Come preparare un tè ai funghi magici

Published :
Categories : BlogFunghi MagiciRicette

Come preparare un tè ai funghi magici

Il tè è il modo migliore per ingerire i funghi magici: è saporito, gentile con lo stomaco e si assorbe velocemente. Perché non dovrebbe piacere?

Mangiare funghi e tartufi allo stato grezzo è il modo più diffuso per consumarli. Tuttavia, per quanto a noi possa piacere il loro sapore, sicuramente non li si può considerare lo snack preferito da tutti. Soprattutto quando se ne ingerisce una quantità piuttosto elevata, il sapore potrebbe diventare uno sgradevole problema. Al tè, invece, si può facilmente aggiungere miele o qualsiasi altra cosa in grado di addolcirlo fino al punto giusto.

Ma non è solo questione di migliorare il sapore. Esiste, infatti, una seconda ragione che gli psiconauti più esperti hanno scoperto essere una dote del tè: è in grado di ridurre notevolmente la nausea. Non è la psilocibina in sé a causare i fastidi di stomaco, quanto la chitina contenuta nei funghi, un componente della loro parete cellulare poco digeribile per l'essere umano. E, per questo motivo, il tè rappresenta la soluzione ideale al problema: si estrae rapidamente ciò che di buono si vuole conservare, mentre il resto finisce con gli scarti.

Vi proponiamo qui di seguito alcune delle nostre ricette preferite per realizzare un ottimo tè magico, tutte valide sia con i funghi che con i tartufi, freschi od essiccati. Tenete bene a mente che la psilocibina si distrugge con il calore, per cui mantenetevi sempre al di sotto della temperatura di ebollizione.

Tè di Tartufi al miele

Ecco la ricetta base per la realizzazione di un tè con i tartufi, leggermente addolcita.

1. Sminuzzate la dose di tartufi o funghi facendone piccoli pezzettini. Più piccoli essi saranno e maggiore sarà la superficie di esposizione, ovvero la psilocibina si infonderà nel vostro tè con maggiore efficacia.
2. Fate bollire un po' d'acqua.
3. Fate raffreddare l'acqua per qualche minuto. Deve essere calda, non bollente.
4. Ponete i vostri tartufi in una tazza e ricopriteli con l'acqua calda.
5. Lasciate riposare la miscela per 10-15 minuti, mescolando di tanto in tanto.
6. Filtrate il tè in un'altra tazza.
7. Aggiungete il miele ed assaporate.

Se non volete sprecare neanche una goccia di questa magica pozione, potete ripetere gli stessi passaggi più volte, sfruttando il materiale filtrato dalla prima tazza. Magari realizzando un:

Elisir di Tartufi al Limone

Realizzata con succo di limone fresco, questa variazione aggiunge un tocco speciale in più alla vostra esperienza. Ed ecco spiegato perché: l'acidità del succo di limone fresco trasforma la psilocibina in psilocina, permettendo di sperimentare i risultati più in fretta e in maniera più potente, ma non troppo, senza, quindi, portarvi fino ai limiti di un trip vero e proprio. In sostanza, l'aggiunta di limone alleggerisce il lavoro del vostro stomaco, sintetizzando al posto suo le sostanze contenute nel fungo e/o tartufo.

1. Sminuzzate i vostri tartufi o funghi in piccoli pezzi per ottimizzare la superficie di esposizione.
2. Ponete i tartufi in una tazza ed aggiungete un po' di succo di limone appena spremuto.
3. Lasciate che i funghi ristagnino nel succo di limone per circa 10 minuti, mescolando di tanto in tanto.
4. Fate bollire un po' di acqua.
5. Una volta portata ad ebollizione, fatela raffreddare per qualche minuto prima di aggiungerla alla mistura al limone.
6. Lasciate riposare il composto per 15-20 minuti, mescolando occasionalmente.
7. Assaporate!

Ginger Twist Tea

Questa ricetta aggiunge un tocco speziato in più alla vostra esperienza, migliorandone notevolmente anche il gusto. Il sapore della liquirizia si sposa particolarmente bene con i funghi, oltre ad essere una pianta molto salutare. Potete usare sia la liquirizia tagliata ed essiccata che una bustina di tè che la contenga.

1. Sminuzzate i tartufi in piccoli pezzi in modo da aumentare la superficie di esposizione.
2. Ponete i tartufi e il tè alla liquirizia in una tazza.
3. Portate ad ebollizione un po' di acqua.
4. Lasciate raffreddare l'acqua per qualche minuto, dopodiché versatela nella tazza.
5. Aggiungete una piccola quantità di zenzero e qualche goccia di succo di arancia fresco: la combinazione di questi due ingredienti permette di alleggerire il lavoro dello stomaco, grazie all'aggiunta di un pizzico di acidità in più.
6. Lasciate riposare la miscela per 10-15 minuti, mescolando di tanto in tanto.
7. Bevete!

Ed ecco fatto! Con queste ricette sotto mano avete ora a disposizione qualche alternativa in più da sfruttare per ingerire funghi e tartufi magici senza troppi fastidi: si tratta di soluzioni amiche dello stomaco in grado di addolcire l'esperienza con sapori deliziosi! Se conoscete qualche altra buona ricetta e voleste condividerla con noi, inseritela nello spazio per i commenti sottostante!

comments powered by Disqus