. La percentuale di richieste di soccorso medico a causa dei funghi magici era oltre cinque volte più bassa rispetto a quelle delle altre sostanze.

Inoltre, un gruppo di ricerca denominato Independent Scientific Committee on Drugs (ICSD) e guidato dal dottor David Nutt, dell’Imperial College of London, ha testato 20 diversi farmaci utilizzando una scala che misura i diversi possibili pericoli per la società. Ancora una volta, i funghi hanno vinto tutte le prove scientifiche. Questo rende difficile negare che psilocibina sia la droga più sicura del mondo, sia per i suoi utilizzatori, sia per la società.

alex

Scritto da: alex
Con anni di esperienza nella scrittura e nel settore della cannabis, combinare le due cose e scrivere articoli sugli ultimi sviluppi della cannabis è stata per lei un'evoluzione naturale. Alexandra è originaria della California del Sud, e attualmente lotta a favore della cannabis nel Midwest Americano.

Scopri i nostri scrittori

Relativi Prodotti