Come determinare la potenza del THC negli

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisRicette

Come determinare la potenza del THC negli

Determinare la giusta dose per gli "edibles" può essere un vero rompicapo, se non avete idea di come fare, ma qui trovate la risposta a tutti i vostri dubbi.

Gli alimenti a base di Cannabis possono rappresentare un vero e proprio campo minato. In molti pensano che sia la stessa cosa che fumare, salvo poi rimanere scioccati dalla realtà. Ciò che rende le cose ancora più complicate, è il fatto che gli alimenti a base di Cannabis sono davvero molto difficili da dosare. Anche coloro che sono abituati ad assaporare un "edible" con regolarità, normalmente si barcamenano nel tentativo di azzeccare la giusta quantità di Cannabis da aggiungere ai propri piatti. Ci sono alcuni passi ben precisi che si possono seguire e che possono essere di grande aiuto per gli appassionati di "edible" (e anche per i principianti), per sapere con una certa esattezza di quanta erba ci sarà bisogno per la preparazione del proprio alimento.

IL POTERE DEGLI EDIBLES

La prima cosa da comprendere, prima di mettersi al lavoro con le dosi, è che l'effetto scaturito dall'ingestione della Cannabis è decisamente più forte di quanto non sia quello ottenuto fumandola. Ciò perché vi è una differenza fondamentale tra il modo in cui l'organismo umano assorbe la marijuana ingerita da quella fumata. Fondamentalmente, quando ingerito, il THC viene metabolizzato in una forma molto più potente dal fegato. Ciò rende la medesima quantità più forte se ingerita piuttosto che fumata.

Potete saperne di più su cosa succede quando la Cannabis viene ingerita qui.

LA GIUSTA DOSE PER TE

Una volta appreso tutto ciò, è arrivato il momento di entrare realmente nel merito della giusta dose di THC. Le seguenti indicazioni rappresentano un'aneddotica regola empirica, dal momento che esiste un numero decisamente ridotto di ricerche scientifiche sui dosaggi negli edibles. Per questo motivo, dovrete tenere bene a mente che queste dosi possono agire diversamente a seconda del soggetto.

2mg - Questa va considerata come la dose-soglia per i consumatori OCCASIONALI. È molto improbabile che possa causare qualche danno.

2,5mg - Si ritiene che questa sia la dose popolare per coloro che cercano di ridurre la propria ansia sociale, di aumentare la concentrazione o di stimolare l'appetito. Viene spesso paragonata ad una leggera sbornia da alcool.

5mg - Quasi tutti i consumatori OCCASIONALI riportano effetti significativi. Tra questi un "high" confortante ed una stimolazione dell'appetito.

10mg - La maggior parte dei consumatori OCCASIONALI riporta un effetto potente. Ne conseguono un "high" molto forte, una forte psicoattività ed una significativa distrazione da una serie di problemi, come il dolore. La maggior parte dei consumatori REGOLARI tende a considerare i 10mg un confortevole livello base.

15mg - La maggior parte dei consumatori OCCASIONALI ritiene che si tratti di una potenza non troppo confortevole. I consumatori REGOLARI considerano i 15mg come una dose standard, ma potente.

20mg - La maggior parte dei consumatori REGOLARI ritiene che i 20mg siano in grado di indurre un "high" davvero potente, con una forte psicoattività, una stimolazione dell'appetito ed offrano la possibilità di distrarsi da alcuni problemi, quali il dolore.

>25mg - Questa viene spesso considerata una dose non confortevole da parte dei consumatori REGOLARI. Tuttavia, più si consuma Cannabis e più il corpo si abitua ai suoi effetti. Tanto che, spesso, i consumatori giornalieri devono aumentare il proprio dosaggio, a causa di una sorta di assuefazione.

Nota: Si tratta in ogni caso di dati puramente aneddotici e non tengono in considerazione altri fattori, quali la variabilità del contenuto di CBD.

AGGIUNGERE LA DOSE PIÙ ADATTA ALLE PROPRIE ESIGENZE

Conoscere quale sia la dose più adatta alle proprie esigenze è cosa buona e giusta, ma dovrete essere in grado di tradurre questa conoscenza anche nella pratica, al momento di cucinare i vostri edibles. Per fare ciò, prima di tutto dovete conoscere la percentuale di THC contenuta nella vostra marijuana. Se l'avete coltivata da soli o sapete che varietà avete per le mani, troverete facilmente queste informazioni consultando la descrizione delle diverse varietà online.

Ciascun grammo di cime di Cannabis corrisponde a 1,000mg di prodotto essiccato. Quindi se avete a disposizione una varietà dal 20% di THC, sapete che equivale a 200mg di THC. Quindi con un grammo di cime dal 20% di THC, potrete produrre 10 dosi da 20mg. Se avete un grammo di una varietà dal 10% di THC, allora potrete creare 10 dosi da 10mg, o 5 dosi da 20mg, e così via.

Grazie a queste informazioni, dovreste poter determinare la potenza desiderata per ciascuna porzione dei vostri edibles, oltre a sapere come dividere la vostra Cannabis per ottenere la giusta forza. Naturalmente, questa guida è approssimativa e presuppone che la Cannabis sia distribuita in maniera omogenea nel vostro impasto per biscotti o quant'altro vogliate preparare. La cosa migliore è considerarla come un punto di partenza, sfruttando le vostre successive esperienze per capire e determinare la giusta dose che fa per voi.