Diario Di Un Coltivatore Di Cannabis Parte 4: Post-Raccolto, Gettoni di Hashish & Rosin

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisColtivare CannabisCome si fa
Ultima modifica :

Diario Di Un Coltivatore Di Cannabis


Oggi pubblichiamo la quarta ed ultima parte del diario del coltivatore, scritta da Top-Shelf Grower. Date un'occhiata ai risultati che ha ottenuto e come ha sfruttato parte del suo raccolto per fare dei deliziosi concentrati. Guardate anche i video, per comprendere meglio i suoi preziosi consigli!

LA PRIMAVERA È NELL'ARIA E CON LEI I CONCENTRATI DI STRAWBERRY KUSH

Dopo un viaggio da incubo, percorrendo tutto il nord della Spagna, esausto, stressato e felice di essere tornato a casa, posso finalmente respirare i deliziosi aromi delle mie piante di Purple Berry Kush e Mega Power Plant. Mentre scrivo questa storia sto giocando con un pezzo di hashish di polline fresco, mentre fumo una canna d'erba di Strawberry Kush.Purple Berry Kush e Mega Power Plant

Prima di raccontarvi come realizzare concentrati di Cannabis direttamente a casa vostra, voglio esaminare con voi i dati sulle mie coltura con luci a LED. Qui di seguito vi riporto le statistiche delle rese totali ed i dettagli di ogni pianta che ho coltivato, ma non aspettatevi cifre pantagrueliche. Nonostante ciò, ho raccolto una quantità di cime più che soddisfacente per le mie necessità personali. Sono convinto che avrò bisogno di un altro LED per aumentare le rese ed ottenere il massimo da questa nuova ed innovativa tecnologia d'illuminazione.

RESE FINALI & RECENSIONE SULLA QUALITÀ OTTENUTA

PURPLE BERRY KUSH - FENOTIPO STRAWBERRY

Sono convinto che questa pianta sia stata di gran lunga la migliore di tutto il mio armadio di coltivazione. Il fenotipo Strawberry di Purple Berry Kush, che personalmente preferisco chiamare Strawberry Kush, è stato sicuramente il mio preferito. La pianta in sé mi ha prodotto circa 73g di cime estremamente saporite, una delle migliori Kush che abbia mai fumato. Mi sarebbe piaciuto poter fare qualche talea di questo fenotipo.

Purple Berry Kush - Strawberry Fenotipo

Una Kush molto facile da coltivare con qualità sopra la media. La genetica Strawberry Cough è stata perfettamente bilanciata da quella OG Kush. Ho notato un "high" prevalentemente cerebrale, ma con effetti immediati leggermente da "blocco-divano". Non sono emerse sfumature violacee, ma i pistilli sono arancioni e rossastri e la resina è abbondante ed appiccicosa.

PURPLE BERRY KUSH - FENOTIPO O.G. KUSH

Anche questa pianta ha completato il suo ciclo di vita come una vera campionessa. Ho ottenuto circa 61g di cime O.G. Kush di primissima qualità, con retrogusti dolciastri di fragola. Si tratta di un autentico fenotipo Kush. Gli effetti si avvertono quasi all'istante, soprattutto sulle gambe.

Purple Berry Kush - O.G Kush FenotipoMi sento realmente pietrificato dopo aver fumato questa marijuana. Anche in questo caso, purtroppo, non sono apparse sfumature o colorazioni violacee. Ma non posso certo lamentarmi, le cime sono meravigliose e di un verde molto acceso ricoperto di cristalli.

MEGA POWER PLANT - GEMELLE

Cosa dire della Mega Power Plant? Le due piante che ho coltivato sono quasi identiche. Le cime sono più allungate rispetto alle altre varietà, estremamente appiccicose. Tuttavia, le rese sono state piuttosto scarse. Una pianta mi ha prodotto circa 36g, mentre l'altra 32g. Non ricordo bene quali fossero le esatte caratteristiche riportate sulle confezioni, ma ormai è irrilevante.Mega Power Plant

Rispetto alla Purple Berry Kush, devo ammettere che questa varietà mi è sembrata poco produttiva. Sarebbe stato molto meglio coltivare direttamente 4 piante di Purple Berry Kush e scartare fin da subito la Mega Power Plant. Non fraintendetemi, si tratta di una pianta estremamente buona e di prima qualità, con sapori "old-school". Una variante della Northern Lights, molto simile per potenza e dimensioni. Il problema delle piante piccole è che producono raccolti piccoli.

Probabilmente ci saranno coltivatori che sapranno ottenere rese superiori, ma vi posso già anticipare che io non la coltiverò più. Il mio voto per questa varietà è sicuramente negativo!

