Come Ottenere Una Coltura In Esterni Riuscita, Discreta E Senza Stress


Ultima modifica :
Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisColtivare CannabisCome si fa

Ottenere Una Coltura In Esterni Riuscita Cannabis


La coltivazione in esterni può essere un modo ideale di mantenere discreta una coltura, se si fa sufficiente attenzione. È importante considerare tutti i fattori che entrano in gioco, per poter lavorare sulle piante senza stress o preoccupazioni. Vi copriamo le spalle! In quest'articolo diamo uno sguardo da vicino alla coltivazione nascosta

Coltivare cannabis indoor non sempre è la maniera più sicura per coltivare, né addirittura la più facile. Se riuscite a trovare un posto tranquillo dove potete trascorrere del tempo a prendervi cura delle vostre piante in santa pace, allora questa potrebbe essere per voi la miglior soluzione. Se questa è la vostra intenzione, camuffamento, scelta del posto e pianificazione richiedono una riflessione accurata.

SCELTA DEL POSTO

La collocazione è cruciale quando si tratta di coltivare cannabis in esterni. Se state coltivando lontano da casa, non avete soltanto bisogno di assicurarvi un buon terreno e Sole a sufficienza; dovrete pensare anche a come rendere la vostra operazione il più discreta possibile. D'altra parte, potreste anche scegliere l'approccio “guerrilla” e coltivare ovunque! Questo significa che potete aiutare a diffondere la conoscenza della cannabis piantandone nei posti più evidenti.

Comunque, se volete realizzare una coltivazione in esterni della quale poter usufruire, è importante adottare un'estrema precauzione riguardo a ciò che state facendo, in modo da non farvi scovare dalle autorità o da qualunque altra interferenza esterna.

La scelta di coltivare nel vostro proprio giardino implica che probabilmente vale la pena di instaurare delle buone relazioni con i vostri vicini. Non occorre svelare loro i vostri segreti di coltura; siate semplicemente amichevoli, e assicuratevi che vi tengano in simpatia, così che se dovessero accorgersi di quello che state facendo, è meno probabile che compiano qualcosa contro di voi.

Per quanto riguarda la coltivazione lontano da casa, ci sarà probabilmente meno necessità di fare amicizia con chicchessia; dovrete soltanto concentrarvi sulla maniera di dissimulare il meglio possibile le vostre operazioni.

ODORE

La cannabis ha un forte odore. Scusatemi se dico un'ovvietà, ma questo è un fattore chiave che ha un peso enorme nella scelta della varietà da parte di chi coltiva. Ma ci sono tante varietà con un profilo odoroso molto meno pronunciato, che se siete dotati di buonsenso dovreste prendere in considerazione perché la vostra coltivazione si svolga con successo dall'inizio alla fine. L'odore sprigionato dalla cannabis non è necessariamente in proporzione al calibro del vostro prodotto finito. Cercate di evitare le categorie di varietà più “muschiate”, come Skunk e Cheese. Un esempio di alcune varietà dall'odore più modesto comprende:

Northern Lights
Moby Dick
Blueberry
Durban Poison

PIANTE-COMPAGNO

Un altro modo per ridurre al minimo il problema dell'odore del vostro giardino cannabico, o della vostra “coltura guerrilla”, è quello di intercalare altre piante molto odorose. Un'ulteriore ragione per far questo è la mimetizzazione.

Per il giardino:

Un mix di fiori da giardino può fornirvi una buona mimetizzazione, ed anche impiantare la vostra coltura in mezzo a tralicci pieni di piante di pomodori è un'idea appropriata. Insomma, qualunque cosa faccia apparire il vostro giardino pieno di piante verdi, per confondere la vista.

Fuori dal giardino:

Usare piante odorose è un'ottima idea tanto in giardino come altrove. Lillà e lavanda diffondono un'intensa fragranza durante la giornata; piante come caprifoglio o gelsomino lo fanno durante la serata.

La consociazione di piante può essere un valido strumento anche come pesticida naturale ed organico. Ciò può aiutare ad ottimizzare le vostre probabilità di successo! Ed in più, potrebbero addirittura aggiungere aroma alla vostra erba!

Piante-Compagno

RESTATE NASCOSTI

Cercate di dar forma ad una pianta cespugliosa, che non cresca troppo in altezza, facendo ricorso a potatura e cimatura. Questo significa che potete camuffare la forma caratteristica della vostra pianta di cannabis alterando il suo aspetto. Ricordate che la cannabis è in generale per sua natura una pianta abbastanza alta: riflettete a quanto spazio occorrerà alla vostra coltura, e pianificate le cose in conseguenza.

