Blog
Come Parlare Di Cannabis Ai Propri Figli
5 min

Come Parlare Di Cannabis Ai Propri Figli

5 min
How To News

Molti genitori esitano a parlare di cannabis ai propri figli. Tuttavia, secondo gli esperti tale argomento andrebbe affrontato il prima possibile. L'apertura e l'onestà verso il bambino può rafforzare il rapporto tra genitore e figlio, e portare entrambi ad una maggiore comprensione della cannabis.

Ai bambini è vietato consumare marijuana, sia per uso terapeutico che per scopi ricreativi. Tuttavia, alcune ricerche dimostrano che molti di essi entrano a contatto con la sostanza già durante l'adolescenza. Il modo migliore per preparare i vostri figli al mondo reale è parlare con loro in modo sincero.

Discutere dell'argomento cannabis con un bambino può essere difficile per molti genitori. Ad ogni modo, gli esperti ritengono che sia meglio affrontare il discorso il prima possibile. Così facendo, il genitore potrà guidare suo figlio verso un uso sicuro e responsabile della sostanza. Lasciare che il bambino scopra da solo il mondo della cannabis può comportare delle conseguenze negative.

LA PERCEZIONE DELLA CANNABIS È IN CONTINUA EVOLUZIONE

La Percezione Della Cannabis

In Occidente la percezione della marijuana a livello sociale sta cambiando rapidamente. Ciò che prima era considerata una droga pericolosa e nociva ora è apprezzata per le svariate proprietà terapeutiche (nel giusto contesto, ovviamente). Con la nascita di una questione politica e legale attorno alla cannabis, e la costante presenza della marijuana sui notiziari e in rete, discutere dell'argomento con i propri figli diventa molto importante.

Le proprietà terapeutiche della marijuana sono state decisive per ammorbidire l'opinione pubblica. Oggi la marijuana terapeutica è legale in 33 dei 50 Stati Uniti, e viene utilizzata per il trattamento di varie condizioni, dallo stress ai sintomi del cancro. Dopo che le virtù della cannabis terapeutica sono state riconosciute a livello governativo, la pianta ha guadagnato molta più credibilità agli occhi del pubblico.

La marijuana terapeutica è in grado di trattare in modo efficace e sicuro i bambini affetti da varie patologie. Questo aspetto si è rivelato fondamentale nella lotta per la legalizzazione. La notizia che il cannabidiolo (CBD) è in grado di trattare rare forme di epilessia infantile ha fatto scalpore sia in Europa che in America.

Anche i cambiamenti nella reperibilità e accessibilità della cannabis hanno contribuito a modificare il giudizio del pubblico verso la sostanza. Man mano che nel territorio si diffondono dispensari, sempre più persone entrano in contatto con l'universo della cannabis. La reputazione di questa pianta è ormai cambiata: considerata droga di strada in passato, ora è al pari di sostanze comuni come alcol e tabacco.

NOTIZIA CORRELATA
Top 10 Delle Migliori Alternative Al Tabacco Nelle Canne

Il tabacco è la sostanza più comunemente usata per fare gli spinelli di Cannabis. Tuttavia non tutti la pensano così.

GLI STUDI SUGLI EFFETTI DELLA CANNABIS NEI BAMBINI SONO ANCORA IN CORSO

Gli Studi Sugli Effetti

In linea generale l'uso di marijuana da parte dei più giovani è ritenuto inappropriato. L'adolescenza è un periodo cruciale per lo sviluppo del cervello. È stato dimostrato che le sostanze che alterano le percezioni, come la cannabis ricca di THC e l'alcol, possono generare effetti negativi sulla crescita e la funzionalità del cervello. Inoltre, l'uso massiccio di cannabis durante l'adolescenza può peggiorare vari aspetti della vita, ad esempio comportare un basso rendimento scolastico, un maggior tasso di abbandono degli studi e un maggior rischio di disoccupazione.

Secondo diverse ricerche, la marijuana ostacola lo sviluppo del cervello durante il passaggio dall'adolescenza all'età adulta. Tuttavia, alcuni scienziati hanno riesaminato e messo in discussione tali risultati.

