Come Fare Barrette Cosmiche di Granola all'Erba Senza Glutine

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisRicette

Come Fare Barrette Cosmiche di Granola all'Erba Senza Glutine

In questa nostra ultima ricetta potrete veramente sbizzarrirvi in cucina. Riuscirete a ricevere una spinta in più, mentale e fisica, vedendo le cose da un punto di vista differente.

Siamo veramente entusiasti di poter condividere questa ricetta alla Cannabis con voi. Rientra sicuramente tra le nostre preferite ed è per questo che vogliamo proporvela. Le barrette di granola (miscela di cereali e frutta disidratata simile al muesli) alla Cannabis sono estremamente facili da fare, ma offrono una fonte d'alimento molto versatile e saporita.

Per gli "stoner" sempre attenti alla propria salute e benessere, queste barrette possono essere un'alternativa molto interessante per assumere erba insieme a tutte le proteine, fibre ed energie richieste dall'organismo per affrontare la giornata. Dipende solo da voi quali ingredienti aggiungere, per cui liberate tutta la vostra immaginazione. I nostri ingredienti extra preferiti sono l'uva passa, le noci e le scaglie di cioccolato. Queste barrette sono gommose e appiccicose, e saziano egregiamente. Se le preferite più croccanti, potete aggiungere solo la metà della miscela nella teglia 6x8.

Abbiamo voluto aggiungere anche una ricetta per fare l'olio di cocco alla Cannabis, ma non è comunque indispensabile per realizzare queste barrette all'erba. Si può infatti seguire la ricetta riportata qui di seguito aggiungendo l'olio di cocco normalmente venduto in commercio o semplice burro, in modo da ottenere normali barrette di cereali per un consumo più "familiare".

AVRETE BISOGNO DI

Due grandi ciotole per miscelare

Un cucchiaio in legno

Una teglia da forno 6x8

Carta da forno

Forno

Una pentola elettrica a lenta cottura o un pentolino da scaldare a bagnomaria

INGREDIENTI UMIDI

1/2 tazza di olio di cocco alla Cannabis (per farlo potete seguire la nostra semplice ricetta riportata poco più avanti oppure approfondire tutti i passi da seguire qui di seguito)

1/2 tazza di burro d'arachidi (usatene uno biologico e di alta qualità)

1/4 di tazza di margarina vegetale di semi di girasole

1 tazza di latte di mandorle

Un pizzico di essenza di vaniglia

Una spruzzata di buon miele locale (per seguire una ricetta vegana, non aggiungere questo ingrediente)

INGREDIENTI SECCHI

2 tazze e mezzo di fiocchi d'avena grandi

1/2 tazza di farina di riso marrone biologica

1/2 tazza di zucchero di canna grezzo

1/4 di zucchero di canna bianco

1/2 cucchiaino di sale rosa dell'Himalaya macinato

1/4 di cucchiaino di cannella in polvere (opzionale)

1/4 di tazza di cacao (opzionale)

2 tazze e mezzo di ingredienti extra

Potete tranquillamente cambiare le proporzioni qui riportate. Siate creativi! Provate ad aggiungere uva, ciliegie candite, mirtilli rossi disidratati, fette di banana, zenzero cristallizzato, noci tritate, cocco grattugiato. Oppure, per aggiungere un pizzico di dolcezza in più (e qualche chilo) potete anche provare scaglie o gocce di cioccolato fondente e mini marshmallow senza gelatina.

INGREDIENTI PER FARE L'OLIO DI COCCO ALLA CANNABIS

800ml di olio di cocco biologico grezzo

1/4 di tazza di granuli di lecitina o di lecitina liquida

(Siete liberi di usare qualsiasi tipo di lecitina, ma quella di girasole è la migliore. Contiene composti che servono all'organismo per costruire la massa cerebrale. Inoltre, consente di ottenere un olio molto più omogeneo ed emulsiona durante la fase di cottura, aumentando l'assorbimento di THC. Un ingrediente molto importante se si vogliono ottenere i migliori risultati)

Cannabis essiccata - Io sono solito usare una cinquantina di grammi d'erba. Inoltre, considero che le varietà Indica siano le migliori per realizzare "edible", ma i vostri gusti potrebbero essere diversi. Ultimamente, sto usando una deliziosa varietà afgana, chiamata "Mazar", dall'alto contenuto di CBD. L'ho trovata perfetta per alleviare dolori e insonnia.

PROCEDIMENTO PER FARE L'OLIO DI COCCO ALLA CANNABIS

L'olio di cocco alla Cannabis offre una delle migliori alternative per assumere erba, almeno secondo il nostro modesto parere. L'olio di cocco ha numerose proprietà benefiche per il nostro organismo, contiene più grassi saturi rispetto al burro o all'olio d'oliva, il che consente di estrarre con maggiore facilità il THC dalla Cannabis. Inoltre, il sapore di cocco è molto gradevole e accompagna bene quasi tutti i dolci cotti in forno.

