Migliori Modi Di Consumare Cannabis In Ogni Situazione


Ultima modifica :
Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisCBDCome si faConsumo Di Cannabis

Proprio Metodo per Consumare Cannabis


Non esistono metodi d'assunzione più o meno giusti per assaporare fino in fondo gli effetti della Cannabis. Da quelli più economici a quelli più costosi, quali sono i metodi per consumare marijuana da soli o in compagnia di amici? Scopri qual è il migliore per le tue esigenze.

Di pari passo con la sua integrazione, il consumo di Cannabis offre una gamma di alternative sempre più ampia. La realtà è che non esiste un modo "giusto" o "sbagliato" per assumere questa droga, dipende tutto dalle preferenze personali.

Oggi, queste opzioni sono più varie che mai. Ovviamente, spinelli e blunt rimangono tra i metodi più usati, ma esistono anche bonghe e pipe sempre più avanzate e la vaporizzazione ha raggiunto un nuovo livello di sofisticazione. Poi c'è il dabbing e non dimentichiamo gli edible di Cannabis, che hanno ormai superato le banali ricette che ci venivano proposte fino a pochi anni fa per fare biscottini o "brownie". Oggi questo settore offre i prodotti più diversi, dal cibo a base di Cannabis fino alla soda e alle gomme da masticare.

La Cannabis è sempre piacevole da fumare sia da soli che con gli amici ed esistono innumerevoli tipologie di riti e opzioni per diverse modalità di consumo. È una pianta con migliaia di anni di erudizione sulle erbe e tradizioni che la circondano. Perché non diventare creativi e scoprire le proprie attitudini in merito?
Non occorre molto denaro (nonostante l'ampia gamma di "giocattoli" disponibili sul mercato). Tutto ciò che serve è un po’ di fantasia, e la marijuana è sempre un'ottima alleata per stimolarla!

Ecco alcuni suggerimenti per godere della propria pianta preferita, da soli o con gli amici, e per una vasta gamma di budget e gusti.

RITUALI TRADIZIONALI MESSI A NUOVO

Che tu ci creda o no, la tesi secondo la quale Gesù avrebbe consacrato i propri seguaci con l'olio di Cannabis presenta elementi plausibili e reali. Anche gli sciamani e i maghi hanno usato la Cannabis per cerimonie spirituali. Per cui, non c'è ragione di interrompere questa tradizione millenaria, sebbene con metodi più moderni ed efficaci.

Tra i "rituali" che possono saltare subito in mente, troviamo il consumo di marijuana prima di fare yoga o di camminare nella natura. Alcuni sportivi riferiscono che il fumo prima di una corsa dà loro la concentrazione e il sollievo dal dolore necessari per trovare il proprio ritmo. Anche le persone creative danno vita a rituali stravaganti grazie all'uso di questa pianta, dai balli intorno al fuoco alla contemplazione dell'alba e del tramonto.

Sta a voi come assaporare al meglio gli effetti della marijuana. La Cannabis è una pianta altamente versatile; vediamo quali altre idee potreste prendere come spunto.

LE OPZIONI IN BASE AL BUDGET

La marijuana può essere un'abitudine costosa. Coloro che la vaporizzano, tuttavia, sostengono che questo sia il metodo di assunzione più conveniente. Oltre a ridurre l'inalazione del fumo, i vapori convertono in modo più efficace il THC; infatti, secondo il California NORML, il vapore è quasi due volte più efficace nella conversione del THC rispetto ai normali spinelli. È possibile convertire in vapore fino al 46% del THC disponibile nella marijuana (circa il doppio degli spinelli) e questo significa consumarne meno (circa la metà) per ottenere gli stessi effetti; aspetto piuttosto interessante per i fumatori che cercano di risparmiare. Un vaporizzatore con un buon rapporto qualità/prezzo ti farà risparmiare tra 50€ e 190€.

Esistono anche diversi modelli di accendini a fiamma ossidrica per il dabbing. I più economici possono avere un costo a partire da 18€.