Ad esempio, uno degli studi non faceva distinzioni tra i soggetti che avevano consumato solo cannabis e quelli che avevano usato sia cannabis che alcol. Nel frattempo, altre ricerche hanno appurato che la cannabis non ha alcun impatto rilevante sulla struttura di un cervello in fase di sviluppo. È dunque necessario svolgere indagini più approfondite per comprendere gli effetti della cannabis su un cervello giovane.

Gli studi sugli effetti della marijuana negli adolescenti sono ancora in corso, e i risultati sono stati messi a confronto. Per il momento, i ricercatori non sono in grado di appurare con certezza se il consumo di cannabis generi risultati negativi negli adolescenti, o se gli adolescenti già propensi verso atteggiamenti negativi siano più inclini a usare marijuana.

CONSIGLI PER AFFRONTARE L'ARGOMENTO CON I RAGAZZI

Consigli Per Affrontare

Parlare di cannabis ai propri figli può essere complicato. È difficile capire quando e come affrontare un argomento così delicato. Per fortuna, i giovani d'oggi sono regolarmente esposti alla cannabis attraverso i notiziari e i mass media. Ciò può agevolare l'intervento del genitore, che ha comunque la responsabilità di spiegare al proprio figlio come usare la cannabis in modo sicuro e responsabile. Ecco 5 consigli che, secondo noi, possono aiutare ad avviare una conversazione a tema cannabis con i propri figli.

  • CERCARE DI NON FORZARE LE COSE — UN PASSO ALLA VOLTA!

Quando si affronta un argomento così complesso la cosa più importante è iniziare con calma e senza fare pressioni. Un atteggiamento aggressivo o troppo diretto può indurre il bambino alla chiusura.

È consigliabile cercare l'opportunità adatta per intavolare la discussione. I contesti forzati o troppo formali, come le "riunioni di famiglia", possono agitare e mettere a disagio i bambini. Una buona occasione può essere accompagnare i figli ad un dispensario di cannabis, o guardare con essi un documentario sulla cannabis. È importante che i ragazzi si sentano a proprio agio, in modo che possano esprimersi nel modo più aperto e onesto con i genitori.

  • ESSERE APERTI

Fate sapere ai vostri figli che possono parlarvi e farvi domande sulla marijuana in qualsiasi momento. Evitate di dare giudizi e cercate di avviare un dibattito, piuttosto che fare una ramanzina. Siate aperti e rilassati durante l'intera discussione, così facendo incoraggerete i vostri figli a confidarsi con voi in futuro. Se vostro figlio fa uso di marijuana, provate a capire i motivi della sua scelta. Per il genitore è importante cercare di comprendere il punto di vista del bambino. In questo modo potrà trovare soluzioni per interrompere o limitare l'uso della sostanza.

Inoltre, dovete esprimere con chiarezza cosa vi aspettate dai vostri figli. I genitori dovrebbero comunicare le loro aspettative in modo esplicito ed onesto, senza aggressività e senza eccessive pressioni.

  • ESSERE EDUCATIVI

Insegnate ai vostri figli come si riconosce la marijuana, e perché viene usata, così saranno preparati quando entreranno in contatto con la pianta. È importante essere istruttivi e riferire tutte le nozioni relative alla cannabis. Non cercate di spaventare i vostri figli fornendo loro informazioni errate. Una volta compresa l'effettiva innocuità della sostanza, questo vostro comportamento potrebbe avere effetti completamente opposti.

Siate onesti con i vostri figli sugli effetti della marijuana sullo sviluppo del cervello, e sul rischio di dipendenza psicologica: li aiuterete a prendere decisioni più autonome e responsabili. Può essere utile anche discutere delle capacità terapeutiche della cannabis, in modo che il bambino capisca che la marijuana possiede anche uno scopo medicinale, oltre che ricreativo.

NOTIZIA CORRELATA
7 Consigli Per Chi Fuma Cannabis Per La Prima Volta

Fumare cannabis per la prima volta può essere un'esperienza che intimorisce, ma non abbiate paura! Abbiamo preparato una lista di consigli...