1. Prima di tutto, preriscaldare il forno a 115°C.

2. Ora, macinare l'erba. Per triturare grandi quantità di Cannabis preferisco usare un macinino da caffè. Anche qui siete liberi di ridurre o aumentare le dosi consigliate. Personalmente, trovo che un concentrato più potente funzioni meglio, in quanto si deve usare meno olio per ottenere gli effetti desiderati dal prodotto finale.

3. Il successivo passo è quello di decarbossilare l'erba. Durante questo processo, i composti inattivi THC-A e CBD-A contenuti nella Cannabis si trasformano in THC e CBD, i principi attivi che agiscono sull'organismo una volta ingeriti. Per farlo, abbiamo riposto tutta l'erba essiccata in una teglia con coperchio e l'abbiamo riposta in forno per circa 30-40 minuti. Di tanto in tanto muovete l'erba all'interno della teglia, in modo da essere sicuri di scaldarla uniformemente. A fine cottura, l'erba dovrebbe assumere tonalità leggermente marroni rispetto a prima. A questo punto dovreste notare un piacevole profumo d'erba in tutta la cucina.

4. Adesso, aggiungere l'olio e la lecitina nella pentola a lenta cottura (o nel pentolino da scaldare a bagnomaria) e AUMENTARE la temperatura fino a completa dissoluzione degli ingredienti. Potete anche farlo su un fornello, scaldando lentamente un pentolino a bagnomaria. Una volta che l'olio e la lecitina si sono mescolati insieme, potreste aggiungere un po' di kief alla miscela (se ne avete a vostra disposizione). In questo modo apporterete un tocco ancora più interessante.

Quindi, aggiungere l'erba e coprire. Lasciare riposare per dodici ore (otto se usate un normale piano di cottura), mescolando di tanto in tanto. Alcuni potrebbero considerarlo eccessivo, ma a noi piace lasciare riposare la miscela per addirittura ventiquattro ore, per assicurarci di aver estratto tutti i componenti attivi della Cannabis.

A questo punto, dovreste aver ottenuto un olio di colore verde scuro ed un profumo di cocco ed erba ormai diffuso in tutta la casa. Filtrare il composto con alcuni pezzi di garza direttamente in un barattolo e conservarlo in frigorifero. Quest'olio è estremamente potente! Fate molta attenzione. Usatelo per condire i vostri piatti o come unguento da applicare localmente. L'olio di cocco è un idratante naturale molto buono e l'aggiunta di Cannabis aggiunge alcune proprietà terapeutiche, riuscendo a penetrare attraverso la pelle e riducendo i dolori.

Ora, possiamo finalmente vedere la ricetta vera e propria delle barrette di granola. L'ultima volta che mi sono ritrovato a farle, solo per aver leccato il cucchiaio con il quale stavo mescolando gli ingredienti, ho avvertito un "high" così potente che quasi mi dimentico di tirarle fuori dal forno!

PER FARE LE BARRETTE DI GRANOLA

1. Preriscaldare il forno a 200°C, circa.

2. Mettere sul fondo della teglia 6x8 un pezzo di carta forno (adattandola il più possibile alla forma della teglia). Lasciate un lembo leggermente più alto di carta forno, in modo da poter rimuovere facilmente la barretta dalla teglia una volta cotta.

3. Mescolare gli ingredienti umidi in una ciotola, fino ad ottenere un impasto omogeneo. L'olio di cocco tende ad indurirsi a temperature più fresche, potrebbe quindi essere necessario scaldarlo leggermente per poterlo mescolare correttamente.

4. Ora, mescolare gli ingredienti secchi in una ciotola a parte ed aggiungere alla fine gli ingredienti extra.

5. A questo punto, mescolare insieme gli ingredienti umidi e quelli secchi. Dovreste così ottenere un impasto appiccicoso e molto pesante, che si attacca facilmente al cucchiaio.

6. Stendere il composto ottenuto sulla teglia e mettere in forno caldo per circa 30 minuti o fino a quando non vedrete la superficie più dorata e marrone, leggermente dura al tatto. Cospargendo sulla superficie delle barrette qualche goccia di cioccolato potrete dare un tocco di sapore e di bellezza in più.

7. Una volta cotto, rimuovere il vassoio dal forno, aggiungere una spolverata di zucchero a velo e lasciare raffreddare. Una volta raffreddato, lo zucchero a velo precedentemente disciolto dal calore si solidificherà leggermente. Una volta che l'impasto tornerà a temperatura ambiente, dovreste riuscire a tagliarlo facilmente in comode barrette.

E questo è tutto, gente! Queste barrette si possono anche conservare in freezer. Personalmente, amo sgranocchiare mezza barretta alla Cannabis durante la mia passeggiata mattutina e, le volte che ho occasione di farlo, mi ritrovo con un grande sorriso stampato sul volto verso l'ora di pranzo. L'importante è ricordarsi di iniziare lentamente e con piccole porzioni, almeno fino a quando non si sarà presa familiarità con la potenza delle barrette. Per avvertire i primi effetti dovrete aspettare 45-90 minuti, cercate quindi di avere pazienza e non esagerare.