COMBATTERE LA CEFALEA A GRAPPOLO CON LE TRIPTAMINE

Published :
Categories : BlogSostanze psichedeliche

COMBATTERE LA CEFALEA A GRAPPOLO CON LE TRIPTAMINE

L'utilizzo di triptamine per combattere la cefalea a grappolo potrebbe sembrare una soluzione estrema, ma problemi estremi richiedono rimedi estremi. L'agonia che il mal di testa a grappolo induce è e

Prima di affrontare questo articolo, una parola di precauzione: tenete seriamente in considerazione, per favore, che le triptamine sono molto potenti e possono, ad elevati dosaggi, causare allucinazioni e altri segnali di feedback sensoriali alterati, pertanto bisogna affrontarle con la dovuta cautela. Non assumete triptamine se siete in stato di gravidanza o state allattando, se soffrite o siete predisposti a malattie mentali o se state assumendo altri tipi di farmaci. Le triptamine hanno effetti sia psicologici che fisiologici e non devono mai essere assunte senza aver prima consultato un medico (noi non siamo medici e non possiamo fornirvi alcun tipo di indicazione farmaceutica o medica). Purtroppo, inoltre, le triptamine sono vietate nella maggior parte dei Paesi del mondo: non è nostra intenzione incoraggiarvi ad alcun tipo di attività illegale, ma... esistono fonti naturali di triptamine, come i funghi magici (psilocina e psilocibina) e l'Hawaiian woodrose (LSA).

L'utilizzo di triptamine per combattere la cefalea a grappolo potrebbe sembrare una soluzione estrema, ma problemi estremi richiedono rimedi estremi. L'agonia che il mal di testa a grappolo induce è estrema e alcuni soggetti che ne soffrono definiscono questo dolore insopportabile "La Bestia" (viene anche considerato il mal di testa del suicidio ed è la peggior cefalea o dolore conosciuto dalla medicina: tanto per darvi un'idea del tipo di male di cui stiamo parlando).

Diversi soggetti che soffrono di cefalea a grappolo hanno rilevato che piccole dosi (subliminali, non in grado di indurre allucinazioni) di psilocibina triptamina allucinogena possono prevenire o porre fine ad un attacco o ad un ciclo della Bestia. Altri trattamenti per prevenire simili attacchi, come gli steroidi, il litio e il verapamil sono variabili per effetti ed efficacia e, sebbene le triptamine siano in effetti pericolose, l'organizzazione Clusterbuster ritiene che siano un metodo migliore rispetto a questo tipo di prescrizione farmaceutica, dal momento che le triptamine pare siano più efficaci per un uso preventivo e possano essere paragonate, per efficacia e sicurezza, all'assunzione di ossigeno puro, mentre variano dal punto di vista degli effetti collaterali. Anche l'LSD pare essere molto efficace al medesimo scopo ed è un parente di queste sostanze: sono attualmente in corso ricerche per approfondirne l'efficacia.

INTERAZIONI CON FARMACI PRESCRIVIBILI

Sfortunatamente, alcuni farmaci per la cefalea a grappolo possono aumentare gli effetti delle triptamine in maniera imprevedibile, mentre altri possono interferire con l'efficacia delle triptamine, come ad esempio i triptani (ad es. Imitrex) e gli steroidi (ad es. Prednisone), il che potrebbe richiedere un periodo di disintossicazione per ripulire l'organismo da suddette sostanze prima di iniziare la terapia con triptamine. E non dimenticatevi, ancora una volta, di consultare il vostro medico e di farvi dare un parere professionale, prima di affrontare questo tipo di cura: potrebbe aiutarvi a trovare una soluzione alternativa e, molto probabilmente, vi consiglierà diversi trattamenti efficaci per affrontare gli attacchi durante questo periodo, come tecniche di coping fisico (docce gelate, docce calde, esercizi intensivi duri e impacchi di ghiaccio) e altre terapie d'emergenza come consumare grandi quantità di caffè o bevande energetiche con taurina o caffeina, oppure inalare alti livelli di ossigeno con maschera non rebreather.

DOSAGGI

L'obiettivo nell'uso di triptamine è di portare il massimo sollievo a chi soffre di cefalea a grappolo con il minor numero di effetti collaterali, in particolare allucinazioni. Chi soffre di questo tipo di mal di testa ricorre alle triptamine sia per porre fine ad un attacco o ad un ciclo, sia per prevenirli, in caso si abbiano avvisaglie di una loro comparsa. Alcuni soggetti hanno scoperto di riuscire a combattere la Bestia assumendo alcune piccole dosi prima che la crisi si scateni: in questa maniera riescono a bloccare completamente un ciclo prima che cominci o, almeno, a ridurre notevolmente il dolore. Altri assumono piccole dosi di LSA o di psilocibina ogni cinque giorni per arrestare un ciclo già cominciato.

