Come Estrarre LSA Dai Semi Della Bella Di Giorno

Pubblicato :
Categorie : BlogCome si faErbe e Semi

Estrarre LSA Dai Semi Della Bella Di Giorno


La bella di giorno è stata usata per i suoi effetti psicoattivi per secoli. I fiori, i semi, le foglie e i rampicanti contegono tutti alcaloidi psichedelici che possono regalare trip unici. Ecco come estrarre LSA dai semi di questa pianta.

La bella di giorno, conosciuta con il nome scientifico Ipomoea tricolor, è una specie fiorente appartenente alla famiglia delle Convolvulaceae. La pianta, erbacea ed annuale, è indigena dei tropici del Nuovo Mondo, e cresce fino ad un'altezza di 2-4m. Le foglie sono disposte a spirale ed hanno bellissime e vivaci sfumature blu e viola che circondano un cuore bianco e giallo. Sebbene abbia un'estetica estremamente gradevole, questa pianta è usata dall'uomo più che per meri scopi ornamentali.

PERCHÉ ESTRARRE L'LSA?

Perché Estrarre L'LSA?

La bella di giorno ha proprietà psichedeliche che attirano l'attenzione sia di etnobotanici che di psiconauti. Il suo uso non è sconosciuto ad epoche passate. Infatti, per secoli, le diverse parti della pianta sono state impiegate come enteogeno in diverse culture dei Nativi Americani del Messico. Lo scrittore e etnomicologo Robert Gordon Wasson sostiene che i semi della bella di giorno venissero usati anche dagli Aztechi.

I semi, i rampicanti, i fiori e le foglie della bella di giorno contegono alcaloidi ergolinici, in particolare ergina. L'ergina, anche conosciuta come lisergamide, o LSA, è una triptammina naturale strutturalmente simile all'LSD. Tuttavia, l'LSA regala un'esperienza psichedelica relativamente meno intensa, ma comunque tutt'altro che debole. L'acido lisergico idrossetilammide e l'ergonovina sono altri alcaloidi presenti nella bella di giorno, anch'essi considerati responsabili degli effetti psichedelici della pianta.

Ci sono molteplici modi di assimilare i semi della bella di giorno per avere gli effetti desiderati. Alcune persone semplicemente si fanno coraggio e scelgono di masticarli direttamente così come sono. Altri macinano i semi e li mettono in ammollo per poi farne una bevanda enteogenica.

I principi attivi d'interesse possono anche essere estratti, in questo modo si ha l'opportunità di filtrare le sostanze che provocano nausea. Di seguito, le istruzioni per estrarre ergina, o LSA, dai semi della bella di giorno.

COME ESTRARRE L'LSA

Come Estrarre L'LSA

Perché l'estrazione sia fruttuosa, ci sarà bisogno di qualche strumento. Saranno necessari 4g di semi di bella di giorno, alcol isopropilico denaturato al 91%, dell'acqua ed un filtro. Non dovranno mancare anche un macinino, una pirofila, una stufetta elettrica, un imbuto, dei contenitori e un coltello di qualità.

Per cominciare, sciacquare i semi per sbarazzarsi di qualsiasi contaminante, quindi lasciarli asciugare. Dopodiché, ridurli in polvere fine con il macinino o mortaio (per gli amanti del vintage) preferito.

Versare sui semi 400ml di acqua, mescolare e lasciar riposare per qualche minuto. Filtrare il miscuglio trasferendolo in un contenitore più grande. Ripetere quest'operazione altre tre volte fino ad ottenere 1,2 litri di infuso. Sembra che questo processo separi i principi d'interesse dai gruppi chimici responsabili della sensazione di nausea ed altri effetti collaterali.

A questo punto, posizionare la pirofila in modo tale che l'aria calda della stufetta la colpisca in pieno. Mettere l'infuso nel piatto.

L'acqua della soluzione evaporerà lentamente lasciando una sostanza che assomiglia al catrame. Questa fase è lunga, faticosa e si dice che duri una settimana, se si accende la stufetta per un totale di 8 ore al giorno. Sebbene possa sembrare esagerato, il processo va eseguito in questo modo per evitare le alte temperature che degraderebbero i principi "magici".

TRATTARE IL CATRAME

Trattare Il Catrame

A questo punto, usare il coltello per raschiare il catrame e trasferirlo in un altro contenitore. Pulire il piatto con dei solventi per rimuovere le macchie e lavarlo con cura preparandolo per i prossimi step.

Aggiungere 200ml di alcol isopropilico al catrame e agitare il contenitore. Riportare la soluzione nella pirofila e posizionarla di fronte alla stufetta. Questo passo va ripetuto finché non si pensa che l'alcol abbia estratto il maggior numero possibile di principi. Un avvertimento: in prossimità di fonti di calore, maneggiare l'alcol isopropilico con estrema cautela in quanto altamente infiammabile. Prestare la massima attenzione, usare il buon senso e assicurarsi che ci sia sufficiente ventilazione.

Una volta che l'alcol è evaporato, ciò che rimane è una sostanza gialla e appiccicosa. Dissolverla nell'acqua e conservarla in frigorifero. Adesso è pronta per essere consumata.

EFFETTI DELL'LSA

Effetti Dell'LSA

Assumere LSA per via orale provoca effetti fisici ed a volte estatici. Si dice che l'esperienza possa andare dal calmo ed introspettivo al profondo e coinvolgente.

4g di semi sono la dose suggerita di LSA basata su resoconti aneddotici. È bene informarsi a fondo sull'argomento per capire quale sia la dose adatta all'uso che se ne vuole fare, e se la sostanza interagisca con eventuali cure farmacologiche o condizioni cliniche delicate.

L'LSA è in grado di regalare un trip intenso e di lunga durata. Se si decide di provare gli effetti di questa sostanza, è bene non avere limiti di tempo e trovarsi in un ambiente familiare e adeguato. È consigliabile non assumere LSA se si soffre di depressione, ansia o squilibri psicologici affini. L'LSA non dovrebbe essere assunto in concomitanza con alcol o inibitori delle monoamico ossidasi (IMAO).

Luke Sumpter

Scritto da: Luke Sumpter
Luke Sumpter è un giornalista basato nel Regno Unito, specializzato in salute, medicina alternativa, erbe e terapie psichedeliche. Ha scritto per media come Reset.me, Medical Daily e The Mind Unleashed, coprendo queste ed altre aree.

Scopri i nostri scrittori

Relativi Prodotti