Come Fare un Olio per Massaggi alla Cannabis

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisCome si fa

Come Fare un Olio per Massaggi alla Cannabis

Un massaggio può essere la scusa per rilassare l'ambiente in un rapporto di coppia. Usando l'olio per massaggi alla Cannabis otterrete risultati ancora più sorprendenti.

Chi non ama un buon massaggio rilassante? Con San Valentino alle porte, potreste cogliere l'occasione per sfoderare i vostri oli essenziali e il vostro fascino per fare colpo sul vostro partner, magari con un regalo fantasioso fatto da voi, per rendere l'atmosfera ancora più rilassante. Se avete voglia di ravvivare il vostro rapporto di coppia, vi consigliamo di utilizzare un olio per massaggi alla Cannabis. Per quanto sia improbabile che riusciate ad avvertire qualche effetto psicoattivo, la Cannabis ha la capacità di agire sulla pelle, rilassando i muscoli del corpo ed aumentando le sensazioni fisiche (ideale per accompagnare un massaggio sensuale).

COME FUNZIONA?

Quando viene applicata per via topica, ovvero localmente in determinate zone della pelle, la Cannabis tende ad essere assorbita molto lentamente dall'epidermide, entrando nel flusso sanguigno poco a poco. Questa lentezza d'assimilazione permette all'organismo di metabolizzare i principi attivi della marijuana, impedendo l'insorgere di effetti psicoattivi. Di conseguenza, le uniche parti del corpo sensibili agli effetti della Cannabis sono strettamente limitate alle zone in cui viene applicata per via topica. Normalmente, gli effetti vengono percepiti sotto forma di distensione muscolare, rilassando le tensioni ed aumentando la sensibilità al tatto. Ciò, ovviamente, renderà molto più piacevole un massaggio.

COME FARE L'OLIO PER MASSAGGI ALLA CANNABIS

Ingredienti:

7g di scarti di Cannabis della manicure, finemente macinati

¼ di tazza di olio vettore (d'oliva, di cocco o di mandorle dolci)

7 gocce di olio essenziale di lavanda

7 gocce di olio essenziale di bergamotto

7 gocce di olio essenziale di rosmarino

Attrezzatura:

Pentola

Una ciotola in vetro resistente al calore

Garza o tessuto filtrante

Setaccio

Imbuto

Una bottiglia sterile in vetro di colore scuro

Istruzioni:

1. Riempire la pentola con acqua fino ad 1/4 della sua capacità.

2. Portare l'acqua ad ebollizione a fuoco medio e appoggiare la ciotola sul fondo della pentola, in modo da scaldarla a bagnomaria.

3. A questo punto, versare l'olio nella ciotola ed aggiungere gli scarti di Cannabis. Mescolare il tutto. Lasciare cuocere per 1-2 ore, mescolando di tanto in tanto.

4. Trascorso questo intervallo di tempo, lasciare raffreddare leggermente l'olio e filtrarlo con la garza e il setaccio direttamente nella bottiglia. In questo modo si eliminerà tutta la materia vegetale dalla miscela. Se dovesse risultarvi difficile, procuratevi un imbuto.

5. Strizzare l'olio trattenuto dal tessuto filtrante nella bottiglia.

6. Dovreste ora disporre di una bottiglia di olio vettore di Cannabis. Lasciate che l'olio si raffreddi completamente ed aggiungete le gocce degli oli essenziali. Agitare energicamente per mescolare tutti i componenti.

7. Sigillare la bottiglia e lasciarla riposare per 24 ore. In questo modo tutti gli aromi degli oli si mescoleranno tra di loro.

Ed ecco a voi un olio per massaggi alla Cannabis pronto per l'uso! Si tratta di un ottimo rimedio naturale per aiutare una persona a rilassarsi dopo una dura giornata o per ravvivare l'atmosfera con il proprio partner.

 

         
  Josh  

Scritto da: Josh
Redattore, psiconauta e "aficionado" della Cannabis, Josh è l'esperto di casa a Zamnesia. Trascorre le sue giornate immerso nella campagna, andando alla scoperta delle nascoste doti psichedeliche della natura.

 
 
      Scopri i nostri scrittori