IL SOLLIEVO

L'effetto delle triptamine può essere sorprendentemente veloce e completo all'inizio, ma non si può considerare la fine finché l'effetto non sarà terminato. Alcune persone avvertono un sollievo immediato, in poche ore o in uno o due giorni, ma la cefalea a grappolo si ripresenta e questi "ritorni di fiamma" potrebbero essere più severi o più leggeri, sia in termini di livello del dolore che di durata degli attacchi. Questo potrebbe succedere per alcune volte, ma alla fine cominceranno a svanire. Potreste ricorrere a terapie alternative per far fronte a questi "ritorni di fiamma". Se i sintomi dovessero continuare o dovessero ritornare gradualmente potreste aver bisogno di un'altra dose: alcuni soggetti necessitano solo di due o tre dosi per portare a termine un ciclo, mentre altri potrebbero aver bisogno di ripetere il dosaggio ogni settimana (o due), per andare a ridurre gradualmente gli intervalli fra un ciclo e l'altro. Ogni persona è differente e qualcuno potrebbe non riprovare dolore per anni, dopo aver assunto qualche, se non addirittura una sola, dose mentre altri potrebbero non giovare di alcun sollievo anche dopo l'assunzione di un dosaggio forte.

EFFETTI COLLATERALI

Piccole dosi di triptamine possono portare ad un sollievo massimo senza causare alcun tipo di effetto collaterale. Ma le triptamine sono molto potenti e un dosaggio medio può provocare uno stordimento simile a quello derivato dal consumo di un paio di birre, ma con effetti differenti da quelli di un 'high' da alcolici. Alcuni soggetti che soffrono di cefalea a grappolo hanno riportato di sonnolenza durante l'assunzione di LSA per combattere la Bestia (mentre altri non hanno riportato alcun effetto collaterale). Ciascuno di noi è diverso dagli altri e una fonte naturale di triptamine può variare in potenza da persona a persona, pertanto bisogna avvicinarsi a queste sostanze sempre con molta cautela.

SITUAZIONE DELLA RICERCA

Finora non è noto come e perché le triptamine, assunte in piccole dosi e ad intervalli settimanali, siano in grado di contrastare un dolore tanto grande. Si è ipotizzato che sia grazie alla loro proprietà vaso-costrittiva, oppure grazie all'anello indolico della molecola delle triptamine che, andando ad interagire con i recettori della serotonina, potrebbe giocare un ruolo fondamentale nella battaglia contro la Bestia, ma siamo nel campo della neurologia seria e c'è ancora molto da imparare e ulteriori ricerche sono in corso.

RAPPORTI DEI CONSUMATORI

Rapporti dai consumatori, presenti nei gruppi di discussione su Internet, e diverse informazioni reperite in diverse forme di indagine online, mostrano come l'80% di questi utenti hanno avuto un'esperienza significativa di sollievo dal loro dolore. Questi rapporti aneddotici sono stati analizzati e ripresi durante il National Headache Foundation Research Summit dal Dr. John Halpern e dal suo collega Dr. Andrew Sewell, nel 2006. I loro studi sono stati, successivamente, pubblicati sulla rivista "Neurology" e hanno riportato come il 75% dei pazienti con attacchi occasionali e il 67% di quelli con crisi croniche di cefalea a grappolo abbiano giovato sensibilmente di un sollievo dal dolore.

SITUAZIONE LEGALE

Come più volte menzionato nell'introduzione, le triptamine sono illegali nella maggior parte dei Paesi del mondo, senza attenzione al loro impiego. L'LSD è una sostanza illegale ovunque e per chiunque. L'Ayahuasca e altri preparati DMT sono altrettanto illegali, a meno che non facciate parte di qualche setta religiosa. Acquistare queste sostanze da spacciatori di strada non è una valida opzione perché non solo è illegale, ma è anche pericoloso, dal momento che non si potrebbe accertarne la qualità né la potenza (senza considerare che gli spacciatori non sono fra le persone più affidabili e la fregatura potrebbe essere dietro l'angolo). Ci sono altre strade per ottenere le triptamine, ad esempio acquistando semi di LSA o kit per la coltivazione di funghi magici, ma il consumo rimarrebbe comunque illegale, aldilà della coltivazione. In conclusione: è meglio usare queste sostanze con saggezza, in tutta segretezza, ma senza mai dimenticare di consultare prima il parere di un medico.

comments powered by Disqus