Potete eseguire il “super crop” (tecnica ad alto stress, HST) sulle vostre piante, essenzialmente reperendo uno o più steli facili da piegare, e provocando un lieve danno al loro tessuto interno esercitando una leggera pressione su un determinato punto. Ciò vi permette di orientare lo stelo in qualunque direzione vogliate. Fate attenzione a non lacerare la pellicola esterna o a non provocare un danno eccessivo, poiché ciò esporrebbe quella zona all'insorgere di muffa o malattie. Meglio non sistemare la pianta con del nastro – troppo visibile!

Piantate mais e luppolo, che faranno da copertura alla vostra cannabis. Anche piantare vicino a dove ci sono altri cespugli ed arbusti dovrebbe servire allo scopo; questa è probabilmente una buona mossa anche nel caso si stia coltivando nel giardino di casa.

Fate in modo di piantare le vostre colture ben fuori dalla vista degli estranei. Forse sarà un posto fuori mano che ci vorrà un po' di tempo a raggiungere, ma questo significa anche che non sarete facilmente notati. In questo modo potete dedicare più tempo e attenzioni alla cura delle vostre piante.

SCEGLIERE LA VARIETÀ ADATTA

Scegliere la varietà più adatta è un altro fattore cruciale della vostra coltivazione in esterni. Le autofiorenti si prestano bene, perché non producono molte cime, e così se sarete beccati si tratterà solo di pochi grammi. Anche il fatto che non raggiungono grandi dimensioni, e che le potete coltivare in vaso, significa che si mantengono discrete e potete spostarle altrove, o al chiuso, in caso di necessità.

Dutch Passion Frisian Duck

Una varietà sviluppata per il suo odore lieve e le foglie deformate. Per questo motivo, in origine la si considerò una mutazione genetica, ma anche, per lo stesso motivo, è stata conservata e sviluppata per un periodo di diversi anni. Produce un gusto di pino, con uno stono mentale simile a quello di una Sativa.

Frisian Duck può raggiungere i 2m, se non la potate. Con le sue lussureggianti cime purpuree, è una varietà adatta ai climi del nord degli USA e d'Europa. Tende a prendere la forma di albero di Natale, e produce buoni rendimenti. Questa varietà è nota per essere robusta e discreta, e facile da coltivare. Dovreste peraltro fare attenzione alle foglie della parte superiore, poiché tendono a mostrare la tipica forma di cannabis man mano che maturano.

Dutch Passion Frisian Duck

Dutch Passion Auto Duck

Un'altra varietà popolare per il fatto di non avere l'aspetto di una pianta di cannabis, a causa della struttura delle foglie incasinata. Cresce con una serie di rami laterali solidi ed uniformi, dal fondo alla cima. I rami aperti tendono a caricarsi di infiorescenze, rendendola ideale per la resistenza alla muffa. La Auto Duck non cresce in altezza più di 70cm, e non dovrebbe richiedere molte cure ulteriori, a parte un po' di fertilizzante per pomodori se vi sembra opportuno.

Un'ottima pianta da esterni, con rendimenti fino a 70 grammi per pianta. Perfetta per piccoli giardini o balconi, ed una coltivazione furtiva.

Dutch Passion Auto Duck

TENETE LA BOCCA CHIUSA

E per finire, cercate di restare il più possibile discreti quando lavorate alla vostra coltivazione, specialmente in Paesi in cui la coltivazione è illegale. Sono le vostre libertà che state mettendo a rischio nel fare quello che state facendo. Andando in giro con un cannone che vi spenzola dalla bocca, o con altri simili comportamenti loschi, vi farete sicuramente notare. In questa situazione, molto meglio cercare di fondersi il più possibile con il paesaggio.

Tenete la testa bassa e cercate di non attirare troppo l'attenzione! Questo significa anche non parlare di ciò che state facendo. Non ditelo a nessuno, nemmeno agli amici più stretti – a meno che non sia assolutamente necessario. Pensate a quante volte qualcuno si è fatto beccare perché un ex partner o amico invidioso l'aveva sputtanato. Per quanto possiate fidarvi di qualcuno, certe cose è meglio che rimangano un segreto!

 

         
  Guest Writer  

Redattore Ospite
Di tanto in tanto, abbiamo l'occasione di collaborare con redattori ospiti qui a Zamnesia. Si tratta di persone provenienti dagli ambienti più diversi, il che rende inestimabili la loro conoscenza ed esperienza.

 
 
      Scopri i nostri scrittori  

Relativi Prodotti