VIDEO: Blaze Dabbing Bong

Occorre essere sempre piuttosto cauti quando si decide di costruire personalmente la propria bonga. Si tratta di un’operazione percorribile e piuttosto facile da realizzare, ad esempio, con una lattina di coca o una bottiglia di plastica; ma se si decide di procedere, sarà necessario acquistare retine compatibili con le vostre creazioni. L'utilizzo di retine non adeguate alle proprie pipe è pericoloso ed i materiali di scarsa qualità possono rilasciare sostanze chimiche tossiche potenzialmente pericolose per i polmoni. In questi casi potresti inalare sostanze nocive estranee alla Cannabis. Se ti trovi in ristrettezze economiche, evita gli strumenti per fumare più bizzarri e improvvisati ed acquista delle semplici cartine.

L'altro modo in cui i consumatori di Cannabis attenti al budget possono risparmiare, è conservando gli scarti della manicure delle cime per creare dei deliziosi edible. Alcuni puristi sostengono che richiedano la stessa selettività delle altre forme di assunzione, tuttavia questo non è in genere il modo in cui gli edible, anche quelli più commerciali, vengono prodotti. Se dopo aver ripulito le cime appena raccolte ti rendi conto che hai scarti di buona qualità, anche di varietà diverse, riciclarli in un buon piatto a base di Cannabis può essere una buona idea per ottenere risultati fantastici.

Detto questo, e considerando che i primi esperimenti culinari difficilmente escono bene al primo tentativo, gli scarti sono assolutamente perfetti per avvicinarsi al mondo degli edible.

PER EVITARE INUTILI SPRECHI DI DENARO

Il denaro non risolve tutto, ma sicuramente aiuta e quando si tratta di consumo di marijuana l’ingranaggio dell’immaginazione si accende. È fin troppo facile spendere inutilmente grandi somme di denaro per acquistare gli accessori più diversi ed originali. Un vecchio saggio diceva: meglio provare prima di comprare. Visitare un negozio locale o una fiera della Cannabis prima di lanciarsi negli acquisti può essere di enorme aiuto.

vaporizzatore i soldi

Un equipaggiamento di alto livello inizia dai vaporizzatori. Bisogna prepararsi a spendere almeno 190 euro per le marche più versatili che, va detto, tendono ad avere un'azione di vaporizzazione più efficiente. Molti sono dotati di multifunzioni per essere utilizzati sia con erbe essiccate che con concentrati ed oli, e parecchie delle versioni più eleganti sono dotate di applicazioni web per aiutarti a personalizzare la tua esperienza di vaporizzazione.

Le pipe viaggiano sempre su fasce di prezzo estremamente variabili, dalle economiche alle più lussuose. Oggi, questa gamma è stata estesa a tutti i tipi di dispositivi e congegni.

CHE COSA FARE CON UN GRUPPO DI AMICI

Il consumo della Cannabis perde un certo valore quando non è condiviso con amici o conoscenti. Quali sono i metodi migliori per consumare marijuana in gruppo? Qualcosa che sia facilmente condivisibile, non troppo fragile e che migliori l’atmosfera. Condividere di mano in mano uno spinello profumato è una tradizione onorata e anche la bonga può essere una valida alternativa, a seconda del numero dei partecipanti. Al giorno d’oggi è facile trovare negozi Headshop con una vasta gamma di articoli, dove puoi trovare modelli di bonga pratici ed economici in plastica o di lusso in vetro, bambù e ceramica. Scegli la tua bonga con la stessa cura con cui sei solito scegliere i tuoi amici. Le opzioni sono molte e, che tu la prediliga funzionale o più stravagante, una buona bonga è sempre apprezzata da un gruppo di amici.

consumo della cannabis con un gruppo di amici

Anche i narghilè hanno cominciato a crescere in popolarità negli ultimi anni. Proprio come le bonghe, queste pipe ad acqua arabe possono implementare il senso del cameratismo tra amici.

Naturalmente, quando si fuma in compagnia bisogna sempre seguire alcune semplici "regole" di buon senso, come ad esempio non lasciare i filtri o i bocchini pieni di saliva, non lasciar consumare inutilmente il braciere, chi rolla dev'essere sempre il primo ad accendere e contribuire, almeno di tanto in tanto, alla materia prima. Nessuno ama gli scrocconi.

