Compost Tea: La spinta che le vostre ragazze stavano aspettando

Published :
Categories : BlogCannabis

Compost Tea: La spinta che le vostre ragazze stavano aspettando

Il compost tea è un additivo grandioso che non può mancare dalla cassetta degli attrezzi del coltivatore outdoor. Si tratta di un concentrato organico liquido che nutre e rafforza le vostre bellezze affamate, ripagandovi di ogni sforzo!

Il compost tea, come suggerisce il nome stesso, è stato creato miscelando un compost organico con un nutriente liquido di origine biologica. Per alcuni coltivatori biologici, rappresenta un buon additivo per accelerare la crescita, ma per quelli che, invece, hanno perso il controllo della situazione, rappresenta addirittura l'ultima spiaggia, l'ultima risorsa sostenibile, per quel che riguarda i nutrimenti a disposizione.

Se preparata correttamente, questa zuppa marrone contiene tutti i nutrienti di cui le vostre piante di Cannabis possono aver bisogno. Permette ai coltivatori biologici di disporre di una valida alternativa ai prodotti chimici in commercio, quando si tratta di dare una spinta al raccolto. Il compost tea è, in sostanza, un fertilizzante fai-da-te. Si tratta della soluzione perfetta per i coltivatori che vogliono mantenere il proprio raccolto puro e naturale.

Il compost tea, tuttavia, non ha solo funzione di nutrimento, ma migliora anche la qualità del terreno, incrementando ed accelerando i micro-organismi in esso contenuti, oltre ad aiutare a proteggere le piante da muffe, malattie e parassiti. Inoltre, è il beverone ideale per preparare il terreno alla coltivazione, ma anche un eccezionale integratore da aggiungere durante la crescita.

Proteggere la vostra marijuana con il compost tea

Questo compost organico è molto simile ad un terreno non pastorizzato di ottima qualità: è ricco di batteri e funghi in grado di lavorare in tandem con la Cannabis per accelerare la sua crescita, grazie ad un aumento dell'apporto nutritivo e della ritenzione (per maggiori informazioni, leggete il nostro post "La migliore miscela di terriccio per outdoor"). Questi micro-organismi non solo aiutano la Cannabis ad assorbire il nutrimento più efficacemente, ma la proteggono anche dalle malattie. Uno dei modi tramite cui batteri e funghi riescono a fare ciò è mangiando il nutrimento che altrimenti verrebbe assorbito dagli agenti patogeni che, in questo modo, senza risorse, muoiono.
Da questo punto di vista il compost tea non solo è un additivo eccezionale per il terreno, ma è anche un prodotto valido da applicare alla parte superiore delle piante. Molti coltivatori biologici spruzzano il tè come misura preventiva. Questa operazione può essere ripetuta una volta alla settimana, per tenere lontano le malattie. Per evitare di danneggiare le cime, la cosa migliore sarebbe spruzzare il composto solo nel periodo vegetativo.

A questo punto potreste domandarvi: se il compost contiene naturalmente questo tipo di organismi, allora che necessità ho di preparare una soluzione liquida? Dunque, il processo di fermentazione messo in atto dal compost tea stimola la produzione di organismi benefici in maniera massiccia, rispetto al numero che potreste trovare in un normale compost organico, spingendo effettivamente la vitalità e il sistema di protezione delle piante di Cannabis! Si tratta, fondamentalmente, di un compost organico con steroidi. Vi starete chiedendo, quindi, come fare questa portentosa pozione! Andate avanti con la lettura!

Convertire il compost in tè

Per cominciare, avrete bisogno di un po' di compost organico di qualità eccellente. Potete ricorrere sia ai diversi prodotti disponibili in commercio o, ancora meglio, usare un compost realizzato da voi stessi (per maggiori informazione vedere il nostro post: Come preparare da soli il vostro compost).

