Con Quale Frequenza si Cambia l'Acqua della Bonga?

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabis

Con Quale Frequenza si Cambia l'Acqua della Bonga?

Se si usa per più sessioni di bonga, l'acqua può diventare rancida dopo poche boccate di fumo. Fidatevi di noi, è nel miglior interesse di tutti i partecipanti sostituirla con frequenza.

È sabato, una magnifica giornata per andare a casa di un amico e rilassarsi in compagnia di un po' d'erba. Tuttavia, qualcosa non sta andando per il verso giusto. La bonga, carica di acqua marcia e puzzolente, quasi come se sul fondo si fosse accumulata acqua di scarico ricca in residui in sospensione. Che schifo, e questo sarebbe un amico?! Ricordatevi: bisogna sempre evitare di usare una bonga con acqua sporca. Ecco perché.

Prima di tutto, quante volte sarebbe opportuno cambiare l'acqua di una bonga? L'ideale sarebbe ad ogni fumata o, almeno, dopo un paio di intense sessioni. Il motivo è lo stesso per cui le persone si fanno la doccia regolarmente o lavano i piatti dopo ogni pasto. Si tratta di una questione di pulizia e igiene.

PERCHÉ CI SI DEVE PREOCCUPARE: ANALIZZIAMO NEL DETTAGLIO I PERICOLI DELL'ACQUA SPORCA IN UNA BONGA

Esistono almeno un paio di buone ragioni per sostituire con frequenza l'acqua di una bonga, che vanno dal disgusto che si può provare nel vedere una soluzione marrone alla qualità stessa dell'esperienza offerta da uno strumento sporco. Cerchiamo quindi di osservare nel dettaglio questi aspetti.

Prima di tutto, affrontiamo il discorso dell'acqua sporca e puzzolente. Come abbiamo accennato in precedenza, è poco igienica e potrebbe scoraggiare molti amici a prendere parte ad una divertente sessione di gruppo. Non si tratta solo di una questione di estetica. L'acqua limpida e pulita non solo renderà più piacevole esteticamente lo strumento da utilizzare, ma ci si sentirà anche più comodi e rilassati a condividere con un amico tale esperienza.

Alcune persone sostengono che l'acqua sporca di una bonga diventa terreno fertile per una moltitudine di batteri che, in parte, potrebbero spiegare gli odori rancidi percepiti in queste occasioni. Anche in questo caso, però, ci sono motivi altrettanto importanti per cambiare l'acqua con frequenza. Dubito che fumare in una bonga con acqua piena di particelle in sospensione trattenute dopo alcune boccate, con le più diverse forme batteriche, possa essere salutare per i nostri polmoni. Se qualcuno di voi lavora o studia in laboratori attrezzati, potrebbe provare a prelevare un campione di acqua sporca di una bonga e vedere cosa contiene. Saremmo molto interessati a conoscere i risultati delle analisi.

In secondo luogo, bisogna considerare la questione "qualità e sapori". Un'acqua sporca di una bonga influisce negativamente sul fumo che vi passa dentro, in diversi modi! Prima di tutto, se usassimo sempre acqua fresca e pulita, l'esperienza tenderà ad essere molto più piacevole e "genuina". L'acqua sporca di una bonga, invece, altera notevolmente il sapore della sostanza che si sta fumando, rendendola particolarmente sgradevole.

Infine, per coloro che si sono impegnati a coltivare da soli la propria erba, è un vero e proprio insulto. Sarebbe ridicolo pensare che una persona occupata per mesi nella coltivazione di piante di Cannabis, seguendo le più rigide cure colturali, abbia voglia di vedere tutto il suo lavoro rovinato per colpa di una bonga con acqua sporca.

E se sostituendo l'acqua non doveste essere ancora soddisfatti dei risultati, molto probabilmente dovrete pulire l'intera bonga, sempre per le stesse ragioni finora menzionate. Tuttavia, a differenza dell'acqua, la pulizia della bonga non dev'essere fatta necessariamente ad ogni sessione, ma si tratta comunque di un'importante manutenzione da fare di tanto in tanto! Ecco la nostra guida per mantenere la vostra bonga sempre pulita e brillante.

Il concetto è piuttosto semplice: per quanto non sia necessario sostituire l'acqua della bonga ad ogni sessione, una volta che diventa torbida e sporca, la qualità della sostanza che state fumando si riduce sensibilmente, gli odori emessi diventano sgradevoli, i sapori alterati e i potenziali rischi per la salute aumentano, oltre a farvi passare per persone igienicamente poco affidabili. Fatelo sempre!