Come Sfruttare Gli Scarti Della Cannabis: 5 Interessanti Idee


Ultima modifica :
Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisColtivare CannabisRicette

Scarti Della Cannabis


Pur non essendo potenti come le cime, gli scarti della Cannabis hanno molto da offrire quando vengono usati correttamente. Ecco a voi cinque straordinarie idee su come massimizzare tutto il loro potenziale.

Per la maggior parte delle persone che coltivano per hobby, gli scarti della Cannabis sono semplicemente porzioni vegetali da aggiungere al compost o da buttare nel bidone della spazzatura. Tuttavia, disfarsi di questo materiale sarebbe un vero e proprio spreco. Anche se gli scarti di marijuana non potranno mai raggiungere la potenza delle cime, contengono ugualmente una determinata percentuale di cannabinoidi. Se siete disposti a seguire correttamente tutte le nostre indicazioni potrete separare questi ultimi dalla materia vegetale, ottenendo il massimo dagli scarti delle vostre piante. Ecco qui alcuni consigli su come trasformare il materiale di scarto in qualcosa di veramente speciale.

1. FARE BURRO DI CANNABIS

Se amate gli "Edible" di Cannabis, potete usare gli scarti come ingrediente per i vostri piatti preferiti. Con un quantitativo medio-alto di scarti si possono ottenere deliziose leccornie alquanto psicoattive. Una volta che avrete a vostra disposizione un panetto di burro di Cannabis la vostra fantasia culinaria non avrà limiti. Potrete usarlo come un burro normale con cui condire le vostre pietanze, aprendo la strada alle più originali ricette. Date sfogo alla vostra immaginazione! Per i vegani, abbiamo ideato una ricetta con cui ottenere olio di cocco, altrettanto versatile in cucina.

Video: FARE BURRO DI CANNABIS

2. ESTRARRE I CANNABINOIDI CON SOLVENTI, COME IL BHO

Estrarre I Cannabinoidi Con Solventi, Come Il BHO

Gli estratti a base di solvente sono talvolta realizzati appositamente per le competizioni, con i produttori che puntano a vincere le cannabis cup e a guadagnare una fama eterna. Questi prodotti contengono concentrazioni molto potenti di cannabinoidi psicoattivi e sono realizzati con la precisione e l'efficacia delle attrezzature industriali. Se hai un sacco di trim rimasto, buttalo dentro a un tubo per estrazione a solvente e fai un po' di BHO! Potresti non essere in grado di fare un BHO da primo premio a casa tua, ma ti farai sicuramente una bella scorta di fumo che ti darà un bell’effetto. È un buon fumo da usare tutti i giorni per chi preferisce i concentrati.

Butano, propano e CO₂ sono tutti solventi usati nel processo di produzione di questi estratti. I cannabinoidi si dissolvono in un solvente liquido che deve essere eliminato dopo l’estrazione. Per far questo si possono usare diverse tecniche, come quelle che prevedono l’uso di un forno a vuoto o una pompa a vuoto. La resina rimasta sarà un concentrato di cannabis purissimo che ti darà un effetto potentissimo. 

NOTIZIA CORRELATA
Come Fare BHO dalla Cannabis

Fare un BHO di ottima qualità richiede i materiali giusti. Il butano può essere molto pericoloso quando non si prendono le dovute precauzioni.

Ricordatevi che il procedimento per ottenere BHO può essere molto pericoloso. Assicuratevi sempre di conoscere bene tutti i passaggi da seguire.

3. FARE HASHISH

Migliori Modi Per Fare Hashish

Conserva tutto il trim perché è possibile usarlo per fare un buon vecchio hash. Si tratta semplicemente di isolare i tricomi e di riuscire a comprimerli in una forma concentrata, che è la base della produzione di hashish. L'hash viene fatto spesso dai coltivatori di cannabis sfregando con forza il materiale appiccicoso dalle loro mani, così da trasformarlo in piccole palline friabili, note anche come charas o hashish strofinato a mano.

