Come realizzare Cioccolato di Cannabis

Pubblicato :
Categorie : BlogRicette

Come realizzare Cioccolato di Cannabis

Il cacao teobromina è il principale ingrediente del cioccolato e significa "cibo degli dei". Naturalmente questo ingrediente si sposa perfettamente con un altro dono degli dei: la Cannabis.

Vi proponiamo qui una ricetta per un vero piacere celestiale: il cioccolato di Cannabis.

Si tratta di una ricetta molto semplice, in grado di garantire risultati soddisfacenti anche per chi cucina con la Cannabis per le prime volte. Tuttavia è importante sottolineare che la Cannabis decarbossilata ("riscaldata") ad un certo punto, nella ricetta, potrebbe perdere il proprio effetto psicoattivo una volta consumata.

La decarbossilazione è il processo per cui, attraverso il riscaldamento, la Cannabis trasforma il proprio THCA grezzo in THC psicoattivo. Questo avviene in modo naturale quando la Cannabis viene fumata o vaporizzata, ma in alcune ricette il procedimento deve essere eseguito manualmente, per evitare che la cottura sia eccessiva o troppo bassa, a scapito dell'effetto finale.
Per decarbossilare la Cannabis bisogna riscaldare il forno ad una temperatura prossima ai 115 gradi Celsius e riporvi la Cannabis per almeno 30 minuti circa. Questo processo serve per attivare il THC contenuto nelle cime, senza perderne i suoi effetti psicoattivi. Durante la cottura la Cannabis sprigionerà odori e fragranze, ma non dovete preoccuparvi, i cannabinoidi non verranno danneggiati.

Per realizzare il cioccolato di Cannabis avrete bisogno di:

3-5 grammi di Cannabis macinata finemente (a vostro piacimento);

100 grammi di cioccolato fondente (a barrette o in scaglie);

Una ciotola di vetro;

Una pentola;

Una forma per cioccolato.

Procedimento:

1. Mentre la vostra Cannabis decarbossila (vedi sopra), potete cominciare ad amalgamare il cioccolato.

Fate ciò con la dovuta attenzione, a fuoco basso, onde evitare che bruci: la soluzione migliore sarebbe far sciogliere il cioccolato al vapore. Non vi preoccupate, è semplice:
Ponete la vostra ciotola di vetro in cima alla vostra pentola, assicurandovi che non entri in contatto con l'acqua. Per fare ciò, la ciotola dovrà essere abbastanza grande da appoggiare sul bordo della pentola. In questo modo sarete sicuri di sciogliere il cioccolato delicatamente, grazie al vapore, senza che entri direttamente in contatto con l'acqua bollente.

2. Una volta posto il cioccolato nella ciotola di vetro ed avviato il procedimento di fusione, ricordatevi di mescolare regolarmente.

3. Aggiungete, quindi, la vostra Cannabis decarbossilata al cioccolato fuso. Assicuratevi che le cime siano tritate a sufficienza.

4. Una volta che il tutto sarà ben amalgamato, ponete il cioccolato fuso nello stampo per farlo solidificare. Se non avete a disposizione uno stampo apposito, potete utilizzare quello per la formazione del ghiaccio, che si adatterà perfettamente allo scopo.

5. Una volta riempito lo stampo, fatelo sbattere delicatamente sul tavolo da un'altezza di circa 10cm, facendo attenzione a non rovesciarlo. Questo vi aiuterà a rimuovere ed eliminare eventuali formazioni di bolle d'aria intrappolate all'interno del cioccolato.

6. Ponete lo stampo in frigorifero finché il cioccolato non sarà completamente solidificato.

Ed ecco che avete creato con successo cioccolato di Cannabis, che potrà essere assaporato da solo o unito ad altre ricette. Come con tutti gli alimenti, aggiungete la quantità di Cannabis più adatta ai vostri desideri ed attendete circa 45 minuti perché si manifestino i primi effetti.