Come Fare il Tè di Kanna

Pubblicato :
Categorie : BlogErbe e SemiRicette

Come Fare il Tè di Kanna

Il tè di Kanna permette di assaporare appieno tutti gli effetti sedativi di questa versatile erba. È per questo che vogliamo fornirvi alcune informazioni sulla sua realizzazione e sulle sue proprietà.

La Kanna è stata usata per secoli per sedare, stimolare, stuzzicare e, in generale, per indurre sensazioni di benessere. La varietà dei suoi effetti è tale da aver reso quest'erba sudafricana molto popolare tra le persone che ne sanno sfruttare gli usi e la versatilità. Gli effetti della Kanna dipendono soprattutto da come viene usata e da quanto ne viene assunta. Uno dei metodi più effettivi e piacevoli di assumerla è sotto forma di tè. Abbiamo così pensato di mettere insieme una piccola guida.

COS'È LA KANNA?

Molto brevemente, la Kanna è la parte vegetale essiccata o fermentata della pianta Sceletium tortuosum. Fu usata per centinaia di anni dalle tribù indigene del Sud Africa, come rimedio naturale per trattare le paure e la depressione dei guerrieri di ritorno dalle battaglie.

Come accennato in precedenza, può indurre diversi effetti a seconda di come viene usata e di quanta ne viene assunta: riduce stress, ansia e tensioni; affievolisce l'appetito; stimola; provoca sensazioni di formicolio; agisce come analgesico; rende euforici; aumenta l'empatia; rilassa i muscoli; risolleva l'umore; offre proprietà sedative.

Si tratta sicuramente di una lunga lista di effetti che hanno reso questa sostanza molto popolare a livello globale. Se siete interessati a saperne di più sulla Kanna, abbiamo stilato altri articoli per delineare con maggiore precisione la sua vera natura, la sua storia ed i suoi effetti.

Ma senza ulteriori indugi, procediamo con il tè di Kanna!

DOSI DI TÈ DI KANNA

In generale, le dosi consigliate per preparare un tè di Kanna con un prodotto standard sono le seguenti:

200mg – bassa

400mg – media

800mg – alta

Queste, ovviamente, possono essere regolate con il tempo, l'esperienza personale e le proprie necessità. Non si conoscono persone che abbiano assunto più di 1g di Kanna. Infatti, sebbene non si siano mai verificati incidenti per una risposta negativa alla Kanna, abusare di questa sostanza può causare nausea, vomito e vertigini. Per cui, è sempre meglio iniziare con piccoli dosaggi ed, eventualmente, alzarli progressivamente.

GLI EFFETTI DEL TÈ DI KANNA

Pur dipendendo molto dai dosaggi, il tè di Kanna tende ad essere meno euforico di altri metodi d'assunzione. Nel caso del tè, tuttavia, si avvertono effetti analgesici, rilassanti e narcotici, che richiedono circa 1-1,5 ore per essere percepiti, per una durata di 4-5 ore.

COME FARE IL TÈ DI KANNA

Prima di iniziare con la preparazione del tè di Kanna, è importante sapere che gli alcaloidi contenuti nella Kanna tendono a degradarsi nell'acqua bollente. È per questo che bisogna evitare di portare ad ebollizione l'acqua, mantenendola a fuoco lento durante l'infusione del tè.

Inoltre, è sempre raccomandabile bere il tè di Kanna a stomaco vuoto.

AVRETE BISOGNO DI:

Un pentolino

Un colino o un filtro di carta per caffè

Acqua

Kanna

1 Limone

Miele (o qualsiasi altro dolcificante)

ISTRUZIONI

1. Versare una tazza e ½ d'acqua nel pentolino e riscaldare lentamente.

2. Spremere il limone nell'acqua. Il succo di limone interagirà con i principi attivi della Kanna, aumentandone la solubilità.

3. Una volta riscaldata l'acqua, aggiungere nel pentolino la dose di Kanna.

4. Mescolare il tutto e mantenere la bevanda ad una temperatura costante per 15 minuti, mescolando di tanto in tanto.

5. Riporre il colino sopra la tazza e versare la bevanda al suo interno.

6. A questo punto dovreste avere davanti a voi una tazza fumante di tè di Kanna! L'unica cosa che vi resta da fare è addolcirlo con il dolcificante di vostro gradimento. Personalmente, preferiamo il miele.

7. Buon divertimento!

Avete visto che facile?! Se siete riusciti a non scaldare eccessivamente l'acqua, dovreste avvertire in pochi minuti gli effetti della Kanna. Ricordatevi, però, che è sempre meglio iniziare con dosaggi più bassi!

 

         
  Josh  

Scritto da: Josh
Redattore, psiconauta e "aficionado" della Cannabis, Josh è l'esperto di casa a Zamnesia. Trascorre le sue giornate immerso nella campagna, andando alla scoperta delle nascoste doti psichedeliche della natura.

 
 
      Scopri i nostri scrittori