Ecco di cosa avrete bisogno:

Acqua
Una pompa dell'aria per acquari (con il maggior numero di prese d'aria possibile)
Una valvola di banda (regolatore del flusso d'aria)
Tubo (per collegare la pompa)
Melassa biologica non solforata
2 Grandi secchi di plastica (almeno 20 litri ciascuno), uno per contenere l'acqua declorata e l'altro per preparare il tè
Una vecchia federa o un paio di collant per filtrare il tè
Eventuali ingredienti aggiuntivi per migliorare il composto, a vostra discrezione (come, ad esempio, alghe e guano di pipistrello)

Avvertenza: al termine di questo procedimento otterrete un quantitativo di circa 10 litri di tè

Miscelare il vostro tè:

1. Prima di tutto, è importante utilizzare acqua priva di cloro. Se utilizzate acqua proveniente da una qualche rete idrica, è probabile che contenga un minimo quantitativo di cloro che, in quanto destinata al consumo umano, ne garantisce la sterilità. Sfortunatamente, anche una piccola quantità di cloro è in grado di uccidere i micro-organismi che volete allevare. Per declorare la vostra acqua, riempite uno dei vostri secchi ed usate la pompa da acquario per smuoverla con bolle d'aria per almeno 48 ore. In questo modo andrete ad eliminare le eventuali presenze di cloro.

2. Nell'altro secchio inserite le uscite della pompa collegate alla valvola di regolazione del flusso d'aria, tramite il tubo, e, quindi, immergete i tubi derivanti dalla valvola sul fondo del secchio. Più uscite utilizzerete migliore sarà il risultato, tenendo in considerazione che il numero minimo è tre.

3. Riempite lo stesso secchio fino a metà con il composto organico e gli altri eventuali additivi che desiderate impiegare. Assicuratevi che il tutto non sia troppo pressato, se non volete correre il rischio di impedire una buona aerazione.

4. Riempite ora il secchio fino al colmo con la vostra acqua declorata e avviate la pompa dell'aria.

5. Aggiungete circa 30 grammi di melassa e, utilizzando un bastone, mescolate vigorosamente per assicurarvi che la melassa raggiunga il fondo del secchio. La melassa agisce come nutrimento extra per i micro-organismi, aiutandoli a riprodursi in gran numero.

6. Utilizzando il bastone assicuratevi che il gorgogliatore sia sempre posizionato sul fondo del secchio. In caso contrario, respingetelo verso il basso.

7. Il composto dovrà essere lasciato fermentare per tre giorni, mescolando un paio di volte al giorno per mantenere la miscela in movimento (ricordatevi di controllare che il gorgogliatore sia sempre in posizione durante l'intero procedimento).

Dopo 24 ore dovreste cominciare ad intravedere una schiuma svilupparsi sulla superficie: ciò significa che i micro-organismi si stanno riproducendo e tutto sta andando secondo i piani.

8. Dopo 36 ore, utilizzando la vostra federa o i collant, filtrate il liquido nel vostro secondo secchio per rimuovere la materia solida.

Ed ecco fatto! Avete ora a disposizione un ricco compost tea, pronto per l'utilizzo. Potrete usarlo fin da subito per alimentare la vostra Cannabis, o per spruzzarlo sulle sue foglie per prevenire l'insorgere di malattie e parassiti. Prima di coltivare, potrete anche impiegarlo direttamente sul terreno, per migliorarne la qualità prima della semina.

Il compost tea andrebbe usato subito dopo la sua preparazione, per evitare che i microrganismi anneghino nell'acqua.

L'ideale, per controbattere l'insorgenza di malattie e per mantenere il terriccio il più ricco possibile, sarebbe ripetere il procedimento ogni due settimane, o giù di lì.

Risoluzione dei problemi:

Coltivare in maniera biologica è una forma d'arte, se non addirittura una scienza, e non sempre le cose vanno come uno si aspetterebbe. Se il tè sta faticando più del previsto a darvi i risultati auspicati, o se dovesse sembrarvi "morto", non disperate! Ci vuole esperienza! Ecco qui di seguito alcuni suggerimenti per il vostro prossimo tentativo:

Assicuratevi che l'acqua sia completamente declorata. Il cloro presente nell'acqua, seppure in minima quantità, è una delle cause principali del fallimento dell'azione del compost tea.

Accertatevi che i vostri ingredienti non siano troppo compressi all'interno del secchio, e che il gorgogliatore sia sempre in posizione, sul fondo.

Agitate il secchio con frequenza.

Provate ad aggiungere un po' meno composto e un po' più di melassa.

comments powered by Disqus