NOTIZIA CORRELATA
I 5 Migliori Modi Per Fare Hashish

Quando si ha la possibilità, la produzione di hashish risulta essere piuttosto semplice. Ecco qui 5 modi per trasformare le vostre piante...

Un modo per ottenere tricomi dal tuo materiale di scarto è usare un filtro in seta. Basta raccogliere il tuo trim e posizionarlo su un setaccio appoggiato su un grande pezzo di carta da forno o carta oleata. Con le mani, muovi il setaccio in modo che i tricomi si stacchino dal materiale vegetale. Una volta che i tricomi sono caduti sulla carta attraverso il filtro, utilizza un raschietto o una carta di credito per raccoglierli e comprimerli in monete di hash con l'aiuto di una pressa per il polline. Consiglio da pro: congelare il materiale prima di setacciare permetterà ai tricomi di staccarsi ancora più facilmente.

4. FARE UNA POMATA PER LA PELLE

Come Prendersi Cura Della Propria Pelle Con Una Pomata Alla Cannabis

Sapevi che la cannabis viene assorbita anche attraverso la pelle? Si è scoperto che, oltre a tutti gli altri numerosi benefici della cannabis, questa pianta magica è anche in grado di prendersi cura della pelle, soprattutto quando si tratta di condizioni come l'acne. Trasformandola in un unguento e applicandola localmente, puoi dare alla tua pelle tutta la cura cannabica che si merita. E la cosa più bella è che il tuo trim è una fonte perfetta di cannabinoidi!

Il tuo trim può essere utilizzato per creare un balsamo per la pelle personalizzato. Dopo la decarbossilazione e la macinazione fine del materiale vegetale, dovrai combinarlo insieme agli altri ingredienti per 2-4 giorni, quindi è una buona attività da svolgere nel fine settimana. Fai la pomata a tuo piacimento aggiungendo oli essenziali come lavanda o sandalo per alleviare lo stress. L'aggiunta di olio di zenzero, limone o cannella contribuirà a rafforzare le difese immunitarie e a combattere le infezioni, mentre il rosmarino e la menta piperita aumenteranno i livelli di energia. Diventa creativo!

5. FARE LATTE ALLA CANNABIS

Come Fare Il Latte Alla Cannabis

Il trim della cannabis non è solo utile per cucinare ma può anche essere usato anche per fare bevande! Latte e prodotti caseari o vegetali possono essere infusi con la cannabis per dare una spinta in più alla colazione della domenica! E il processo è molto facile da avviare. Riscaldare il latte a bollore, quindi aggiungere i ritagli di cannabis. Mescolare per un buon 30-45 minuti, aggiungendo più latte se necessario. Il tuo latte di cannabis sarà verde giallastro quando sarà pronto. Filtralo, lascialo raffreddare e riponilo in frigo in un contenitore sigillato. Assicurati di usarlo prima della data di scadenza stampata sul cartone originale del latte. Il latte di cannabis fatto in casa è un'ottima aggiunta al tè, al caffè o persino ai cereali per la colazione.

Potresti anche provare a fare un po’ di bhang, la variante indiana del latte infuso di cannabis, che viene preparata con varie spezie e miele. Versioni più elaborate del bhang richiederanno yogurt, latte di cocco o persino noci tritate e frutta secca. Ci sono sette dell'Induismo che bevono Bhang in omaggio al dio Shiva e credono che aiuti a entrare in contatto con la divinità. Date un'occhiata alla ricetta del latte alla Cannabis, nella sua versione standard e per vegani!

Guest Writer

Redattore Ospite
Di tanto in tanto, abbiamo l'occasione di collaborare con redattori ospiti qui a Zamnesia. Si tratta di persone provenienti dagli ambienti più diversi, il che rende inestimabili la loro conoscenza ed esperienza.

Scopri i nostri scrittori

Relativi Prodotti