Va da sé che, anche in gruppo, è bene fumare in modo responsabile, per evitare problemi laddove il consumo di marijuana è ancora proibito.

Un’altra regola d'oro tra i consumatori di Cannabis è quella di non rubare mai l’accendino di un’altra persona. Anche se sei intorpidito dagli effetti di una canna, cerca di fare attenzione.

È buona norma conoscere i propri limiti. Chiunque può avere una brutta prima o seconda esperienza, ma se si ha una strana reazione o si è troppo intontiti o fusi, è meglio procedere con cautela le volte successive.
L'importante è passare momenti divertenti e rilassanti in compagnia di amici, se ritenete di non reggere gli effetti della Cannabis evitatela.

FUMARE DA SOLI

Quando fumi da solo, l'unico che si preoccupa delle modalità d'assunzione o dell'attrezzatura per fumare sei tu. Sii creativo. Rollare uno spinello può essere più difficile di quanto si possa pensare, ma una volta imparato non si può più dimenticare. Esprimere la propria creatività girando canne con più cartine e dalle forme più bizzarre può risultare molto divertente.

Fumare da soli

Esistono però anche altri metodi d'assunzione altrettanto validi che non richiedono l'uso di cartine. Creare la propria bonga, che si parta da una lattina di coca o da un secchio, è un modo per personalizzare la propria esperienza di inalazione. Dopo tutto, perché vergognarsi dei propri metodi per fumare marijuana. Alla fine dei conti, per quanto stupide possano sembrare le tue invenzioni, basta che funzionino.

Detto questo, sei tu che deciderai quali carte giocare e la fantasia è sempre più fervida quando il primo ad assaporarne gli effetti sei tu.

USO A FINI TERAPEUTICI

Quando si parla di uso terapeutico , allora il discorso richiede maggiori riferimenti clinici. La maggior parte delle persone, dai medici ai pazienti, suggeriscono alternative agli spinelli. La vaporizzazione, per esempio, rientra tra i metodi d'assunzione più popolari tra coloro che fanno uso di Cannabis a fini terapeutici; tuttavia esistono anche altre efficaci soluzioni che non richiedano l'inalazione di fumo o vapore. Tra questi troviamo gli edible, alimenti a base di marijuana di uso comune tra i consumatori terapeutici. Ma troviamo anche prodotti di cosmetica o tinture, sempre più disponibili e apprezzate dal pubblico.

Anche gli oli di Cannabis si stanno rivelando un'opzione sempre più interessante, soprattutto in ambito terapeutico. Possono essere direttamente ingeriti o applicati sotto la lingua, aggiunti agli edible o vaporizzati. Sia gli oli di THC che quelli di CBD stanno ricevendo un'ampia accettazione dall'opinione pubblica e si stanno valutando nuove riforme per regolarizzarne l'uso. Il CBD, ad esempio, rientra ancora nella categoria "Schedule I" (la lista delle droghe proibite per la loro pericolosità e per la loro totale assenza di proprietà terapeutiche). Tuttavia, in molteplici giurisdizioni, questo argomento sta diventando un focolaio per dare il via ad una nuova regolamentazione. In Europa, ad esempio, l'olio di CBD estratto da piante di canapa sta diventando un'opzione sempre più popolare.

È bene comunque verificare sempre l'etichetta degli oli di CBD venduti in commercio. Alcuni potrebbero contenere concentrazioni di THC o di altri cannabinoidi proibiti nel vostro Paese.

PER GODERSI APPIENO LA PRIMA ESPERIENZA

Per coloro che stanno prendendo in considerazione il loro primo tiro di canna o il primo accessorio con cui fumare Cannabis, è bene procedere con cautela e criterio. Cominciate con qualcosa di semplice, come uno spinello o un blunt (che può essere anche più facile da rollare). Anche le pipe sono facilmente reperibili in una qualsiasi tabaccheria di quartiere.

 

         
  Marguerite Arnold  

Scritto da: Marguerite Arnold
Con anni di esperienza di scrittura alle spalle, Marguerite dedica il suo tempo ad esplorare il settore della cannabis e gli sviluppi del movimento di legalizzazione.

 
 
      Scopri i nostri scrittori  

Relativi Prodotti