Come fare il gelato alla Cannabis

Published :
Categories : BlogCannabisRicette

Come fare il gelato alla Cannabis

Si tratta della combinazione perfetta: un delizioso cono di gelato, con un tocco eccitante. Stiamo per proporvi una semplice ricetta per preparare questa prelibatezza culinaria che, siamo sicuri, piacerà a qualsiasi tipo di palato.

Se si vuole evitare di utilizzare il latte di mucca, è facile realizzare una versione vegana del gelato alla Cannabis sostituendo, semplicemente, i prodotti lattiero-caseari con gli equivalenti vegan. A seconda di cosa andrete ad impiegare, il sapore e la consistenza potrebbero variare leggermente, ma otterrete comunque dei buoni risultati.

Prima di andare avanti, una breve nota sulla decarbossilazione: sì, ancora una volta questa parola. Ma è importante: scaldare la Cannabis è cruciale in qualsiasi ricetta. Se la Cannabis non viene scaldata a sufficienza prima di essere consumata, il THC in essa contenuto non diventa attivo. La Cannabis "cruda" contiene THCA, un componente incapace di "sballare". È proprio il processo di riscaldamento della Cannabis a convertire il THCA in THC, ovvero nella sua controparte psicoattiva.
Per essere sicuri che il gelato faccia il suo lavoro, dovrete riscaldare la Cannabis prima di inserirla in questa ricetta. Questo processo è conosciuto come decarbossilazione della Cannabis. Detto ciò, accendete il forno alla gradazione più bassa, di solito intorno ai 115 gradi Celsius, ma assicuratevi che la temperatura non sia troppo alta! Ponete al suo interno la Cannabis, per una trentina di minuti. L'odore che sentirete durante la cottura sarà quello tipico della Cannabis, ma non preoccupatevi, il THC non verrà danneggiato né si disperderà, se manterrete la corretta temperatura. Questo processo serve, infatti, a fornire calore ed assicurare che la Cannabis diventi attiva e pronta ad agire. Ovviamente, non dovrete preriscaldarla anche quando volete fumare uno spinello o usare un vaporizzatore, dal momento che proprio il calore della fiamma o del vaporizzatore si occuperanno di questo passaggio.

Gli ingredienti

5 grammi di hashish, o 10 grammi di cime finemente macinate

500ml di panna

Un pizzico di sale

400 grammi di banane

75 grammi di zucchero o, in alternaziva, dolcificante

3 cucchiai di rum

2 cucchiai di burro

5 cucchiai di miele

Sentitevi liberi di aggiungere qualsiasi altro tipo di ingrediente che si abbini bene alla banana e al miele, come noci, biscotti ecc.

Il procedimento

1. Mettete la panna in una pentola e riscaldatela a fuoco medio, fino a quando comincerà a bollire.

2. Contemporaneamente, ponete il vostro burro, lo zucchero e il sale in una seconda pentola, sempre a fuoco medio, mescolando fino ad ottenere un composto omogeneo.

3. Sbriciolate la Cannabis decarbossilata e finemente sminuzzata nel composto burroso, continuando a mescolare e mantenendo sempre sul fuoco.

4. Sbattete la panna nel composto burroso.

5. Schiacciate la banana in un grande recipiente.

6. Una volta ridotta la banana in una pasta, aggiungete il composto con la panna, il rum, il miele e tutti gli altri ingredienti che desideriate nel vostro gelato.

7. Mescolate tutto insieme fino ad ottenere un composto omogeneo e pastoso.

8. Ponete il composto in freezer per qualche ora, fino a quando avrà assunto una consistenza pastosa.

9. Prendete il recipiente e ponete il composto in un altro contenitore (l'ideale sarebbe avere una vecchia vaschetta del gelato).

10. Frullate il composto fino a farlo tornare morbido.

11- Chiudete il contenitore con il suo coperchio e ponetelo sul fondo del frigo, fino a farlo addensare.

Ed ecco fatto! Avete preparato con successo il vostro gelato artigianale alla Cannabis, pronto per essere gustato tutte le volte che lo vorrete. Si tratta di un regalo dolce e gustoso per una calda serata estiva. Come per ogni ricetta contenente Cannabis, la quantità di erba da usare è piuttosto soggettiva: potete metterne di più o di meno, a seconda delle vostre abitudini. Ma accertatevi che la vostra Cannabis sia adeguatamente decarbossilata!

comments powered by Disqus