Ora è arrivato il momento di parlare dell'arte di pressare il polline per ottenere gettoni d'hashish e di come ottenere qualche deliziosa colata di Rosin.

HASHISH & ROSIN SENZA L'USO DI SOLVENTI

IL KIT DA SEI PEZZI PER REALIZZARE CONCENTRATI DI CANNABIS

1) Shaker per Estrarre il Polline
2) Pressa Super Herbal Pollen
3) Piastra per capelli
4) Carta da forno o carta pergamena, non sbiancata se fosse possibile
5) Guanti - La piastra per capelli raggiunge temperature molto elevate
6) Barattolo in vetro Pyrex per Freezer - Dove inserire l'erba da congelare per un paio di giorni

COME ESTRARRE I TRICOMI

Tutto ciò che al tatto vi risulta appiccicoso è lo strato di resina composto dai preziosi tricomi delle cime, la materia prima per realizzare i concentrati di Cannabis. Personalmente, amo le tecniche più semplici per preparare l'hashish. Lo Shaker per polline è uno strumento molto semplice che consente di estrarre efficacemente i tricomi dalle cime. L'unica cosa che dovete fare è inserire al suo interno le cime o le foglie ricoperte di resina e riporlo nel congelatore. Dopo circa mezz'ora, tiratelo fuori ed iniziate a scuoterlo e agitarlo energicamente.materiale vegetale è congelato e shaker per polline

Quando il materiale vegetale è congelato i tricomi si separano più facilmente. Normalmente, gli shaker per polline sono dotati di una rete metallica da 22 micron, attraverso cui passa solo la parte più pregiata del polline, con sfumature bionde. Per 5g di materiale ricoperto di resina, ho agitato energicamente lo shaker per circa 5-10 minuti. La quantità di polline che otterrete sarà circa un 10-15% di quella di parti vegetali (ricoperte di resina e di prima qualità).

COME REALIZZARE I GETTONI DI HASHISH

Una volta raccolto il polline delle cime e/o foglie ricoperte di resina, correttamente shakerate, arriva il momento di usare la pressa. Ovviamente siete liberi di fumarlo così com'è. Ma se volete portarvelo in giro, vi consiglio di pressarlo in comodi gettoni. Questo formato è molto bello da vedere e più comodo da trasportare in tasca.

Prendete la pressa con il torchio e caricatela con il polline, o kief, appena raccolto con lo shaker. Dopo qualche giro di manovella, dovreste ottenere il vostro gettone di hashish.Pressa e gettoni di Hashish

Anche in questo caso, la pressa è estremamente facile da usare e tutti gli stoner dovrebbero averne una. Sono riuscito ad ottenere tre gettoni di hashish, da 1g, 2g e 3g. In poco meno di un'ora avevo tra le mani tre monete di hashish biondo di prima qualità.

IL DOLCE ED APPICCICOSO ROSIN

Probabilmente molti di voi conosceranno già il Rosin. In caso contrario, vi anticipo che è una tecnica d'estrazione senza solventi che consiste nel pressare con forza le cime più resinose tra due superfici calde. Un metodo estremamente facile che può dare risultati eccezionali. Nel mio caso, ho usato direttamente i gettoni di polline per estrarre un po' di Rosin appiccicoso, uno dei più pregiati concentrati del mondo.

Dopo essermi messo i guanti, ho acceso la piastra per capelli. Ho preso un gettone di polline e l'ho inserito tra due fogli di carta forno (come si fa normalmente con le cime). Il gettone che ho usato era da 1g e l'ho inserito tra le due placche calde della piastra per capelli, sempre avvolto nella carta forno. Ho pressato con forza per circa 5 secondi, ad una temperatura di 180-200°C.

Gettoni hashish e rosin

Si tratta di una tecnica "dabbing" piuttosto sicura, che non contiene residui di solventi e che permette di ottenere in pochi secondi un po' di Rosin realmente delizioso. Ovviamente, dopo aver raccolto le colate di Rosin, il gettone dovrà essere scartato. Si tratta di un concentrato non adatto ai deboli di cuore. Non vedo l'ora di poterne vaporizzare un po' con un buon frullato di fragola nei prossimi giorni.

Ed ecco conclusa la nostra avventura nella Coltivazione con Luci a LED. Ma non temete, sto già pensando alla prossima coltura. Nuove varietà, nuove tecniche e, ovviamente, nuovi e deliziosi concentrati di Cannabis.

 

         
  Top Shelf Grower  

Scritto da: Top Shelf Grower
Veterano della coltivazione della Cannabis ed originario di Dublino, Irlanda, oggi vive nel sud della Spagna. Impegnato nella diffusione delle sue recensioni, fino a quando non verrà catturato o ucciso.

 
 
      Scopri i nostri scrittori