Cos'è Il Greening Out E Cosa Fare Quando Si Verifica


Ultima modifica :
Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisEducazione alla droga

Greening Out


La maggior parte dei fumatori non ha mai sperimentato lo sgradevole greening out, per fortuna. Chi ha avuto un green out, lo descrive come una sensazione di paranoia, stordimento, e talvolta nausea, come conseguenza per aver fumato troppa cannabis.

Cos'è il "greening out" della cannabis e cosa fare quando si verifica

È ormai noto che un'overdose di cannabis sia tecnicamente impossibile, ma ciò non significa che non possa capitare di consumarne in eccesso. Questa esperienza spiacevole è nota tra i circoli di fumatori con il termine "Greening Out". Di certo non è la cosa peggiore che possa capitarvi, ma quando succede potreste sperimentare sensazioni variegate.

Di solito dura circa un paio d'ore, e l'effetto può essere attutito se si trova un modo per rilassarsi. I sintomi spesso sono peggiori se sono state assunte altre sostanze unitamente alla cannabis. Quindi, se avete bevuto o consumato qualche altra sostanza, prima di tutto andateci piano con la ganja.

COS'È ESATTAMENTE IL GREENING OUT

Ansia greening out

"Greening out" è la parola per definire qualcuno che si sente male durante o dopo aver consumato troppa cannabis. Vi preghiamo di notare che anche se si verifica un greening out, talvolta indicato come "overdose di marijuana", è fisicamente impossibile morire per aver consumato cannabis. Ad ogni modo, i sintomi da tenere sotto controllo durante il greening out sono:

  • Paranoia, paura, ansia
  • Arti pesanti/mancanza di mobilità
  • Battito cardiaco aumentato
  • Brividi/sudorazione
  • Disorientamento/mancanza di concentrazione
  • Problemi di stomaco/nausea

I sintomi possono durare dai 30 minuti alle 6 ore. Questo tempo varia proprio quanto un normale sballo da marijuana. Se avete consumato esclusivamente cannabis, i sintomi generalmente scompariranno da soli senza bisogno di un intervento professionale. Se avete bevuto o avete assunto altre droghe più pesanti, potreste aver bisogno di assistenza medica.

COME EVITARE IL GREENING OUT

Ognuno reagisce alla cannabis in modo diverso, quindi il greening out può capitare più facilmente ad alcune persone rispetto ad altre. La maggior parte delle persone che ha già fumato in precedenza sarà consapevole di quanta erba gli occorre per sballarsi. E no, il peso corporeo non è un fattore rilevante.

Se siete il genere di persona a cui bastano un paio di tiri per sballarsi, non lasciatevi tentare o spingere a fumare di più. Anche se vi prenderanno in giro chiamandovi "deboluccio", pensate a quanto sarebbe più imbarazzante se vi capitasse un crollo nervoso ed iniziaste a vomitare nel bel mezzo della seduta. Tenendo questo a mente, abbiate consapevolezza dei vostri limiti e non abbandonatevi alle pressioni altrui.

Aver mangiato a sufficienza ed essere ben idratati aiuta a prevenire il greening out. Proprio come bere a stomaco vuoto, fumare erba senza nessun nutrimento in corpo può rendere più intensi gli effetti. A proposito di alcol, essere ubriachi o assumere farmaci con prescrizione può provocare greening out, se si aggiunge cannabis al mix. Se avete altre sostanze in circolo nel vostro organismo, iniziate sempre con una sola boccata d'erba o due. Poi aspettate di vedere la reazione del vostro corpo.

mangiato a sufficienza

È sempre importante fare molta attenzione quando si consumano alimenti contenenti cannabis. In questi casi può essere molto più difficile tenere sotto controllo il dosaggio. Per questo accade spesso che le persone ne consumino in eccesso, con conseguenti effetti spiacevoli.

COSA FARE SE VOI O QUALCUNO CHE CONOSCETE STA SOFFRENDO DI GREENING OUT

Se vi trovate in una situazione in cui voi o qualcuno che conoscete sta soffrendo di greening out, non c'è molto da fare. È importante creare un ambiente confortevole ed attendere. Farsi prendere dal panico peggiorerà solo le cose e non vi permetterà di concentrarvi a dovere.

Luci soffuse, la musica o la serie TV preferiti, e persino la meditazione sono ottimi modi per rilassarsi in caso di greening out. Restate idratati e non soffocate la vostra fame chimica, se si presenta. Inserire sostanze nutritive nell'organismo può essere utile per tranquillizzarsi.

Greening out, cosa fare?

Se state cercando una soluzione più rapida, c'è una tecnica chiamata "leggenda del pepe nero". Alcune ricerche hanno dimostrato che il pepe nero contiene beta-cariofillene, un olio essenziale presente in molte piante, in grado di gestire l'ansia. Alcuni fumatori hanno la tendenza a diventare paranoici dopo aver consumato erba. Essi spesso tengono con sé alcuni grani di pepe nero da masticare qualora la situazione sfugga loro di mano.
Purtroppo, il pepe nero può abbassare i livelli di zucchero nel sangue, pertanto i diabetici ed ipoglicemici dovrebbero tenersi alla larga da questo metodo.

Come con qualsiasi altra cosa in natura, la prevenzione è sempre meglio del dover risolvere il problema dopo che si è presentato. Ricordate di fumare restando nei vostri limiti. Mantenetevi in forma ed idratati. Fate molta attenzione nel mescolare la cannabis con altre sostanze. Se è ormai troppo tardi, mantenete la calma, distendetevi, e cercate di ricavare il meglio dalla situazione. Il greening out non durerà per sempre, e in breve tempo tornerete gli allegri e spensierati fattoni di sempre.

 

         
  alex  

Scritto da: Alex
Con anni di esperienza nella scrittura e nel settore della cannabis, combinare le due cose e scrivere articoli sugli ultimi sviluppi della cannabis è stata per lei un'evoluzione naturale. Alexandra è originaria della California del Sud, e attualmente lotta a favore della cannabis nel Midwest Americano.

 
 
      Scopri i nostri scrittori  

Relativi Prodotti