Costruire una serra sotterranea a prova di freddo

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisColtivare Cannabis

Costruire una serra sotterranea a prova di freddo

Lo sfrenato amore che provate per la coltivazione outdoor della Cannabis viene ostacolato da temperature troppo rigide? Provate a considerare l'eventualità di costruire una serra sotterranea!

Coltivare Cannabis all'aperto nelle regioni più fredde del mondo può essere estremamente difficile. I coltivatori sono alla costante ricerca di nuovi metodi e tecniche da adottare per poter ottenere il massimo dalle proprie piante e poter, così, coltivare tutto l'anno.

Ebbene, esiste una soluzione efficace, anche se piuttosto estrema: costruire una serra sotterranea scavata nella terra. Conosciuta come "walapini", questa serra "infossata" viene utilizzata da più di 20 anni nelle regioni montuose più fredde del Sud America. Grazie a questa strategia colturale, i coltivatori locali hanno la possibilità di coltivare tutto l'anno. Diversamente dalle serre tradizionali, che normalmente sono composte da telai metallici e vetri piuttosto costosi, un walapini sfrutta le proprietà naturali, protettive ed isolanti della terra che, in combinazione con l'enegia solare passiva, riesce a creare un ambiente che in superficie non potrebbe mai esistere.

Se prendiamo in esame una serra normale, tecnicamente riesce a proteggere le piante di Cannabis al suo interno, ma le sue pareti laterali rimangono esposte ai fattori ambientali esterni, il che rende difficile mantenere temperature tiepide durante i mesi invernali. Una serra sotterranea, invece, è scavata nella terra. Ciò le permette di avere una buona esposizione solare e di essere circondata da strati di terra in grado di riflettere calore su tutti i lati della serra, permettendo di intercettare i flussi termici emanati dal substrato e mantenendo l'ambiente interno della fossa sempre caldo.

Come costruire un walapini

Mentre una fossa enorme scavata nel vostro giardino difficilmente passerà inosservata, una di piccole dimensioni, attentamente pianificata, può dare ottimi risultati senza attirare l'attenzione. I principi fondamentali per costruire un walapini sono sempre gli stessi, a prescindere dalle dimensioni. Il vantaggio di una serra infossata è che si può adattare a qualsiasi situazione. La notizia che potrebbe farvi ancora più piacere è che si tratta di una serra piuttosto economica da realizzare. L'unica cosa di cui avrete bisogno è tempo e una buona dose di fatica.

Avrete bisogno di:

- Energia, forza di volontà e capacità di lavorare duro con le mani

- Un telo di plastica trasparente come tetto

- Una parcella di terra dove scavare la fossa

Il principio di base è quello di scavare un rettangolo di almeno 2,5 metri di profondità (se volete coltivare varietà di Cannabis più grandi allora dovrete scavare un po' di più). La lunghezza e la larghezza del rettangolo sono indifferenti, dipende da voi e da quante piante volete ospitare comodamente (o se considerate l'eventualità di inserire sostegni aggiuntivi).

La lunghezza del rettangolo (ovvero il lato più lungo del perimetro della serra), dovrebbe essere scavato considerando l'esposizione del sole invernale (esposizione a sud nell'emisfero settentrionale e a nord nell'emisfero meridionale).

È quindi necessario costruire un muro di terra battuta più alto nella parte posteriore del rettangolo ed una parete più piccola in terra battuta nella parte anteriore. In questo modo si potrà creare un buon appoggio per i teli di plastica, semplificando le manovre all'interno della serra. Per ottimizzare la penetrazione della luce solare, il telo di copertura in plastica dovrebbe essere inclinato di circa 39 gradi sulla parete posteriore più alta.

Una volta realizzato questo passo, è necessario modellare i lati del rettangolo, in modo da chiudere completamente il perimetro della serra, isolando così la fossa scavata.

Creare il proprio micro-ambiente

Una volta completato il lavoro più duro, vi troverete di fronte ad una fossa di calore dove potrete tranquillamente coltivare le vostre piante di Cannabis, anche nel più freddo degli inverni. Grazie a questo rifugio sotterraneo, i raggi del sole e i flussi termici della terra saranno sufficienti a scaldare e a trasmettere l'energia di cui ha bisogno la vostra serra!

Ovviamente, bisognerà anche tenere in considerazione fattori come la ventilazione, l'accesso e il drenaggio, ma disponendo dei principi fondamentali dovreste essere già in grado di progettare e di costruire un fosso sufficiente ad accontentare le vostre esigenze. L'unica cosa di cui avrete bisogno è di un po' di ingegno e di olio di gomito! Buona fortuna!