  • EVIDENZIATE I RISCHI

È essenziale anche illustrare in modo pacato i possibili rischi associati all'uso di cannabis. La scienza ha dimostrato che il fumo di cannabis è più pulito rispetto a quello di tabacco. Tuttavia, esso contiene sostanze cancerogene e tossine che possono provocare problemi di salute. I bambini dovrebbero quindi conoscere le possibili conseguenze di un uso di marijuana assiduo.

I genitori dovrebbero affrontare il tema dell'uso di cannabis anche da un punto di vista legale. Ad esempio, spiegare cosa comporta guidare sotto l'influsso di cannabis o di altre sostanze che alterano le percezioni. Inoltre, i genitori dovrebbero spiegare ai figli che un uso regolare di cannabis può influire negativamente sul rendimento scolastico e sportivo, e su altre attività che richiedono concentrazione.

Se nella vostra famiglia ci sono stati casi di dipendenza da sostanze psicotrope, probabilmente sarà meglio essere onesti e mettere al corrente della situazione anche i vostri figli. Sapendo di essere predisposti a sviluppare dipendenza, gli adolescenti saranno stimolati a consumare marijuana in modo più responsabile.

  • ESSERE ONESTI

Se usate marijuana regolarmente, o se i vostri figli vi chiedono di raccontare le vostre esperienze con la marijuana, cercate di essere onesti—fino ad un certo punto. Ovviamente non dovete rivelare ogni minimo dettaglio del vostro passato. Tuttavia, se vostro figlio ve lo chiede, è preferibile ammettere di aver usato in modo responsabile cannabis, a scopo terapeutico o ricreativo. In questo modo guadagnerete la sua fiducia e lo stimolerete a seguire i vostri consigli.

COME FUMARE MARIJUANA RESPONSABILMENTE, ANCHE IN PRESENZA DI BAMBINI

Come Fumare Marijuana Responsabilmente

Se volete fumare marijuana in presenza di bambini, ricordate di farlo in modo sicuro e responsabile. Ma soprattutto, ricordate che i bambini non dovrebbero mai essere esposti a fumo di cannabis passivo.

C'è già stato un lungo dibattito sulla pericolosità del fumo di tabacco passivo, ed anche il fumo di cannabis passivo può essere altrettanto dannoso. Il fumo passivo può aumentare il rischio di infezioni ai polmoni e al condotto uditivo, e persino di cancro. Anche se il fumo di cannabis genera meno tossine e molecole cancerogene rispetto al fumo di tabacco, queste sostanze sono comunque presenti.

Gli studi dimostrano che con il fumo di cannabis passivo, l'organismo assimila anche cannabinoidi come il THC. Anche se per ottenere un'alterazione delle percezioni occorrerebbero quantità massicce di fumo passivo, è sempre meglio evitare di introdurre cannabinoidi nell'organismo di un bambino in fase di crescita.

SOLO VOI SAPETE COSA È MEGLIO PER VOSTRO FIGLIO

Solo Voi Sapete Cosa È Meglio Per Vostro Figlio

La scelta di affrontare un argomento così delicato con un bambino spetta sempre al genitore. Può anche darsi che vostro figlio non abbia alcuna intenzione di usare marijuana. Come accennato in precedenza, costringere al dibattito può essere controproducente.

Ogni famiglia, ogni relazione e ogni situazione è differente. Pertanto, dovete considerare questi suggerimenti come semplici indicazioni su come intavolare una conversazione a tema cannabis con un bambino. Questi consigli non vanno intesi come verità assolute. Incoraggiamo i genitori a valutare la situazione e il contesto prima di discutere l'argomento con il bambino. Per maggiori informazioni, Zamnesia ha raccolto diversi articoli nel blog, per aiutare ad orientarsi nella giusta direzione.

David AB

Scritto da: David AB
Scrittore e appassionato di cannabis del Canada occidentale. Quando non scrive puoi probabilmente trovarlo sulle pendici delle Montagne Rocciose o a rilassarsi con un drink freddo!

Scopri i nostri scrittori

Read more about
How To News
Cerca nelle categorie
o
Cerca